Buoni spesa Covid: 171 domande accolte irregolarmente a Cairo Montenotte

Il danno erariale complessivo ammonta ad oltre 31 mila euro, secondo la Guardia di Finanzia

I finanzieri del Comando provinciale di Savona, nell’ambito dei servizi a tutela delle uscite di bilancio per il contrasto degli illeciti in materia di spesa pubblica, hanno svolto diffusi accertamenti in merito a indebite percezioni dei buoni spesa Covid-19. Durante le verifiche, sono state riscontrate numerose irregolarità nel conseguimento del sussidio pubblico erogato per il sostegno alle famiglie trovatesi in condizioni di difficoltà economica, ovvero di indigenza, nel periodo della recente emergenza sanitaria.

Nello specifico, la Tenenza di Cairo Montenotte ha esaminato circa 400 istanze ammesse al beneficio dal Comune, evidenziando ben 171 posizioni irregolari che hanno consentito a soggetti non meritevoli di beneficiare illegittimamente del contributo in parola. L’attenzione degli investigatori non si è limitata al mero esame formale delle singole domande, ma anche ai riscontri sostanziali delle informazioni riportate sulle stesse.

Da tali accertamenti è emersa la concessione dei buoni spesa ai richiedenti pur in presenza di domande incomplete o, in qualche caso, addirittura in bianco, quando, già da un esame preliminare, avrebbero potuto essere colte difformità formali per le quali il beneficio non poteva essere riconosciuto. All’esito delle attività ispettive, i finanzieri hanno proceduto ad inoltrare rapporto-denuncia di danno erariale alla Procura regionale della Corte dei Conti della Liguria, che risulta aver recentemente instaurato un giudizio di responsabilità per i medesimi fatti.

Il danno erariale complessivamente cagionato dalla erogazione di buoni spesa Covid-19, in assenza delle condizioni normativamente previste, ammonta ad oltre 31 mila euro. L’attività svolta dalle Fiamme Gialle savonesi non si è limitata all’accertamento del danno erariale, ma ha puntato, altresì, a proporre l’avvio delle procedure di recupero dei benefici illecitamente percepiti.

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...

Sale San Giovanni: torna il fascino della lavanda

Nonostante il meteo in questi giorni sia sempre un po’ incerto, arriva il Tempo della lavanda! A Sale San Giovanni, da metà giugno ad inizio luglio, si rinnova l'appuntamento con la fioritura. Durante i...

Ladri rubano le offerte in chiesa: serie di furti tra Dogliani e Farigliano

Tre furti nel giro di pochi giorni nelle chiese di Dogliani e Farigliano. Non si sono fatti scrupoli gli ignoti (o l’ignoto) che sono entrati nelle strutture religiose in pieno giorno e hanno portato...

Frabosa Sottana. Atto vandalico sull’auto di una candidata consigliera

Nella serata di lunedì ignoti hanno compiuto un atto vandalico sull'auto di Patrizia Ghisaura, ex docente genovese candidata nella lista di "Frabosa Futura". Probabilmente con un oggetto appuntito, il vandalo si è accanito sull'auto...

Suono delle Scuole: siamo a un punto di svolta? Tre riflessioni

Non lo posso negare: vedere queste ragazze questi ragazzi salire su un palco di quelle dimensioni e suonare carichi come molle, è una cosa che fa bene al cuore. Li invidio anche un po’:...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...