Sul tetto di Langa: sabato 1º luglio la prima salita sulla torre di Rocca Cigliè

L’evento, posticipato per il maltempo di metà maggio, ora è stato nuovamente fissato. I turisti potranno salire a 30 metri d’altezza, dopo 130 scalini

Prevista inizialmente per lo scorso 20 maggio, ma rinviata a causa del maltempo che aveva caratterizzato quei giorni, l’Amministrazione comunale di Rocca Cigliè ha fissato la nuova data di presentazione della torre del paese, appena recuperata. Sabato 1º luglio alle ore 17, il sindaco Luigi Ferrua guiderà i presenti nella prima salita alla vetta della fortificazione medievale, dopo i lavori di recupero della struttura, che hanno consentito soprattutto di installare due scale (una interna e una esterna, per la parte bassa), grazie alle quali d’ora in avanti i turisti potranno accedere alla torre. «Non nascondo che la prima volta che sono salito sulla sommità della torre, a 30 metri d’altezza, l’emozione è stata davvero fortissima – spiega il primo cittadino –. Vedere il paese dall’alto e poter ammirare l’incredibile panorama sulla Langa, su tutto l’arco alpino, verso Garessio e verso il mare e addirittura, a nord, fino a Torino, è stato incredibile». Iniziato nel 2020 e suddiviso in tre diversi lotti, l’intervento ha consentito di recuperare l’intera struttura, eliminando i pericolosi ballatoi interni e le scale a pioli in legno anni ‘60 ed applicando due diverse scale, per l’accesso in sicurezza del pubblico fino al punto panoramico in vetta, dopo 130 scalini. I lavori, con il benestare della Soprintendenza, sono stati finanziati dal Comune stesso, dalle Fondazione Crc e Crt e dal Gal Mongoie e hanno comportato una spesa complessiva di 130 mila euro. Il “grosso” ha riguardato ovviamente la costruzione e l’installazione delle scale d’accesso, di due tipi differenti. Tramite una scala elicoidale esterna in corten, dalla piazza si accede alla “porta” della torre, posta oltre i 6 metri e mezzo di altezza, come difesa dalle incursioni nemiche. Giunto a questo punto, il visitatore accede all’interno della struttura, dove una scala a chiocciola (facilmente percorribile per la presenza di numerosi pianerottoli di sosta), porta al punto panoramico, in vetta. Sabato, dopo l’inaugurazione, è previsto un rinfresco con brindisi benaugurale per i presenti.

“Turris”: il circuito si amplia, con una torre visitabile in più
La torre di Rocca Cigliè fa parte del circuito turistico “Turris”, che raggruppa le più suggestive torri e antiche fortificazioni di Langa e Roero.

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Il sindaco di Dogliani: «Dicono che non mi ricandido? Nessuno può parlare per me»

In vista delle prossime elezioni comunali, si “accende” il clima a Dogliani. Il sindaco Ugo Arnulfo, venuto a conoscenza di alcune voci che starebbero circolando sul suo conto in paese, interviene per fare chiarezza:...

Politecnico, ieri il rettore nella sede di Mondovì – L’INTERVENTO IN CONSIGLIO

Al pomeriggio la visita nella sede universitaria monregalese, la sera la relazione in Consiglio. «Una sede notevole - commenta il rettore, prof. Corgnati -, su cui sicuramente ha senso investire». Qui il video dell'intervento in...

Vicoforte: addio all’ex maestra Annina Strocco

A Vicoforte sono in tanti a ricordarla con affetto, a sentire un debito di riconoscenza nei suoi confronti. Annina Strocco, detta anche Nina, è stata una delle storiche maestre del paese: aveva insegnato a...

Due anni di guerra: dagli ucraini un grazie agli amici di Ceva

Sono passati due anni dall’inizio della guerra in Ucraina, e anche Ceva all’epoca si adoperò fattivamente per l’accoglienza e per agevolare le pratiche per far giungere in città parenti e amici in fuga dai...