“Sulle ali di Manu”: in tanti alla passeggiata di Piozzo, nel ricordo di Manuela Negro

Oltre un centinaio di persone hanno partecipato al pomeriggio, nonostante il tempo incerto. Gli amici: «Ha lasciato un “buon segno”, in tutti noi»

I partecipanti alla passeggiata e le amiche di Manu con l'artista, davanti al tavolo a lei dedicato

Il tempo incerto e la pioggia non hanno certo fermato i moltissimi (famiglie, amici e famigliari), oltre un centinaio che, nel pomeriggio di domenica 9 ottobre, hanno partecipato a “Sulle ali di Manu”, appuntamento nel ricordo di Manuela Negro, scomparsa purtroppo sette mesi fa a soli 45 anni, a causa di una grave malattia. Dopo il ritrovo sulla balconata dell’Albarosa, dal “tavolo di Manu”, realizzato appositamente, il gruppo ha compiuto una piacevole escursione nei dintorni del paese, prima di tornare al punto di partenza per la merenda offerta dal Gruppo Alpini e dalla Pro loco di Piozzo. L’incasso ricavato dalle offerte servirà come contributo nell’acquisto di una lavagna multimediale per le Elementari di Piozzo. «Una giornata bellissima, molto sentita e partecipata – commentano gli amici –. Ringraziamo la famiglia, che ha permesso la realizzazione della giornata, e la valanga di amici che ha collaborato. Grazie all'Amministrazione comunale che ha concesso la decorazione del "tavolo" di Manu, il tavolo dove Manu si incontrava con le sue sue amiche ogni tanto, durante la pausa pranzo dal lavoro. Grazie al Gruppo Alpini e alla Pro loco, che hanno offerto la merenda, a Luisella (de “La Bottega” di Piozzo) che ha fornito pizza e focaccia e al Baladin che, oltre al supporto tecnico, ha messo a disposizione la birra. Immancabili i volontari della Protezione civile, che hanno assistito tutta la passeggiata, e le “Volontarie per l'arte”, che hanno predisposto un volantino con la mappa del sentiero e i punti di interesse artistico». Alla giornata hanno partecipato anche i bambini della Primaria di Piozzo con le insegnanti, che hanno collaborato alla realizzazione del tavolo e colorato le cartoline donate ai partecipanti. Si ringraziano inoltre Mascia Avanzo e Filippo Pantò, che hanno disegnato il tavolo, e tutti coloro che hanno partecipato. «“Sulle ali di Manu” – aggiunge Monica Massimino – è il nome del sentiero che Manuela amava fare con le amiche ed è il nome che ora porterà il suo sentiero. Come ha detto una sua carissima amica, la giornata è stata solo la conferma del “buon segno” che lei stessa ci ha lasciato».

Chirurgia Laser Difetto Visivo

Chirurgia laser per correggere il tuo difetto visivo: scopri se sei idoneo

Miopia, astigmatismo, ipermetropia, presbiopia - Non lasciare che la paura di togliere gli occhiali ti impedisca di fare le cose che ti piacciono: vieni l’8 e 19 aprile al Centro Abax di Cuneo per...

Che soddisfazione: la “Mon.Vì. Lpm Bam” è campione territoriale Under 13

Un successo meritato sul campo, frutto del grande lavoro svolto in palestra durante l’intera stagione sportiva. Prime nella fase di Eccellenza, le giovani atlete della “Mon.Vì Lpm Bam Rossa” hanno ottenuto il primato anche...

Mauro Gola lascia la Camera di Commercio per la Fondazione CRC

È uno degli ultimi tasselli che stanno andando a piazzarsi tutti in questi giorni. Oggi, lunedì 15 aprile, Mauro Gola ha lasciato la presidenza della Camera di Commercio. Si è dimesso questa mattina. Gola,...

Ancora ladri al bar “Cit ma bel” di Bastia: due furti in una settimana

Nuovo increscioso episodio, al bar "Cit ma bel" di Bastia, vittima di due furti con scasso in una sola settimana. Dopo l'incursione di ignoti avvenuta nella notte tra giovedì 4 e venerdì 5 aprile,...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...