Polstrada: 13 mila infrazioni al codice della strada nel 2022, il 25% in più rispetto al 2021

La Polizia Stradale della Questura di Cuneo ha diffuso il bilancio delle attività 2022

Anche il 2022 è stato un anno che ha visto il personale della Sezione Polizia Stradale di Cuneo e dei Reparti dipendenti di Saluzzo, Mondovì e Bra, impegnati in numerosi servizi e attività istituzionali. Nel corso del 2022 sono state espresse complessivamente oltre 5500 pattuglie nell’ambito degli itinerari autostradali dell’A\6, dell’A\33 e nelle principali strade della viabilità ordinaria.

Contrasto della guida sotto l’effetto di alcol e di sostanze stupefacenti e attività contravvenzionale

Sono state accertate 13.200 infrazioni al codice della strada e alle normative speciali in aumento di circa il 25% rispetto al 2021. Sono state ritirate 330 patenti di guida e 450 carte di circolazione e decurtati circa 11.000 punti dalla patente di guida. Nel 2022 sono stati eseguiti n. 550 provvedimenti di fermo/sequestro amministrativo rispetto ai 400 dell’anno precedente (+ 37%)
Nel corso del 2022 si è fatto ampio ricorso all’uso sistematico di tutte le apparecchiature elettroniche per il rilevamento del superamento del limite di velocità, dislocate lungo la A\6, l’A\33 e la viabilità principale, sono stati elevati oltre 1.650 verbali per eccesso di velocità in aumento di circa il 70% rispetto al 2021. Inoltre lungo l’autostrada A\6 è attivo il sistema di rilevamento della velocità media gestito direttamente da un ufficio di Polizia Stradale ubicato a Roma.
Per quanto riguarda la repressione della guida in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, anche grazie alla programmazione di servizi mirati, sono risultati in stato di ebbrezza 124 conducenti, dato in aumento del 60% rispetto al 2021 e 7 persone sono state denunciate per guida in stato di alterazione conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti. Nel corso del mese di ottobre a Fossano è stato realizzato un dispositivo controllo con l’impiego di più equipaggi e con l’ausilio di un laboratorio di analisi mobile e di personale sanitario, che ha consentito di eseguire direttamente su strada le analisi tossicologiche di II livello sui campioni salivari prelevati da personale tecnico specializzato, ai conducenti sottoposti a verifica.
La Sezione procede inoltre a verbalizzare le infrazioni segnalate dalle concessionarie autostradali in merito al mancato pagamento del pedaggio autostradale.
La Sezione Polizia Stradale di Cuneo utilizza sistematicamente un’apparecchiatura denominata “Street control” in grado di accertare in “tempo reale”, anche con pattuglia in movimento, la copertura assicurativa dei veicoli durante la loro circolazione e la regolare revisione. Nel corso del 2022 anche grazie a questa tecnologia sono state contestate n. 1252 violazioni inerenti la mancata revisione periodica dei veicoli in aumento del 118% rispetto al 2021 e circa 150 violazioni per mancata copertura assicurativa in calo del 20% rispetto all’anno precedente.

Settore Autotrasporto

Particolare attenzione è stata rivolta ai controlli nel settore dell’Autotrasporto e alla verifica del rispetto della normativa in materia, in particolare in corrispondenza delle barriere autostradali, con circa 4500 veicoli adibiti al trasporto di merci sottoposti a controllo. E’ stata focalizzata l’attenzione in particolare sul rispetto dei tempi di guida e di riposo da parte dei conducenti professionali anche con l’ausilio di un programma informatico, nella disponibilità delle pattuglie, in grado di segnalare la durata dell’attività lavorativa dei conducenti ed eventuali irregolarità. Ciò, anche e soprattutto, nell’ottica della prevenzione di fenomeni potenzialmente pericolosi per la sicurezza della circolazione stradale. Pattuglie in borghese concorrono, inoltre, ai servizi di controllo svolti al fine di verificare eventuali alterazioni dei telai dei veicoli sia leggeri che pesanti.

