Scontro in tribunale tra Acqua Eva e Sant’Anna: «Creato un sito solo per diffondere false informazioni»

Procedimento penale a Cuneo nei confronti del legale rappresentante e del direttore commerciale di Acqua Sant’Anna S.p.a. (fondata dal monregalese Giuseppe Bertone), nonché di un ex dipendente della società Mia Beverage Srl, per i reati di turbata libertà dell’industria e del commercio e di diffamazione aggravata in danno di Fonti Alta Valle Po Spa 

Acqua Eva Acqua Sant'Anna

Approderà in Tribunale la vicenda legale che vede contrapposti due grandi marchi dell’acqua della provincia di Cuneo. La Fonti Alta Valle Po Spa, proprietaria del marchio Acqua Eva di Paesana, rende noto di aver denunciato per diffamazione aggravata e turbata libertà dell’industria e del commercio i vertici dell’Acqua Sant’Anna di Vinadio. L’amministratore delegato Alberto Bertone è stato rinviato a giudizio insieme al direttore commerciale Luca Chieri e a un ex dipendente della società Mia Beverage Srl, Davide Moscato. Alberto Bertone è il figlio di Giuseppe Bertone (scomparso nel 2008) che partì da Mondovì, nello specifico da Rifreddo, per dare vita a quello che sarebbe diventato un vero e proprio impero.

Secondo le accuse, gli imputati avrebbero attivato il sito web mercatoalimentare.net (ormai chiuso), con dominio intestato alla defunta nonna di Moscato e pagato con carta di credito estera, allo scopo di diffondere sul mercato false informazioni sul conto della concorrente. In un articolo pubblicato nel 2018, in particolare, si adombrava il sospetto che Acqua Eva fosse controllata dalla catena di supermercati tedesca Lidl. Una voce falsa che, a detta della proprietà, avrebbe tuttavia compromesso i rapporti dell’azienda con la grande distribuzione organizzata e con possibili partners di mercato. Lo scopo ultimo sarebbe stato quello di acquisire il marchio, dopo averlo fatto deprezzare: una proposta in tal senso era stata in effetti formulata dal gruppo Fonti di Vinadio nel 2020.

«A fronte di tali sconcertanti fatti – recita la nota ufficiale pubblicata dalla società del gruppo Rivoira –, la società e i soci si sono costituiti parte civile nel processo in corso al Tribunale di Cuneo – con l’assistenza degli avvocati Nicola Menardo e Federico Canazza – ed hanno ottenuto la citazione delle società Acqua Sant’Anna Spa e Mia Beverage Srl quali responsabili civili per i gravissimi danni derivanti dalle condotte contestate agli imputati». Il 22 settembre è prevista l’apertura del dibattimento in Tribunale a Cuneo.

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

METEO – Aggiornamento ARPA Piemonte. La Provincia apre la Sala operativa

Peggioramento delle condizioni meteo in Piemonte. Il bollettino ARPA emesso alle 13 di domenica 3 marzo conferma l'allerta "gialla" per la zona monregalese e cebana e addirittura arancione in alcune zone a ovest della...

«Cessate il fuoco!», le donne per la pace a Mondovì portano la voce delle...

Ieri, sabato 2 marzo, per la terza volta l'iniziativa "Cessate il fuoco" è stata portata a Mondovì: dalle ore 11:00 alle ore 12:00: le donne del movimento spontaneo monregalese hanno portato in strada la...

Mondovì, lieve smottamento sulla strada fra Carassone e Piazza: già riaperta

Viabilità interrotta nella mattinata di oggi, domenica 3 marzo, nella strada fra Carassone e Piazza per un lieve smottamento. Intervenuti i Vigili del fuoco, la strada è stata riaperta in poche ore. Il Comune ha...

Peggioramento meteo: nel week-end torna la neve in montagna e in Alta Langa

Dopo la tregua di queste ore, dalla serata di oggi (sabato 2 marzo) è atteso un nuovo peggioramento meteo. Centro Meteo Piemonte spiega: "Anche gli ultimi aggiornamenti confermano la fase di maltempo molto forte che...