Ceva ha il suo campo in sintetico, intitolato al “Grande Torino”

Stamattina il taglio del nastro, presente l'ex granata e ora dirigente del Torino Silvano Benedetto. La struttura servirà alle giovanili e prima squadra per ridurre l'impatto sul campo in erba ufficiale del "Riera"

«Gli eroi sono sempre immortali agli occhi di chi in essi crede. E così i ragazzi crederanno che il Torino non è morto : è soltanto "in trasferta"». Hanno risuonato le celebri parole di Indro Montanelli, questa mattina a Ceva, rilette dal vicesindaco Lorenzo Alliani in occasione dell'inaugurazione del nuovo campo da calcio in sintetico (proprio a fianco del campo comunale "Francesco Riera"). La struttura prende il nome di "Grande Torino", in memoria della squadra che solo il fato vinse nel tragico incidente di Superga del 1949.

Folta la rappresentanza politica e sportiva sul nuovo terreno di gioco artificiale, a partire dai padroni di casa Vincenzo Bezzone, sindaco di Ceva e Filippo Patetta presidente dell'Ama Brenta Ceva, società calcistica sana e solida a livello provinciale che non poteva festeggiare i suoi 60 anni d'età in modo migliore. La storia del campo è stata lunga e resa complicata dalla pandemia e dall'alluvione (proprio in quell'area il Tanaro ha esondato nel 2020). Finalmente, grazie al contributo di Fondazione Crc e Comune, si è arrivati ora al taglio del nastro.

Benedetti e l'omaggio con la maglia di Nemanja Radonjic

Presente l'ex giocatore e ora dirigente del Torino Silvano Benedetti assieme all'altro ex granata e ormai cebano a tutti gli effetti Enrico Fantini. Hanno portato il loro saluto l'onorevole Monica Ciaburro, fresca di rielezione, il vicepresidente del consiglio regionale Franco Graglia, il consigliere provinciale Marco Bailo, il consigliere Crc Davide Merlino, nonchè Enrico Giacca (vicepresidente regionale Lnd-Figc), Giuseppe Chiavassa (delegato Lnd-Figc Cuneo) e il direttore Cssm Marco Manosperti (Unione Montana) che ha presentato i manufatti realizzati dal Centro diurno con cui sono stati premiati tutti i "pilastri" dell'Ama Brenta Ceva calcio.



Scopri anche

Un grosso cinghiale intrappolato nel canale: a Garessio intervengono i Vigili del fuoco

Un cinghiale era rimasto intrappolato nel canale della diga presso la centrale idroelettrica a Trappa (Garessio). È quanto avvenuto nel pomeriggio di oggi, domenica 27 novembre, quando, su segnalazione di alcuni residenti, sono intervenuti...

Oggi a Mondovì la celebrazione per la “Virgo Fidelis” con l’Arma dei Carabinieri

Questa mattina, domenica 27 novembre, la Compagnia dei Carabinieri di Mondovì ha celebrato la ricorrenza della "Virgo Fidelis", Patrona dell'Arma dei Carabinieri dall'11 novembre 1949. La funzione religiosa si è svolta nella chiesa del...

«Com’eri vestita, quando ti hanno stuprata?», a Mondovì la mostra di Amnesty

"Era un mio compaesano, mi ospitava perché nona avevo casa. Ogni volta che la moglie usciva, mi violentava". "Quando siamo arrivati nel parcheggio, ha chiuso tutte le porte dell'auto: e mi ha stuprata". "Quel...

“Luci a Piazza”: piazza Maggiore si trasforma in un bosco natalizio

LUCI A PIAZZA. Prende il via lo show luminoso nel rione storico di Mondovì. Ecco qualche immagine. Lo spettacolo di "mapping" sulle facciate storiche va in scena anche oggi, domenica 27 novembre, dalle 19...