Gruppo Compral, fatturato di 150 milioni per le Cooperative leader in latte e carni

Sotto Natale gli oltre 400 allevatori-produttori del Gruppo Compral si ritrovano per uno scambio di auguri che è anche occasione di un primo bilancio sull'andamento annuale. Legate da un accordo di rete, le Cooperative Compral Latte e Compral Carni hanno affrontato il 2022, per tanti versi complicato (aumenti delle materie prime, rincari energetici, mercati sotto pressione), con la forza di una struttura organizzata e di una crescente capacità di concentrazione dell'offerta.

Un percorso di contrasto alla crisi che ha permesso di confermare un ruolo da leader nei settori di competenza, latte e carne. Il risultato economico è un fatturato che raggiunge i 150 milioni di euro (nel 2020 il consuntivo era di poco superiore agli 80 milioni). Osserva il direttore Bartolomeo Bovetti: «Il nostro Gruppo prosegue la sua marcia positiva rispettando i programmi e gli obiettivi. E sotto il tetto di una casa comune, forti anche della stretta collaborazione con l'Arap perno del sistema, continuiamo a lavorare per uno sviluppo equilibrato e costante, che tiene conto della sostenibilità nei nuovi scenari di salvaguardia ambientale, ottimizzando le buone pratiche di allevamento e di produzione».

COMPRAL LATTE

Il presidente Raffaele Tortalla vede con soddisfazione il consolidamento della filiera con Inalpi e Ferrero. In vista della seconda torre del latte prossima all'ultimazione nello stabilimento di Moretta – spiega –, la Cooperativa è pronta a raccogliere la sfida di portare il livello produttivo quotidiano verso gli 11 mila quintali richiesti. I soci storici sono motivati e abbiamo la fila che preme per entrare in Compral. Le misure messe in atto in questo anno difficile, hanno garantito una corretta remunerazione degli allevatori e il pieno adeguamento agli standard di qualità richiesti dall'industria Inalpi che trasforma, e della Ferrero principale destinataria del prodotto».

COMPRAL CARNI

L’aggregazione dell'offerta, su un mercato volubile e imprevedibile, ha consentito di reggere l'urto di prezzi ballerini. Nota Roberto Chialva, presidente della Cooperativa: «Come protagonisti sulla scena della carne di razza Piemontese, siamo consapevoli dell'importanza di esserci dotati anni fa di un laboratorio nostro e di una rete commerciale che sa tenere il punto, fra costi e ricavi, mirando sempre a fornire il miglior prodotto rispetto alle aumentate richieste di sicurezza alimentare e di qualità da parte dei consumatori. In linea con i volumi previsti nell'anno in corso abbiamo registrato un leggero incremento. La certificazione Coalvi è un punto di forza, anche in termini di promozione. Ora dobbiamo prepararci a valorizzare l'Igp assegnata al Vitellone della coscia: quando il marchio sarà a regime la domanda arriverà, anche dall'estero».

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Monastero di Vasco: presentato il nuovo gruppo di Protezione civile

16 volontari pronti a spendersi per la sicurezza del paese: è il nuovo gruppo della Protezione Civile di Monastero di Vasco, presentato questa sera, venerdì 1 marzo presso la sala antistante al...

San Michele: rinvio per la corsa Just the woman i am

La corsa solidale "Just the woman i am" prevista per questo weekend a San Michele è stata rinviata al 10 marzo a causa del maltempo. La ricerca universitaria sul cancro si promuove anche attraverso lo...

Dopo la neve la pioggia sulle nostre piste da sci

La settimana era iniziata alla grande, con una fitta nevicata che aveva portato oltre un metro di neve sulle nostre montagne. Una boccata d'ossigeno che ha permesso a tutte le nostre stazioni sciistiche di...

Attenzione alle truffe: cercano di introdursi nelle case, a Morozzo e Margarita

Allarme tra Margarita e Morozzo. In queste ore, i cittadini stanno segnalando la presenza di un'auto stationwagon di colore scuro, con a bordo due persone, che tentano di introdursi nelle abitazioni con la scusa...