Nascono a Mondovì i “consigli di Frazione” e i “capi cantone”

Mondovì Consigli di frazione,

Sarà una modifica dello Statuto comunale, discussa e votata domani giovedì 29 settembre, a far nascere a Mondovì i “Consigli di Frazione”. Uno per ogni nucleo o borgo fuori dal concentrico: Breolungi, Gratteria, Merlo, Pascomonti, Pogliola, Rifreddo, San Biagio, San Giovanni Govoni, San Quintino-Crist-Cassanio.

E ognuno di questi avrà un "capo Cantone" che coordinerà e rappresenterà la Frazione (e il suo Consiglio) presso il Comune. Sarà una sorta di referente esterno, volontario, che potrà addirittura partecipare alle riunione di Giunta quando convocato, nominato dal sindaco o dagli assessori apposta con questo scopo.

Si tratta di un punto che era presente nel programma elettorale e di mandato di Luca Robaldo: e lo stesso sindaco, che ha voluto tenere per sé la delega alle frazioni fra quelle in Giunta, ha sempre manifestato la sua determinazione su questo tipo di tema.

Per istituirle, l'Amministrazione porta in Consiglio comunale una variazione dello Statuto comunale che non solo istituisce i "Consigli" e i "capi cantone", ma anche la «designazione di persone esterne qualificate nelle materie di rispettiva competenza, su base volontaria e gratuita e nell’esclusivo interesse della collettività». Di fatto, parrebbe che questa nuova qualifica potrebbe un domani essere estesa anche ad altri tipi di "incarichi volontari" (come i volontari civici).

«L’incarico - si legge nella modifica proposta - non potrà avere durata superiore al mandato del relativo assessorato e sarà revocabile in ogni momento, senza diritto a preavvisi o indennità alcuna. L’attività dovrà in tal caso svolgersi in modo non continuativo, senza vincoli di subordinazione, e senza l’esercizio di competenze di natura gestionale e/o politica. Gli incarichi saranno assegnati con decreto sindacale e pubblicati sul sito web comunale nella sezione “amministrazione trasparente”, corredati dal relativo curriculum e dalle dichiarazioni circa l’assenza di cause di inconferibilità o incompatibilità, nel rispetto dei
codici di comportamento. I soggetti così individuati possono essere invitati dal sindaco a partecipare alle riunioni di Giunta ove si discutano argomenti attinenti alle materie di
competenza e limitatamente alla trattazione degli stessi».



Scopri anche

Arriva la neve, l’Arpa dirama l’allerta gialla per Mondovì e Val Tanaro

Allerta gialla per neve nella giornata di domani, di sabato 3 dicembre. Arpa Piemonte ha diramato oggi alle 13 il bollettino, che ha valenza 36 ore. Per la zona F (Mondovì e Valle Tanaro)...
Lannutti primo tir elettrico

“Lannutti” presenta il suo primo tir elettrico: «Il futuro dei trasporti deve essere sostenibile»

Quarantaquattro tonnellate, nessun rumore. Il tir è elettrico. Non quello del futuro: è oggi, presente. Walter Lannutti, numero uno dell'azienda di trasporti e logistica che ha fondato 50 anni fa, lo ha presentato questa...

“C’è una bomba in Stazione a Fossano”, ma è un falso allarme

"C'è una bomba in Stazione a Fossano". Una telefonata anonima nella serata di ieri, giovedì 1° dicembre, ha fatto scattare l'allerta. Presso la Stazione ferroviaria fossanese sono intervenuti i Carabinieri e la Polizia ferroviaria,...

A gennaio 2023 torna a Mondovì il Raduno di Mongolfiere dell’Epifania

Il cielo di Mondovì, Città delle Mongolfiere, si riempirà ancora una volta di palloni colorati. Dal 6 all’8 gennaio 2023 torna l’evento volante che ogni anno tiene l’intera città col naso all’insù: il Raduno...