Associazioni ambientaliste cuneesi si schierano contro il Polo Scolastico di Peveragno

Pro Natura Cuneo, Lipu Cuneo, Legambiente Cuneo, Cuneo Birding, Italia Nostra Cuneo con una lettera chiedono all'Amministrazione di tornare sui suoi passi

Pro Natura Cuneo, Lipu Cuneo, Legambiente Cuneo, Cuneo Birding, Italia Nostra Cuneo si sono schierate contro il progetto del nuovo Polo Scolastico, che l'Amministrazione Renaudi ha annunciato e presentato negli scorsi mesi. La decisione di costruire una nuova struttura è legata alla necessità di individuare un edificio in una posizione più comoda per le famiglie, dotata di parcheggi, più grande (in linea con il trend demografico che vede Peveragno in crescita) e per i maggiori costi e le difficoltà legate a un'eventuale ristrutturazione del vecchio edificio, che si vorrebbe abbattere o destinare ad altro uso.

Le associazioni si scagliano contro il consumo di suolo che porterebbe il nuovo progetto. «Da anni ci battiamo per salvare il suolo, consci della sua estrema importanza per molti, preziosi servizi ecologici, non ultimo il contributo fondamentale contro i cambiamenti climatici e la regimazione delle acque meteoriche, un problema crescente legato anche, e soprattutto, alla cementificazione del territorio - scrivono - ; preso atto positivamente della petizione sottoscritta da oltre 700 cittadini contrari al progetto per varie e motivate ragioni, compreso il consumo di suolo legato alla nuova struttura ed alla relativa viabilità di servizio, petizione che sottoscriviamo convintamente anche per la ragionevole proposta alternativa di ristrutturazione della struttura scolastica esistente; preso atto, come leggiamo dagli organi di stampa, della presa di posizione dell’organizzazione agricola CIA a tutela dei suoli agrari; chiediamo alla Amministrazione Comunale di rivedere il progetto, puntando al recupero dell’esistente, azione che dovrebbe diventare prassi abituale e inderogabile a tutela del suolo il cui consumo è una piaga che continua inarrestabile nel nostro Paese (come documenta e certifica ogni anno l’ISPRA)». Si evidenzia che il recupero porterebbe anche altri vantaggi ambientali, come il minor consumo energetico, minor inquinamento atmosferico, data la posizione della scuola in centro che comporta il suo raggiungimento da molte utenze senza usare veicoli a motore. La missiva è firmata: Domenico Sanino – presidente Pro Natura Cuneo; Silvio Galfrè – presidente Lipu Cuneo; Bruno Piacenza – presidente Legambiente Cuneo; Albino Gosmar – presidente Cuneo Birding; Alberto Collidà – presidente Italia Nostra Cuneo.

Scopri anche

Il “Bue d’oro 2022” di Carrù va al governatore Alberto Cirio

Il governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio riceverà la massima onorificenza carrucese del “Bue d’oro”. Nell’albo succede a Fausto Solito, Franco Guarda e Davide Biagini (vincitori 2021). Tra i premiati degli scorsi anni anche...

Garessio: Vigili del fuoco in festa per Santa Barbara

Domenica 4 dicembre, in occasione della festività di Santa Barbara, patrona dei Vigili del fuoco, il personale dei Vigili del fuoco volontari di Garessio, dopo la solenne Messa in onore della patrona, celebrata da...

Mondovì: cinque ditte in gara per il mega-intervento da 800 mila euro sull’Ellero

Sono cinque le imprese che parteciperanno alla gara per il mega-progetto, da 800 mila euro, di messa in sicurezza delle sponde dell’Ellero. Il progetto si avvale di un finanziamento del PNRR e riguarda il...

L’Ufficio postale dell’Altipiano chiuso per lavori dal 19 al 24 dicembre

Poste Italiane ha comunicato al Comune di Mondovì che l’Ufficio Postale di Mondovì Altipiano (Ufficio "Succursale 1" sito in Piazza Monteregale 6-B) sarà chiuso al pubblico dal giorno 19 al giorno 24 dicembre 2022...