Adescato sui social per estorcergli soldi: due arresti

L'indagine è partita da Monforte, questa mattina i Carabinieri hanno dato esecuzione alle misure cautelari nella province di Lecco e Novara. Altre quattro persone sono ricercate in tutta Europa

Alle prime luci dell’alba di oggi, nelle province di Lecco e Novara, i Carabinieri della Compagnia di Bra, coordinati dal Comandante, magg. Massimo Caputo, con il supporto dei militari del luogo, hanno dato esecuzione a un‘ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Asti, su richiesta della Procura, nei confronti di 6 indagati (cinque uomini e una donna) di cittadinanza ivoriana, tutti ritenuti responsabili, a vario titolo, di estorsione aggravata in concorso e di riciclaggio in concorso.

Il provvedimento trae origine da un’attività di indagine, protrattasi da novembre 2021 a giugno, condotta dai militari del N.O.R.M. della Compagnia braidese e da quelli della Stazione Carabinieri di Monforte d’Alba.

Le indagini, condotte anche attraverso intercettazioni telefoniche e analisi dei flussi monetari (movimentazione carte Postepay) e informatici (file di log dei profili facebook), hanno permesso di documentare l’operatività di un sodalizio, costituito dai 6 destinatari del provvedimento, dedito alla commissione di reati riconducibili al cosiddetto “sextortion” (il ricatto basato sulla divulgazioni di contenuti personali sensibili) e al riciclaggio dei proventi in operazioni finanziarie riconducibili a società di investimento operanti in Costa d’Avorio.

L’attività è scaturita dalla denuncia presentata da un uomo residente a Monforte d’Alba che, dopo essere stato adescato tramite i social con la proposta di compiere una videochiamata a sfondo sessuale, è stato costretto a effettuare svariate ricariche, su differenti carte Postepay tutte riconducibili agli indagati, per una somma complessiva di 7.950,00 euro.

Allo stato attuale sono stati tratti in arresto due dei sei destinatari della misura cautelare, mentre gli altri sono attivamente ricercati in tutto il territorio della comunità europea, anche grazie agli accordi di cooperazione internazionale tra le forze di polizia.



Scopri anche

Allevatore di Bene Vagienna accusato di frode nei contributi europei

Avrebbe percepito 140 mila euro di sussidi non dovuti nell’arco di un biennio, con il meccanismo dei pascoli “fantasma”. Per questo un allevatore e imprenditore agricolo di Bene Vagienna, C.C., deve ora rispondere di...

Insulta un agente della Polizia locale: denunciato

Nei giorni scorsi un dipendente di un esercizio commerciale, si è reso responsabile di un grave atto di offesa ai danni di un agente del Comando di Polizia locale di Carcare. In seguito ad...

Le prelibatezze doglianesi in tv su “Food Network” con Francesco Aquila

La sera di martedì 29 novembre, importante vetrina nazionale per Dogliani e i suoi numerosi prodotti gastronomici d’eccellenza. Sul “Food Network”, canale 33 del digitale terreste, alle ore 22, viene trasmessa la tappa doglianese...

Mondovì, scontro tra due auto in via Langhe

Danni alle auto, ma fortunatamente nessuna conseguenza grave in seguito all'incidente avvenuto questa mattina in via Langhe a Mondovì. Un'Audi e una Ford si sono scontrate, attorno alle ore 10 all'altezza di "Marchisio mobili",...