Aperta la torre di Rocca Cigliè, ora i turisti possono salire in vetta

Inaugurazione dei lavori, sabato 1º luglio. Sono state inserite due scale, una interna e una esterna, che consentono di arrivare sulla sommità dopo 130 scalini

Grande emozione, sabato 1º luglio, per la prima salita accompagnata sull'appena rinnovata torre medievale di Rocca Cigliè, nel cuore della Langa di casa nostra.

Il sindaco Luigi Ferrua ha guidato i presenti (numerosi sindaci, cittadini e turisti) nella prima salita visita in vetta dell'imponente fortificazione, dopo i lavori di recupero che hanno consentito soprattutto di installare due scale (una interna e una esterna, per la parte bassa), grazie alle quali d’ora in avanti si potrà accedere.

«Non nascondo che la prima volta che sono salito sulla sommità della torre, a 30 metri d’altezza, l’emozione è stata davvero fortissima – ha spiegato il primo cittadino –. Vedere il paese dall’alto e poter ammirare l’incredibile panorama sulla Langa, su tutto l’arco alpino, verso Garessio e verso il mare e addirittura, a nord, fino a Torino, è stato incredibile».

Iniziato nel 2020 e suddiviso in tre diversi lotti, l’intervento ha consentito di recuperare l’intera torre, eliminando i pericolosi ballatoi interni e le scale a pioli in legno anni ‘60 ed applicando due diverse scale, per l’accesso in sicurezza del pubblico fino al punto panoramico in vetta, dopo 130 scalini. I lavori, con il benestare della Soprintendenza, sono stati finanziati dal Comune stesso, dalle Fondazione Crc e Crt e dal Gal Mongoie e hanno comportato una spesa complessiva di 130 mila euro. Il “grosso” ha riguardato ovviamente la costruzione e l’installazione delle scale d’accesso, di due tipi differenti. Tramite una scala elicoidale esterna in corten, dalla piazza si accede alla “porta” della torre, posta oltre i 6 metri e mezzo di altezza, come difesa dalle incursioni nemiche. Giunto a questo punto, il visitatore accede all’interno della struttura, dove una scala a chiocciola (facilmente percorribile per la presenza di numerosi pianerottoli di sosta), porta al punto panoramico, in vetta. Dopo l’inaugurazione, i presenti hanno festeggiato l'importante momento con un brindisi benaugurale.

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...

Salute mentale: sabato ad Alba debutta il nuovo spettacolo di “Cascina Solaro”

Debutta sabato 20 aprile, al Teatro Sociale di Alba, lo spettacolo del laboratorio teatrale della comunità psichiatria “Cascina Solaro” dell’Asl Cn1 “La Camera Oscura: vite di fotogrammi”, per la regia della monregalese Sara Dho....

“CALSO”: «Pronti ad acquistare il 43% di “Mondo Acqua”»

La decisione è stata votata ieri sera, mercoledì 17 aprile, all'unanimità dall'assemblea dei sindaci. CALSO, la SpA 100% pubblica dei "Comuni dell’Acquedotto Langhe Sud Occidentali", è disponibile ad acquistare il 43% delle azioni di...

Il programma della Città di Mondovì per la Festa della Liberazione

Dopo la presentazione del libro “La Resistenza dei giovanissimi” del prof. Ernesto Billò dello scorso 12 aprile, proseguono gli appuntamenti promossi dalla Città di Mondovì in occasione della Festa della Liberazione. Lunedì 22 aprile...

Centrodestra di Mondovì: «Soddisfatti per la soluzione trovata col distributore all’Altipiano»

I consiglieri del centrodestra di Mondovì, Enrico Rosso, Rocco Pulitanò e Carlo Cattaneo, tornano sul tema dopo l'annuncio di ieri: il titolare del distributore di bibite e snack h24 all'Altipiano accetterà di chiudere la...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...