Trento troppo forte: la Lpm Bam va ko 3-0 nel turno infrasettimanale

Le monregalesi commettono troppi errori in ogni fondamentale ed alzano bandiera bianca. L'americana Dehoog e un'ottima Bonelli in regia regalano il primo successo stagionale alla forte formazione trentina

Troppo Trento per Mondovì. Sconfitta pesante per la Lpm Bam, che si arrende nella difficile trasferta di Trento in soli tre set, senza mai dare l'impressione di essere entrata veramente in partita. Le padrone di casa sfoderano una prestazione superlativa, si godono le ottime prove dell'opposta Dehoog e della palleggiatrice Bonelli e festeggiano meritatamente il primo successo di una stagione che non era iniziata nel migliore dei modi. Dall'altra parte della rete, coach Bibo Solforati è chiamato ad un'attenta analisi del match: i troppi errori commessi dalle sue ragazze in ogni fondamentale non possono lasciar dormire sonni tranquilli per il prosieguio della regular season.

La "terribile settimana" del Puma (in attesa del big-match di domenica a Brescia) si apre con l'incontro infrasettimanale di mercoledì sera (9 novembre), al "Sambapolis" di Trento. In una trasferta delicatissima, la Lpm Bam affronta la Itas Trentino, formazione di altissimo profilo che però finora non è riuscita ad esprimersi al massimo del suo potenziale.

Alla ricerca del primo successo stagionale, le "arrabbiatissime" padrone di casa, desiderose di iniziare a scalare la classifica, si presentano sul taraflex con una super formazione: Bonelli in palleggio sulla diagonale con l'esplosiva americana Carly Dehoog, le pericolosissime Michieletto e Mason in banda, Fondriest e Moretto al centro e Parlangeli libero. Dall'altra parte della rete, con l'obiettivo di centrare il terzo successo consecutivo, il coach monregalese Bibo Solforati si affida alle fedelissime: Ana Tiemi e Decortes sulla diagonale, Grigolo e Longobardi in banda, Riparbelli e Pizzolato al centro e capitan Veronica Bisconti libero.

Il primo set si apre con due errori in attacco di Longobardi e Trento che va 5-3 sfruttando un buon turno al servizio di Degoog. Fondriest e Mason colpiscono duro e ancora Dehoog piazza il 10-5 che costringe Solforati al tie-break. Mondovì torna in corsa, riorganizza il muro e Decortes accorcia fino al 10-9. Le locali reagiscono e Mason ritrova il ritmo giusto, mentre Grigolo manda ancora fuori il suo attacco e Dehoog fa 16-12. Zech rileva una Longobardi in difficoltà, ma Trento continua ad esprimersi su alti livelli, mentre Mondovì va in difficoltà specialmente in ricezione e affonda 18-12. Ancora Dehoog firma il 21-16, il Puma commette numerosi errori, ma Decortes non molla e accorcia fino al 22-19, prima dell'ace di Giubilato, per il 22-20. L'ace di Mason che vale il 24-20 comunque spegne le speranze e il servizio out di Riparbelli porta al definitivo 25-20

In avvio di secondo set torna in campo Longobardi, ma Trento tiene alta l'asticella e riparte con precisione e organizzazione: 6-3. Mondovì fa fatica a mettere a terra il pallone e commette diverse imprecisioni sul terzo tocco, così le padrone di casa allungano sul 9-4. Trento non sbaglia nulla al servizio e diventa insuperabile a muro, così Mason fa 11-5. Solforati inserisce Giroldi per Ana Tiemi in palleggio, ma il trend non si interrompe e Michieletto mette la zampata sul 15-9. Zech rientra, questa volta al posto di Grigolo. Mondovì purtroppo continua ad arrancare e le ospiti vengono nuovamente costrette alla resa: Dehoog picchia fortissimo in diagonale e fa 20-13, Bonelli di seconda fa 23-17, Grigolo accorcia sul 24-21, ma è Dehoog ad avere l'ultima parola: 25-21.

Sul doppio svantaggio, nel terzo set Mondovì (con Giroldi confermata in palleggio) deve provare ad ogni costo a rientrare in partita, ma la partenza è ancora in salita e l'ace di Dehoog sorprende Grigolo, per il 4-2. La stessa Grigolo si riscatta e mette a terra il 5 pari, poi però Pizzolato non è precisa in attacco e Trento torna a condurre sul +5, 10-5. Colzi sostituisce Pizzolato al centro, ma la Lpm Bam è molto imprecisa in attacco e in ricezione, così le locali restano saldamente in vantaggio, arrivando al massimo vantaggio sul 14-8. Trento prosegue sulla sua strada, senza particolari problemi. Colzi manda out il servizio del 20-14, Dehhog a muro piazza sia il 23-16 sia il successivo 25-17 e Trento può meritatamente festeggiare il suo primo successo stagionale.

 



Scopri anche

Mondovì domani svela le illuminazioni natalizie

Figure a led nelle piazze e persino illuminazioni proiettate sulle chiese della città - come quella che si vede nella foto, della parrocchiale di Sant'Anna Avagnina. Domani, martedì 6 dicembre, con una conferenza stampa...

Girasoli e “merenda sinoira” a Farigliano: in onda il servizio di “Mag” su Italia1

La sera di domenica 4 dicembre, dopo “Studio Aperto”, su Italia1, all’interno della rubrica “Mag”, è andato in onda un servizio realizzato quest’estate a Farigliano. Le telecamere di Mediaset hanno raccontato il rito della...
video

Rai1: “L’Eredità” parla delle bocce quadre di Mondovì

«In quale gara, a Mondovì, hanno trionfato la coppia padre figlio?». La domanda di Flavio Insinna a "L'Eredità", su Rai 1, guarda allo "sport cubico" della nostra città. La risposta (azzeccata dal concorrente) non...

I mezzi storici dei Vigili del fuoco esposti per “Santa Barbara” – FOTO E...

A Cuneo, in piazza Galimberti, ieri i Vigili del Fuoco hanno celebrato la patrona Santa Barbara con dimostrazioni ed esposizione dei mezzi storici.