Calcio: Piazza-Carrù 0-0, le pagelle

Gonella e Calimera i migliori in campo

In Seconda Categoria, al "Piero Gasco" vibrante match, finito a reti bianche tra Piazza e Carrù. Ecco le pagelle di Alberto Bovetti.

PIAZZA

FERRERO 6,5. Festeggia a fine gara il secondo clean sheet consecutivo, che è merito pure suo anche se il Carrù la porta non la vede granché. Piatto forte del suo pomeriggio, la parata d’istinto sull’incornata ravvicinata di Maia a fine primo tempo.

HOXHA 6,5. Adattato nei panni del terzino, in cui si trova comunque discretamente a suo agio. Si mette in luce ad inizio ripresa quando collabora alla costruzione dell’offensiva.

GONELLA 7,5. Se mister Barberis, nonostante l’idea del turnover totale, gli dà sempre una maglia da titolare fisso, il motivo è evidente. Fra anticipi puntuali e coperture perfette chiude davvero tutto quel che gli capita a tiro e nel raggio di metri e metri da lui non passa neppure uno spiffero.

MARTINI 6. Il gioco del Piazza, inizialmente fluido e gradevole, passa anche da lui, ma purtroppo non dura e gli ingranaggi si inceppano un po’ troppo presto.

ROSSI FE. 6. Leggerino, ma ugualmente efficace a fronte di un attacco carrucese che fatica a trovare spazi ed a costruire occasioni. Dal 58’ Tomatis 6. Se la cava, senza emergere più di tanto.

PETTITI 6. Se ne sta basso e buono, a coprire su Mazouf e tradendo in alcuni frangenti un pizzico d’ansia per quel che il suo dirimpettaio potrebbe architettare. Dal 61’ Dardanello 6. Lo sfruttano nel finale per provare a scardinare, da destra, la ben registrata retroguardia granata, ma i suoi spunti sono spesso imperfetti.

CAMARA 7. Lo ispira l’attenzione al dettaglio e alle cose semplici, che tanto dettaglio non sono e quando riescono fanno girare bene la squadra. Dal 71’ Bertolino sv.

ROSSI FR. 6,5. C’è un Piazza ben oliato e con un centrocampo di idee e iniziativa, ed è lì che dà il meglio, ma c’è anche un Piazza che lentamente si spegne e non propone quasi più nulla, da un certo punto della gara (sicuramente troppo presto) in avanti, in cui tutti, lui compreso, perdono smalto ed incisività.

MFUKA 6. La sua forza sono gli strappi e le cavalcate nelle praterie che occasionalmente (e non così frequentemente) si aprono, il difetto una certa approssimazione al momento della conclusione.

KOUYATE 6. Come i suoi compari di metà campo, parte pimpante e pieno di buoni propositi, eclissandosi però con eccessivo anticipo. Dal 66’ De Carolis 6,5. Mette un poco di ordine nel momento non migliore dei suoi.

PALA 6. Decisivo e a tratti straripante nei turni precedenti, opaco questa volta. Lo si vede poco, e per di più, quando lo si vede, si esibisce in giocate ordinarie e mai così brillanti. Dal 77’ Danna sv.

CARRU'

LUCIGNANI 7. Più che fra i pali, dove non gli arriva chissà quale minaccia, dà il meglio in uscita. Salva baracca e burattini con un intervento, pulitissimo sul pallone, con cui sbarra la strada a Mfuka lanciato nello spazio aperto.

DALMASSO 6,5. Prestazione a tinte non sgargianti; il risultato finale non è però disprezzabile, contando che Pala, che scorazza dalle sue parti, ne esce sostanzialmente annullato.

AUDISIO 7. Qualche minuto di rodaggio, dopodiché prende le misure ai punteros monregalesi, rendendo loro la vita tutt’altro che facile. E alla fine le occasioni collezionate da i padroni di casa non abbondano di certo.

