Casa di riposo di Farigliano: va in pensione la “Oss” Giusy Delucis

Momento di ringraziamento e saluti, con ospiti e colleghi. Il sindaco Airaldi: «Ha lavorato tantissimo, con impegno e dedizione, al servizio di chi aveva più bisogno»

Giusy Delucis in Casa di riposo, con il sindaco Ivano Airaldi

Giuseppina (per tutti Giusy) Delucis, ha raggiunto il traguardo della meritata pensione. Fariglianese, dipendente della “Milanostampa”, dopo la chiusura dell’azienda Giusy aveva reagito prontamente, iscrivendosi dopo breve tempo al corso da Oss ed entrando successivamente a far parte del personale della Struttura assistenziale del paese. Giovedì 29 settembre, i colleghi, gli ospiti ed i famigliari degli assistiti l’hanno salutata durante un momento di festa. Presente anche il sindaco Ivano Airaldi, che ha consegnato un omaggio floreale a Giusy da parte dell’Amministrazione comunale, aggiungendo: «È arrivato il momento di interrompere il viaggio e di goderti questa meritata, e anche un po’ sofferta, pensione. Andare in pensione è un passaggio importante della vita ed è pieno di significati. Giusy, hai trascorso intere giornate in questa Casa dì riposo, hai lavorato tantissimo, con impegno, passione e dedizione, sempre al servizio dei bisognosi. Hai sempre speso un sorriso per tutti e la tua disponibilità è stata d’esempio per le colleghe più giovani. Crediamo che tu abbia contribuito a costruire qualcosa di buono presso la nostra struttura.



Scopri anche

Un grosso cinghiale intrappolato nel canale: a Garessio intervengono i Vigili del fuoco

Un cinghiale era rimasto intrappolato nel canale della diga presso la centrale idroelettrica a Trappa (Garessio). È quanto avvenuto nel pomeriggio di oggi, domenica 27 novembre, quando, su segnalazione di alcuni residenti, sono intervenuti...

Oggi a Mondovì la celebrazione per la “Virgo Fidelis” con l’Arma dei Carabinieri

Questa mattina, domenica 27 novembre, la Compagnia dei Carabinieri di Mondovì ha celebrato la ricorrenza della "Virgo Fidelis", Patrona dell'Arma dei Carabinieri dall'11 novembre 1949. La funzione religiosa si è svolta nella chiesa del...

«Com’eri vestita, quando ti hanno stuprata?», a Mondovì la mostra di Amnesty

"Era un mio compaesano, mi ospitava perché nona avevo casa. Ogni volta che la moglie usciva, mi violentava". "Quando siamo arrivati nel parcheggio, ha chiuso tutte le porte dell'auto: e mi ha stuprata". "Quel...

“Luci a Piazza”: piazza Maggiore si trasforma in un bosco natalizio

LUCI A PIAZZA. Prende il via lo show luminoso nel rione storico di Mondovì. Ecco qualche immagine. Lo spettacolo di "mapping" sulle facciate storiche va in scena anche oggi, domenica 27 novembre, dalle 19...