Mondovì: «Speriamo che il “controllo del vicinato” non metta i cittadini gli uni contro gli altri»

NELLA FOTO: la bozza di uno dei cartelli che verranno affissi a Mondovì dove saranno attivi i gruppi di controllo

A Mondovì arriva il “controllo di vicinato”? «Speriamo in uno spirito collaborativo e inclusivo: non deve alimentare divisioni, tensioni e paure all’interno della cittadinanza». Lo scrive il centrosinistra di Mondovì, con una nota stampa inviata dal coordinatore del PD di Mondovì, Luca Pione, e firmata dalla coalizione.

«La pandemia prima, e ora la guerra in Ucraina hanno riportato paura, morte e povertà nel cuore del nostro continente, con pesanti conseguenze, non solo economiche, sulle famiglie, sulle aziende e sul tessuto industriale del nostro Paese - recita la nota -. Da mesi ormai, infatti, assistiamo a un aumento smisurato dei costi energetici e dell’inflazione, che accresce povertà e disuguaglianze: la vita delle famiglie e la sopravvivenza stessa delle imprese, anche sul nostro territorio, sono messe in ginocchio da un caro-vita ormai insostenibile. In tal senso, riteniamo grave, oltre che irresponsabile, che le prime dichiarazioni e soprattutto i primi provvedimenti del nuovo Governo abbiano completamente trascurato questa vera emergenza nazionale, negando una risposta alle reali priorità della gente e, in particolar modo, delle persone più deboli e fragili, e abbiano invece alimentato un clima di odio e paura che avvelena la nostra società. La propaganda su ONG e porti, fatta sulla pelle di poveri e immigrati, non riesce a nascondere l’incapacità di occuparsi dei problemi concreti e quotidiani. Nella nostra realtà monregalese, valutiamo positivamente l’azione dell’Amministrazione comunale, che ha siglato un accordo con le organizzazioni sindacali sulla riduzione della tassazione per le fasce più deboli (Irpef e Tari), e si è impegnata a trovare nuovi strumenti capaci di rispondere alle esigenze di cittadine e cittadini. Proprio in un’ottica di collaborazione e di prospettiva, vogliamo portare all’attenzione della cittadinanza e dell’Amministrazione due importanti punti: 1) L’introduzione del bilancio partecipato, che può consentire la redistribuzione di una quota del bilancio comunale alla gestione diretta di quartieri, rioni e frazioni della città. Questo provvedimento consentirebbe di investire risorse per la riduzione dei costi energetici mediante la costituzione di “comunità energetiche”, conciliando le necessità economiche con l’attenzione all’ambiente; 2) Sulla costituzione del “controllo di vicinato”, chiediamo all’Amministrazione e a chi si occupa di questa iniziativa uno spirito collaborativo e inclusivo: il controllo di vicinato non deve alimentare divisioni, tensioni e paure all’interno della cittadinanza, ma deve al contrario coinvolgere tutti gli abitanti e promuovere cura, attenzione e senso di responsabilità nei confronti della comunità in cui vivono, per diventare non solo un presidio di sicurezza, ma strumento di cittadinanza attiva, soprattutto nei confronti delle persone più fragili, come anziani e disabili. In questo momento più che mai, anche nella nostra Città, è importante dare un segnale di
speranza, di pace e di solidarietà per tutte e tutti».

Scopri anche

Il “Bue d’oro 2022” di Carrù va al governatore Alberto Cirio

Il governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio riceverà la massima onorificenza carrucese del “Bue d’oro”. Nell’albo succede a Fausto Solito, Franco Guarda e Davide Biagini (vincitori 2021). Tra i premiati degli scorsi anni anche...

Garessio: Vigili del fuoco in festa per Santa Barbara

Domenica 4 dicembre, in occasione della festività di Santa Barbara, patrona dei Vigili del fuoco, il personale dei Vigili del fuoco volontari di Garessio, dopo la solenne Messa in onore della patrona, celebrata da...

Mondovì: cinque ditte in gara per il mega-intervento da 800 mila euro sull’Ellero

Sono cinque le imprese che parteciperanno alla gara per il mega-progetto, da 800 mila euro, di messa in sicurezza delle sponde dell’Ellero. Il progetto si avvale di un finanziamento del PNRR e riguarda il...

L’Ufficio postale dell’Altipiano chiuso per lavori dal 19 al 24 dicembre

Poste Italiane ha comunicato al Comune di Mondovì che l’Ufficio Postale di Mondovì Altipiano (Ufficio "Succursale 1" sito in Piazza Monteregale 6-B) sarà chiuso al pubblico dal giorno 19 al giorno 24 dicembre 2022...