Spaccio di droga davanti alla stazione di Alba: arrestato 21enne

All’interno del parco di corso Banska Bystrica smerciava ai clienti hashish, marijuana e droghe sintetiche

Nel pomeriggio di martedì 29 novembre, i Carabinieri della Compagnia di Alba hanno dato il via ad una pianificata attività di controllo coordinato del territorio, volta a censurare lo spaccio di stupefacenti e le situazioni di degrado cittadino, con particolare attenzione alla cosiddetta “Zona H” ed al parchetto prospicente la stazione ferroviaria: aree maggiormente interessate dalla presenza di persone senza fissa dimora e da episodi di microcriminalità , tra cui lo spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri hanno arrestato un 21enne straniero che da alcuni giorni aveva allestito una fiorente attività di spaccio di droga all’interno del parco di corso Banska Bystrica dove veniva avvicinato dalla clientela alla ricerca di hashish, marijuana e droghe sintetiche. Al fine di disincentivare l’uso degli stupefacenti, soprattutto nei giovani, venivano individuati e segnalati alla Prefettura di Cuneo tre acquirenti, ai quali venivano sequestrate le sostanze acquistate poco prima.

Nel corso delle operazioni di polizia giudiziaria è stato sequestrato più di un etto e mezzo di stupefacenti, confezionati in dosi, oltre a denaro contante per oltre duemilacinquecento euro, suddiviso, perlopiù, in banconote di piccolo taglio, segno che ne confermerebbe la provenienza illecita.

L’uomo, dopo le attività di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente, è stato associato alla Casa Circondariale di Asti. L’arresto è stato poi convalidato dai giudici del Tribunale di Asti ed è stata pronunciata nei confronti dell’arrestato la sentenza di condanna per patteggiamento ad anni 1 e mesi 8 di reclusione. Il denaro, ritenuto di provenienza illecita è stato quindi confiscato.

Nel corso dell’attività di prevenzione, collegata all’arresto, sono stati controllati oltre quaranta individui, su alcuni dei quali è stato necessario approfondire gli accertamenti per verificare la regolarità dei documenti al seguito e vagliare la loro la titolarità a permanere sul Territorio Nazionale.

Scopri anche

Clavesana, maestra aggredita in paese da una mamma di un ex alunno

È stata avvicinata e aggredita all'uscita di un negozio, a Clavesana. La vittima è una maestra, che insegna alle Elementari del paese. Sarebbe stata individuata e poi insultata da una signora, mamma di un...

Villanova. Michele Pianetta ufficializza la candidatura a sindaco

Michele Pianetta, attuale vicesindaco di Villanova, ha ufficializzato la propria candidatura a sindaco in vista delle prossime elezioni comunali. Al momento attuale, dunque, si profila una sfida a due, con lo sfidante...

Sant’Albano: gli Alpini ricordano la ritirata di Russia, 80 anni dopo la tragedia

Da venerdì 3 a domenica 5 febbraio, Sant’Albano ha ospitato una tre giorni interamente dedicata alla ritirata di Russia, ad 80 anni esatti di distanza dalla tragedia che interessò da vicino moltissimi giovani e...

Prof. del Liceo di Mondovì pubblica una biografia di Guccini… dal “punto di vista”...

Una biografia in prosa che però nasce dalle strofe. «C’è chi sostiene che un artista non possa raccontare sé stesso coi versi. Io invece credo di sì e, partendo dalle canzoni che Guccini ha...

Ceva: si presenta il progetto del “Museo del fungo”

E' in corso, presso il Municipio di Ceva, la conferenza stampa di presentazione del futuro "Museo del Fungo". Un sogno che si appresta a diventare realtà. Ad illustrare il progetto e le fasi che...

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...