Farigliano: oltre 550 mila euro per rifare la piazza principale del paese

La Regione ha accordato al Comune un maxi-contributo per la messa in sicurezza dell'area. Il sindaco Airaldi: «Molto soddisfatti, realizziamo un sogno nel cassetto che cambierà volto al centro»

«Stiamo per realizzare un sogno che tenevamo nel cassetto già da diversi anni, del quale avevamo iniziato a parlare addirittura durante la precedente Amministrazione. Abbiamo seguito passo passo l’evolversi dell’iter e ora possiamo dire di aver centrato l’obiettivo. Siamo davvero soddisfatti di poter realizzare un intervento, che cambierà volto al centro paese». Con queste parole, il sindaco di Farigliano, Ivano Airaldi, annuncia il maxi-finanziamento appena accordato al suo Comune dalla Regione Piemonte, per il completo rifacimento della grande piazza principale, piazza Vittorio Emanuele II, davanti al municipio e alle scuole. Secondo il prospetto diramato dalla Regione, entreranno nelle casse comunali 557 mila euro, per un intervento davvero rivoluzionario, che con molta probabilità potrà partire il prossimo anno. «Abbiamo in mano il progetto preliminare, nei prossimi mesi quindi bisognerà focalizzare gli sforzi sull’esecutivo, dopodiché appaltare i lavori – spiega il primo cittadino –. La piazza, ora un po’ in discesa, verrà portata tutta in piano, allo stesso livello, e diventerà il nostro salotto: sarà infatti completamente pedonale, senza auto e senza parcheggi. Verrà costruita anche una bella scalinata “ad anfiteatro”, che contribuirà a restituire all’osservatore un colpo d’occhio sicuramente molto piacevole. Gli spazi inoltre continueranno ad essere utilizzabili per l’allestimento della tensostruttura e della pista da ballo, per la “Festa del bon vin”, o per ospitare le bancarelle della “Fiera dei puciu”». Un’operazione di “bellezza” quindi, ma non solo, anzi: «La parte estetica ovviamente ha la sua importanza, ma questo intervento servirà soprattutto per la messa in sicurezza – prosegue Airaldi –. I bambini della scuola infatti potranno finalmente entrare ed uscire in sicurezza, senza il pericolo delle auto. Stessa cosa per l’intervallo: i ragazzi non saranno più obbligati a sostare nelle aree transennate, ma avranno a disposizione la piazza intera, per giocare in assoluta tranquillità. Ringraziamo per la collaborazione e la vicinanza il presidente della Regione, Alberto Cirio, il vicepresidente del Consiglio regionale, Franco Graglia, e l’assessore regionale Marco Gabusi». Fanno parte dell’intervento anche una serie di attraversamenti pedonali che collegheranno la nuova piazza alla parte “destra” del paese, verso la chiesa, la palestra e la Biblioteca: «L’idea è quella di realizzare un “dosso lungo” di circa 18-20 metri, che consenta di attraversare la strada in sicurezza, visti anche i sempre più frequenti incidenti che si verificano in zona. Confidiamo nella sensibilità della Provincia su un tema delicatissimo, affinché ci dia l’autorizzazione a procedere». Il Comune, come da accordi con la Regione, si è impegnato a garantire circa il 10% di cofinanziamento, con un esborso che si aggira sui 60 mila euro.

A breve la sistemazione della piazzetta della “casetta dell’acqua”
Il primo lotto di interventi sulla piazza partirà già nelle prossime settimane e si riferisce ad un ulteriore contributo da 300 mila euro, arrivato dal Ministero e riferito alla piazzetta della “casetta dell’acqua”, a via Cavour e a vicolo Portici. Sullo spiazzo nasceranno giardinetti e parcheggi a lisca di pesce, oltre ad un collegamento pedonale sicuro verso il resto del paese.



Scopri anche

Camionista si ferma sull’A6 a Mondovì e trova 11 migranti nascosti nel rimorchio

Undici giovani erano nascosti nel rimorchio di un camion. L'autista, un autotrasportatore portoghese, se ne è accorto questa mattina sull'A6 Torino-Savona all'altezza della stazione di servizio di Mondovì in direzione del capoluogo piemontese. Sul...

Mondovì domani svela le illuminazioni natalizie

Figure a led nelle piazze e persino illuminazioni proiettate sulle chiese della città - come quella che si vede nella foto, della parrocchiale di Sant'Anna Avagnina. Domani, martedì 6 dicembre, con una conferenza stampa...

Girasoli e “merenda sinoira” a Farigliano: in onda il servizio di “Mag” su Italia1

La sera di domenica 4 dicembre, dopo “Studio Aperto”, su Italia1, all’interno della rubrica “Mag”, è andato in onda un servizio realizzato quest’estate a Farigliano. Le telecamere di Mediaset hanno raccontato il rito della...
video

Rai1: “L’Eredità” parla delle bocce quadre di Mondovì

«In quale gara, a Mondovì, hanno trionfato la coppia padre figlio?». La domanda di Flavio Insinna a "L'Eredità", su Rai 1, guarda allo "sport cubico" della nostra città. La risposta (azzeccata dal concorrente) non...