Fucili e pistole sotto il letto, viene assolto dal Tribunale

Un pensionato di Saliceto era finito a processo dopo che i Carabinieri avevano trovato le armi (regolarmente denunciate) e prive di munizioni nel cassettone

Un normale controllo dei Carabinieri è finito con una denuncia e un processo penale contro un pensionato di Saliceto, accusato di omessa custodia di armi da fuoco. Nell’agosto dello scorso anno, i militari avevano rinvenuto a casa dell’uomo una carabina, tre fucili da caccia e una pistola calibro 7,65. Tutte armi munite di regolare denuncia, ma conservate con modalità che hanno indotto le forze dell’ordine a disporne il sequestro: «Erano tenute nel cassettone sotto il letto. Tutte nelle loro custodie, non cariche, ma custodite in maniera non idonea», ha spiegato il luogotenente Simone Gemignani. Il comandante della caserma di Saliceto ha aggiunto che nell’abitazione non c’erano «armadi blindati o comunque adatti a custodire le armi».

Insieme al legittimo possessore e alla moglie, in casa vivevano anche i figli della coppia, tra cui due minorenni. Da circa un mese la famiglia si era trasferita all’interno dello stesso comune, comunicando anche lo spostamento delle armi. «Un dato che evidenzia la condotta negligente e imprudente», ha sostenuto il pubblico ministero Alessandro Borgotallo, chiedendo la condanna dell’imputato: «Nell’arco di un mese avrebbe potuto trovare una collocazione più efficace per le armi. Il letto era agevolmente sollevabile da chiunque». A carico del pensionato la pubblica accusa aveva domandato un’ammenda di 300 euro.

L’avvocato difensore Luca Borsarelli ha invece sostenuto l’insussistenza delle accuse: «Le armi erano scariche e inservibili, nell’abitazione non sono state trovate munizioni». Secondo quanto osservato dal legale, il principio giurisprudenziale sancito dalla Cassazione richiede di custodire le armi «con le cautele che possono esigersi da persone di normale prudenza»: dunque si richiede di occultarle «ma non di ricorrere a particolari sistemi di sicurezza». Le armi, ha aggiunto, «non erano in un luogo visibile a tutti». All’esito della breve istruttoria, il giudice Marco Toscano ha assolto l’imputato perché il fatto non sussiste.

Musica, spettacoli, cinema all’aperto, circo, arte: a Mondovì un luglio pieno di cose da...

Abbiamo raccolto qui, in un'unica pagina, gli eventi in programma a luglio a Mondovì. Clicca su ogni articoli per i dettagli dell'evento: https://www.unionemonregalese.it/2024/06/17/a-luglio-tornano-doi-pass-a-breo/ https://www.unionemonregalese.it/2024/06/20/a-luglio-2024-torna-a-mondovi-piazza-di-circo-il-tendone-ai-ravanet/ https://www.unionemonregalese.it/2024/06/20/i-live-a-mondovicino-enrico-ruggeri-cristina-davena-fargetta-e-mirko-casadei/ https://www.unionemonregalese.it/2024/06/18/bye-bye-barocco-a-mondovi-a-luglio-arriva-andy-warhol/  

Incidente stradale sull’A6 all’uscita di Ceva

Incidente stradale sull'A6 Torino-Savona, all'altezza dell'uscita di Ceva nella mattinata di oggi poco oltre le 10.15 (venerdì 21 giugno). La viabilità non si risulta interrotta: nel sinistro è rimasta coinvolta una moto. Sul posto...

Pamparato: comincia il nuovo corso di Franco Borgna

È cominciato con il Consiglio di insediamento di ieri pomeriggio il secondo mandato di Franco Borgna alla guida di Pamparato. Franco Borgna ha indossato la fascia e prestato giuramento al cospetto dei...

Farigliano, insediato il nuovo Consiglio: Giachello e Bertone confermati in Giunta

Si è ufficialmente insediato il Consiglio comunale di Farigliano. La sera di giovedì 20 giugno, in municipio, alla presenza della nuova squadra al completo, il sindaco Ivano Airaldi (appena riconfermato alle urne), dopo il...

Ecco la Giunta Bailo: Luigi Vinai resta vicesindaco, Michela Tomatis assessore

Durante il primo Consiglio comunale, la sera di giovedì 20 giugno, si è insediata ufficialmente la nuova Amministrazione di Magliano Alpi, che sarà guidata per la quarta volta consecutiva dal confermato sindaco Marco Bailo. Davanti...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...