Lutto a Monastero Vasco, per la scomparsa di Giovanni Olivero

Monastero Vasco piange Giovanni Olivero, conosciuto in paese con il soprannome di Pusot. Aveva 81 anni, era in pensione, dopo aver svolto la professione di fabbro. Era molto conosciuto in paese anche per la sua presenza, disponibile e costante, nelle iniziative del paese, e in particolare nell'organizzazione degli eventi della Pro Loco, di cui era un prezioso collaboratore. Proprio Andrea Musso, presidente della Pro Loco, lo ricorda insieme a tutto il sodalizio: «Giovanni si è sempre adoperato moltissimo per il suo Comune e, in questi anni, ha sempre collaborato con la nostra Pro Loco per l'organizzazione di eventi e manifestazioni. Instancabile lavoratore, sempre presente alla Fiera, all'estate ragazzi ed agli eventi frazionali. Insomma una persona d'altri tempi». Ricorda ancora Musso: «Più volte, andando a camminare, mi sono fermato a parlare con lui di nuovi progetti da intraprendere e da parte sua ho sempre ricevuto parole di incoraggiamento. Grazie Giovanni per tutto quello che hai fatto per noi». Il Sindaco, l’Amministrazione comunale, il Segretario e i dipendenti del Comune di Monastero di Vasco si stringono al lutto della famiglia Olivero per la scomparsa di Giovanni, stimato cittadino che tanto si è operato per la comunità monasterese. Lascia i nipoti Giuseppe e Anna. I funerali si terranno giovedì 17 novembre nella parrocchiale Maria Immacolata a Monastero alle 15.

Il ricordo dell'assessore Giuseppe Zarcone, ex-sindaco

«Con commozione e grande tristezza partecipo al lutto che ha colpito l'intera comunità di Monastero di Vasco per la scomparsa di Giovanni  Olivero, da tutti conosciuto come Pusot, un personaggio simbolico che ha fatto la storia recente del Paese, col suo perenne sorriso, la grande disponibilità, la voglia di stare in contatto con la gente, sempre dispensatore di saggi consigli, ma con grande calma, serenità ed umiltà, senza mai salire in cattedra. Personalmente ho avuto l'onore ed il piacere di fruire dei suoi sagaci consigli e dei suoi incoraggiamenti, peraltro, sempre datimi con assoluta obiettività e senza prendere campo per l'una o l'altra parte....insomma era un "piccolo, grande" insegnante di scienza della politica e dell'amministrazione... Un Saggio d'altri tempi!

Chi, di Monastero, non si è mai voltato a guardare, mentre passava davanti la sua bottega per vedere cosa stesse facendo ? In pensione da parecchi anni, in realtà non è mai riuscito a smettere di elaborare sempre nuove "creature" forgiate dal ferro, materia prima da lui sapientemente lavorata con abilità e competenza. Pusot "non sapeva" e "non poteva" fare a meno del suo lavoro di fabbro. Lo ha fatto per una vita e per lui era una vera e propria passione. Solo il Covid, fra gli innumerevoli danni che ha causato, è riuscito a minare la sua forza e la sua resistenza.

E che dire della collaborazione con la Pro Loco? Chi di noi non ricorda con simpatia le varie manifestazioni e le Fiere dell'Asino in cui era una vera e propria istituzione? Sempre accanto allo stand della Pro Loco e sempre con nuovi giochi e rompicapo che si divertiva con entusiasmo  a creare senza sosta e, ogni volta, con una fantasia ancora maggiore di prima. Come non dimenticare le numerosissime volte in cui si divertiva a prendermi bonariamente in giro perchè penavo a risolvere i suoi rompicapo!

Pusot mancherà davvero tanto al nostro Paese e - credetemi - non sono parole di circostanza».

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

A Linea Verde su Rai 1 cartoline del monregalese, da Vico a Carrù

CLICCA QUI PER VEDERE LA PUNTATA Nella puntata di oggi, domenica 29 gennaio, Linea Verde ha dedicato una serie di segmenti alle eccellenze e alle peculiarità del monregalese: dopo l'anteprima dedicata alla Fiera del Bue...

Mondovì: tutto esaurito per i “tour della memoria” al Ghetto ebraico, oggi la Sinagoga

Ha avuto un'enorme successo l'iniziativa, coordinata dalla Città di Mondovì con l'associazione Gli Spigolatori ed Esedra, dei "tour della memoria", di organizzare visite guidate a tema “Mondovì Città della Memoria” con visita guidata alle...

L’aereo che attraversa la luna: l’incredibile scatto da Carrù

«È tutta una questione di una frazione di secondo. Quando ci riesco, mi emoziono. Un po’ come un pescatore che, dopo ore e ore di attesa, riesce a tirare fuori un bel pesce». Il...

Paola Farinetti a Mondovì per presentare il libro “Tuffi di superficie”

Sabato 28 gennaio, alle 18 nella sala comunale delle Conferenze in corso Statuto, verrà presentato il libro di Paola Farinetti “Tuffi di superficie” (Gallucci editore). Sarà presente l’autrice che dialogherà con la giornalista Arianna...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...