Andamento dell’infortunistica stradale

Sulle autostrade A\6 e A\33, ove la Sezione Polizia Stradale di Cuneo opera in esclusiva, si sono verificati e rilevati nel 2022 complessivamente 298 incidenti, dato in linea con quello registrato nel 2021. Gli incidenti con esito mortale rilevati, sempre in ambito autostradale, sono stati 2 a fronte dei 3 del 2021. Gli incidenti con feriti nel 2022 sono stati 66 mentre nel 2021 sono stati 71 (-7%).
Complessivamente nel corso del 2022 sono state 48 in provincia, come nel 2021, le vittime a seguito di incidente stradale. Rispetto al 2019, anno di riferimento per il periodo pre – pandemia, le vittime sono state 4 in più.
Nell’ambito dell’attività di prevenzione dell’incidentalità e dell’innalzamento dei livelli di sicurezza attuati dalla Polizia Stradale di Cuneo, oltre all’intensificazione dei controlli e dell’attività di educazione stradale, si inserisce il monitoraggio e verifica dello stato di manutenzione delle strade, della segnaletica e cartellonistica stradale.

Attività di Polizia Giudiziaria e controlli amministrativi

Nel corso del 2022 la Sezione Polizia Stradale di Cuneo ha intensificato l’attività di verifica agli esercizi commerciali connessi alla circolazione dei veicoli (concessionarie, autorimesse, autofficine, demolitori ecc.) effettuando 63 controlli amministrativi in seguito ai quali sono state accertate n. 41 violazioni inerenti irregolarità nelle attività di demolizione dei veicoli e nella mancanza delle prescritte autorizzazioni amministrative.
Nel corso dell’anno, e soprattutto in occasione dell’esodo estivo e delle principali festività sono state effettuate pattuglie di Polizia Giudiziaria con personale e autovetture in “borghese” in ambito autostradale e in aggiunte a quelle ordinariamente impegnate nell’attività di vigilanza.
Nel 2022 sono state denunciate n. 153 persone in aumento del 43% rispetto al 2021.

Campagne di informazione ed educazione stradale

L’attività di prevenzione dell’incidentalità stradale, che vede da sempre impegnata la Polizia di Stato, passa non solo attraverso l’attività di repressione dei comportamenti sbagliati ma soprattutto attraverso l’educazione alla sicurezza stradale con l’obiettivo di rendere consapevoli gli utenti della strada delle conseguenze sull’incolumità, propria ed altrui, derivante dal mancato rispetto delle regole.
Nel 2022 si è commemorato il 75° anniversario della Polizia Stradale, in tale ambito e in occasione della “Giornata nazionale in ricordo delle vittime della strada”, sono stati effettuati incontri con i ragazzi delle scuole superiori di Cuneo e Alba durante i quali è stato proiettato il film “Young Europe” interamente prodotto dalla Polizia di Stato, nel quale le vite di giovani europei, pur apparentemente distanti, sono tutte accomunate da un incidente stradale che li coinvolge tragicamente. Al termine della proiezione il Sostituto Commissario del Ruolo d’Onore della Polizia di Stato Adele Gesso in servizio presso la Polizia Stradale di Mondovì ha sensibilizzato i ragazzi al rispetto delle norme che regolano la circolazione stradale narrando l’episodio che l’ha coinvolta in passato. Durante gli incontri, hanno destato particolare emozione le parole di alcuni familiari delle “vittime della strada” che hanno raccontato la loro triste esperienza.
Sempre nell’ambito della prioritaria attività di comunicazione ed educazione alla sicurezza stradale nel corso del 2022 sono stati attuati i progetti ministeriali “bici scuola” e “Icaro” svolti in vari istituti scolastici della provincia raggiungendo complessivamente oltre 1000 ragazzi di diverse fasce di età.
La Sezione Polizia Stradale di Cuneo ha allestito stand informativi sui temi della sicurezza stradale in occasione di alcuni eventi pubblici tra i quali:
- “Relais motard”, svolto presso il Colle della Maddalena frutto della collaborazione tra la Prefettura di Cuneo e la Prefettura francese dell’Alta Provenza, rivolto in particolare ai motociclisti;
- “in montagna con la Polizia”, evento svoltosi a Prato Nevoso nel quale la Polizia Stradale di Cuneo ha partecipato, unitamente ad altri uffici della Polizia di Stato, con uno stand informativo ed un percorso stradale educativo per i “giovani ciclisti;
- “A dui rue”, manifestazione annuale organizzata dalla Questura di Cuneo che nel 2022 si è svolta a Saluzzo in occasione della quale personale della Polizia Stradale ha intrattenuto i partecipanti distribuendo depliant informativi sulla sicurezza stradale, mostrato il funzionamento di alcune apparecchiature elettroniche in dotazione alle pattuglie e allestito un percorso stradale educativo per i “giovani ciclisti”;
- “Oktoberfest di Cuneo”, in occasione del quale soprattutto nei fine settimana, personale della Polizia Stradale di Cuneo ha illustrato gli effetti dell’alcol sulla guida fornendo la possibilità di effettuare test di verifica del tasso alcolemico;
- “Pullman azzurro”, Nella mattina di sabato 22 ottobre a Cuneo, in Piazza Galimberti, ha stazionato il Pullman Azzurro della Polizia di Stato, una vera e propria aula scolastica multimediale itinerante destinata alla sensibilizzazione, in particolare dei giovani, sul delicato tema della sicurezza stradale. Nell’iniziativa sono state coinvolte alcune scolaresche di istituti superiori che sono alternate nella visione di video inerenti la sicurezza stradale commentati da operatori di Polizia Stradale. L’iniziativa ha coinvolto anche la cittadinanza cuneese. Testimonial dell’evento è stato l’atleta cuneese del Gruppo sportivo delle Fiamme Oro campione italiano di motociclismo Matteo Cavallo, grazie al quale è stato veicolato il messaggio che “le emozioni alla guida si provano su pista e non sulla strada”.

