Chiusa Pesio: per la giornata della memoria incontro in biblioteca con Marco Tomatis

Il comune di Chiusa di Pesio in collaborazione con la biblioteca civica Ezio Alberione organizza in occasione della “Giornata della Memoria” una serie di iniziative dedicate alle ragazze e ai ragazzi delle scuole.

Il primo appuntamento è giovedì 26 gennaio presso la scuola media con l’autore Marco Tomatis che incontrerà gli alunni per parlare del suo libro “Storia di Fiordaliso”.

Il libro si apre con un episodio: il 1 agosto 1936, cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Berlino, una ragazzina omaggia Adolf Hitler con un mazzo di fiordalisi e viene immortalata dalle telecamere come emblema della gioventù ariana. La piccola si chiama Ester, è estremamente dotata in ginnastica artistica ed è una “mischling” ossia figlia di madre tedesca e padre ebreo. Uno scandalo, se si venisse a sapere. Un pericolo per lei e per la sua adorata insegnante di ginnastica, la giovane e idealista Linzie. Con lo sbriciolarsi della vita quotidiana degli ebrei tedeschi, i genitori di Ester si lasciano e si perdono. La ragazzina viene affidata a Linzie perché possa essere portata in salvo con un’identità falsa, grazie al suo talento di ginnasta. Nelle settimane successive, la grande storia scorre sotto i loro occhi, intrecciata a una vita fatta di finzione, ma anche di affetti, amore, talento e legami indissolubili. Marco Tomatis ha svolto per anni l’attività di sceneggiatore per fumetti per i disegni di Cinzia Ghigliano. Contemporaneamente si è dedicato alla letteratura per ragazzi. In entrambi i casi le sue opere sono state pubblicate, oltre che dalle principali case editrici italiane, anche in numerosi paesi esteri. Ha vinto numerosi premi in ambedue i settori della sua attività lavorativa, tra cui il Premio Andersen nel 2006 e l’inserimento, nel 2008, da parte di una giuria internazionale, nel catalogo White Ravens, riservato alle 250 migliori opere per bambini e ragazzi pubblicate nell’anno in tutto il mondo.

Il secondo appuntamento è invece dedicato alle scuole primarie con un laboratorio dal titolo “LA PARTE SBAGLIATA”. Flon-Flon e Musetta, Andrea, Apollonia e molti altri si sono ritrovati improvvisamente dalla “parte sbagliata”. Amici, colleghi, fratelli e sorelle sempre insieme fino al giorno in cui scoppia la guerra e non possono vedersi a causa dell’assurdità delle guerre e dei conflitti razziali e l’impossibilità di capirne il perché. Una lettura e un laboratorio per comprendere che non esistono parti giuste e parti sbagliate ma semplici idee e storie che vanno rispettate e condivise per trasformare il tutto in qualcosa di bellissimo: LA PACE!

Scopri anche

Clavesana, maestra aggredita in paese da una mamma di un ex alunno

È stata avvicinata e aggredita all'uscita di un negozio, a Clavesana. La vittima è una maestra, che insegna alle Elementari del paese. Sarebbe stata individuata e poi insultata da una signora, mamma di un...

Villanova. Michele Pianetta ufficializza la candidatura a sindaco

Michele Pianetta, attuale vicesindaco di Villanova, ha ufficializzato la propria candidatura a sindaco in vista delle prossime elezioni comunali. Al momento attuale, dunque, si profila una sfida a due, con lo sfidante...

Sant’Albano: gli Alpini ricordano la ritirata di Russia, 80 anni dopo la tragedia

Da venerdì 3 a domenica 5 febbraio, Sant’Albano ha ospitato una tre giorni interamente dedicata alla ritirata di Russia, ad 80 anni esatti di distanza dalla tragedia che interessò da vicino moltissimi giovani e...

Prof. del Liceo di Mondovì pubblica una biografia di Guccini… dal “punto di vista”...

Una biografia in prosa che però nasce dalle strofe. «C’è chi sostiene che un artista non possa raccontare sé stesso coi versi. Io invece credo di sì e, partendo dalle canzoni che Guccini ha...

Ceva: si presenta il progetto del “Museo del fungo”

E' in corso, presso il Municipio di Ceva, la conferenza stampa di presentazione del futuro "Museo del Fungo". Un sogno che si appresta a diventare realtà. Ad illustrare il progetto e le fasi che...

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...