GASCO 6,5. Spalla a spalla con Audisio, mattoncino dopo mattoncino, costruisce un muro sempre più alto e sempre meno facile da valicare, contro cui il Piazza finisce per andare a sbattere piuttosto regolarmente.

CALIMERA 7,5. Che bel giocatore. Assomma una serie di ottime qualità: visione di gioco, tecnica, capacità di mettere la palla sui piedi del compagno anche a decine di metri di distanza, tenacia, interdizione e altro ancora. Chi scrive, colpevolmente non lo conosceva proprio: davvero una sorpresa. Dal 90’+1 Mondino sv.

DAQOUNE 6. Non si fa notare dallo spettatore appena distratto, portando a casa la pagnotta ed una prova senza squilli e senza particolari sbavature.

BARBERIS 6. Ha il compito di provare a dar fastidio all’abbottonata difesa casalinga e non possiamo dire che vi riesca del tutto, fra accelerazioni a vuoto e spunti che si incartano sul più bello. Dal 63’ Degano 6. A mezzo servizio: ha le qualità per dare molto più fastidio agli avversari, ma per questa volta non si vedono.

BURDISSO 6,5. Qualche sofferenza per un buon pezzo di gara, quando il centrocampo che sta di fronte pare possedere un’altra verve; dopo, però, mette ordine e le cose cambiano in meglio, e di parecchio.

MAIA 6. Pomeriggio uggioso, e non solo dal punto di vista meteorologico. Là davanti si fa fatica a cavarne qualcosa ed a mettere in difficoltà il pacchetto arretrato di casa. Lui comunque ci prova e la sua occasione migliore (colpo di testa con tuffo provvidenziale di Ferrero) è tutt’altro che da dimenticare.

MAZOUF 6. Più fumo che sostanza per gran parte del match, per quanto con un suo colpo di testa ravvicinato, nel primo tempo, spaventi Ferrero ed il Piazza tutto. Dal 72’ Rolla sv. Scarsissimo materiale giocabile a disposizione nello scampolo di gara che gli tocca disputare.

ANSALDI 6,5. Il duo che forma con Burdisso, nel cerchio di centrocampo e dintorni, è senz’altro fra i più interessanti del girone. E se alla fisicità si aggiungesse ancora un pizzico di qualità, il tandem sarebbe praticamente perfetto.

Il servizio completo su "L'Unione Monregalese" in edicola mercoledì

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...

Prato Nevoso annuncia la partenza imminente dei lavori a Trucca Sapè

È quasi completo l'iter burocratico necessario per avviare i lavori al nuovo invaso sulla Trucca Sapè: la stazione sciistica Prato Nevoso annuncia la partenza dell'intervento entro poche settimane. Il nuovo invaso avrà...

Festa di San Filippo a Breo, celebrazione con mons. Brunetti

Momento importante per la comunità dei Padri Filippini, presenti nel Santuario del Santissimo Nome di Maria (chiesa di San Filippo come da tutti è indicata e conosciuta) a Breo, nonché ricorrenza che richiama tanti...
serie sky original 883

Alice Filippi alla regia della serie Sky Original sugli 883

Pavia, 1989. Sui banchi del Liceo scientifico "Niccolò Copernico" si incontrano due ragazzi di nome Max e Mauro. Di cognome fanno Pezzali e Repetto. Sono appassionati di fumetti e di film americani, e hanno...

Al bar “Cit ma bel” di Bastia nuovi panini “local”, pasticceria e gelati artigianali

Il bar “Cit ma bel” di Bastia, il caratteristico locale “di legno” sulla Fondovalle, in uscita dal paese, presenta importanti novità per la bella stagione ormai iniziata. Negli ultimi tempi sono arrivati infatti numerosi...
Festa fioritura Baita Elica

Domenica la Festa della fioritura a Baita Elica

In questi giorni sul monte Pigna si verifica un fenomeno naturale di straordinario fascino: la sua cima si imbianca, non per le precipitazioni nevose, ma per la fioritura dei narcisi. Il candido fiore ricopre...