Ulteriori attività

La Sezione Polizia Stradale di Cuneo concorre nei servizi di ordine e sicurezza pubblica disposti dal Sig. Questore ed ha svolto anche servizi di staffette alle personalità giunte in provincia in occasione di eventi pubblici. Di particolare rilievo l’attività di viabilità e “scorta” svolta in occasione della visita del Presidente della Repubblica ad Alba.
Nel corso del 2022 la Sezione Polizia Stradale di Cuneo ha inoltre garantito il supporto alla viabilità nel corso della tappa del Giro d’Italia e delle 3 tappe del Giro d’Italia under 23 che hanno interessato questa provincia.
Personale della Polizia Stradale di Cuneo è stato impegnato in attività di “scorta” alle 2 tappe dell’evento internazionale “Ferrari Cavalcade”, accompagnando 140 Ferrari provenienti dalla Francia in varie località della provincia e fino alla riviera ligure.
La Sezione Polizia Stradale di Cuneo contribuisce costantemente, insieme alle altre forze di Polizia, alla gestione della circolazione in occasione di precipitazioni nevose o condizioni meteo particolarmente avverse in attuazione dei “piani neve”.

 

Scopri anche

Clavesana, maestra aggredita in paese da una mamma di un ex alunno

È stata avvicinata e aggredita all'uscita di un negozio, a Clavesana. La vittima è una maestra, che insegna alle Elementari del paese. Sarebbe stata individuata e poi insultata da una signora, mamma di un...

Manomette il cronotachigrafo, autista fermato e multato dalla Polizia a Fossano

Nella mattina di giovedì 2 febbraio una pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Cuneo, nell’ambito dei controlli del traffico commerciale, fermava a Fossano un autotreno immatricolato in Italia e condotto da un cittadino italiano...

A Farigliano, Posta ad orario ridotto da tre anni: «Si torni almeno ai 5...

Ormai dal 2020, con l’inizio della pandemia da Covid, l’Ufficio postale di Farigliano è aperto con “orario ridotto”. I lockdown e le ripetute chiusure avevano infatti portato Poste Italiane a decidere di dimezzare le...

Bastia: le pietre d’inciampo dei bimbi della Primaria, al “Giardino della Pace”

Venerdì 27 novembre l’aria era gelida e pungente al “Giardino della Pace” di Bastia, proprio come doveva esserlo quel lontano giorno del 1945 ad Auschwits. Insieme al fumo dei comignoli si è levato nel...

Da Bene Vagienna il “mappamondo volante” dei Montgolfier, al Carnevale di Venezia

Altra realizzazione assolutamente “ad effetto” per la “Fly In” di Bene Vagienna, l’azienda di Mauro Oggero specializzata nella creazioni di grandi opere gonfiabili, che in passato ha dato vita a progetti come il megastore...

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...