Una luce nuova per la Bocciofila villanovese

Inaugurata venerdì, alla presenza dei soci del circolo, delle autorità, e del presidente della Fondazione Crc che ha erogato il contributo

Da venerdì gareggiare alla Bocciofila di Villanova sarà un’esperienza diversa, con un’atmosfera tutta nuova. L’impatto del nuovo impianto di illuminazione è decisivo: le luci al led oltre ad essere più efficienti dal punto di vista energetico, garantiscono una visibilità perfetta su tutto il terreno di gioco, senza ombre e senza zone di carenza. Gli interventi di miglioria non si sono limitati, tuttavia, al nuovo impianto, ma sono consistiti in lavori complessivi di sistemazione e restyling dell’edificio. Venerdì nel tardo pomeriggio si è tenuta una cerimonia di inaugurazione, alla presenza dell’Amministrazione comunale e di alcuni ospiti, tra cui il comandante dei Carabinieri di Mondovì, Ambrosino Tala, il presidente della Fondazione Crc Ezio Raviola, il presidente provinciale dell’Unione Sportiva Acli Attilio Degiovanni, il responsabile provinciale della Fib Valter Ambrogio, il responsabile provinciale degli arbitri di bocce, Bartolo Carena. «Vogliamo rivolgere il nostro pensiero a tre nostri soci che ci hanno lasciato e che oggi sarebbero presenti tra di noi: Meo Fulcheri, Adriano Marabotto e Filippo Bertolino», ha esordito il presidente dell’Usd Tre Valli, Gianni Bono, prima di salutare i presenti e illustrare le novità. «Tre anni fa si era pensato a un ampliamento del bocciodromo, con nuovi servizi igienici, e si è fatto un progetto – ha spiegato Bono – e abbiamo ottenuto un contributo di 20.000 euro su un totale di 85.000 euro. Il Covid ha bloccato tutto, e la successiva impennata dei prezzi ci ha costretto a sospendere, facendo lievitare il prezzo a 125.000 euro. Così abbiamo chiesto alla Fondazione CRC di destinare il contributo al rifacimento dell’impianto di illuminazione». «Sono molto soddisfatto ad essere oggi qua. Come Fondazione CRC siamo molto contenti di poter contribuire a uno sport storico del nostro territorio. Siamo l’unica Fondazione in Piemonte che investe anche nello sport: quando possiamo restituire alla gente strutture importanti come questa, rinnovate, ristrutturate e con risparmio energetico per noi è sempre un successo. È stato un intervento fortemente voluto da noi e dal Comune con cui ci confrontiamo sempre. Tutti i fruitori da oggi potranno contare su un impianto nuovo e a norma, e questa è la cosa più importante» ha detto Ezio Raviola, presidente della Fondazione CRC. Il Circolo di bocce di Villanova conta ad oggi su oltre duecento soci iscritti. Il nuovo progetto è stato curato da Massimo Bellino. Hanno partecipato all’intervento le ditte Silvil e Argon. Altri soci hanno fornito gratuitamente manodopera per tinteggiature e finiture. «Veramente un bel lavoro, ci complimentiamo e ci uniamo nei ringraziamenti alla Fondazione Crc». «Questo intervento è opera della caparbietà di Gianni: la Bocciofila per noi è uno dei luoghi di aggregazione più importante di Villanova. Ricordiamo anche Spirito Comino a cui è intitolato il bocciodromo», la chiosa del vicesindaco e assessore allo sport Michele Pianetta.



Scopri anche

video

Rai1: “L’Eredità” parla delle bocce quadre di Mondovì

«In quale gara, a Mondovì, hanno trionfato la coppia padre figlio?». La domanda di Flavio Insinna a "L'Eredità", su Rai 1, guarda allo "sport cubico" della nostra città. La risposta (azzeccata dal concorrente) non...

I mezzi storici dei Vigili del fuoco esposti per “Santa Barbara” – FOTO E...

A Cuneo, in piazza Galimberti, ieri i Vigili del Fuoco hanno celebrato la patrona Santa Barbara con dimostrazioni ed esposizione dei mezzi storici.  

Carrù, addio alla prof. Liliana Rabbia: insegnò a generazioni di studenti

È mancata, all'età di 87 anni e dopo una breve malattia, Liliana Rabbia. Professoressa in pensione, a Carrù insegnò italiano a generazioni di studenti. In tanti la ricordano con affetto in paese. Con il...

Auto fuori strada a Barolo: grave 50enne

Incidente stradale a Barolo, nella mattinata di oggi (domenica 4 dicembre). Secondo le prime informazioni, un'auto è finita fuori strada e un uomo di 50 anni è stato portato in gravi condizioni ("codice rosso")...