In Granda rilasciati oltre 33 mila passaporti in un anno, 8 mila a Ceva

Risultati importanti per il Posto avanzato della Questura di via Pio Bocca, attivo ormai da due anni

In Granda rilasciati oltre 33 mila passaporti
In Granda rilasciati oltre 33 mila passaporti

In Granda rilasciati oltre 33 mila passaporti in un anno, 8 mila a Ceva. Lo scorso agosto lo sportello avanzato della Questura di Cuneo, con sede a Ceva, ha compiuto due anni di attività. L’ufficio si trova in via Pio Bocca, presso l’ex-Caserma della Polizia stradale, e ospita un posto avanzato di Polizia amministrativa che dipende dalla Questura di Cuneo, con lo scopo di offrire ai cittadini uno sportello per il rilascio di passaporti, titoli di viaggio per minori e licenze di Polizia come il porto d’armi.
La sede cebana è composta da quattro persone e rappresenta anche un punto di contatto e di prossimità per l’autorità provinciale di pubblica sicurezza tecnica nell’area del Cebano, del Monregalese, dell’Alta Langa e del Mondolè. Era il 2020 quando il capo della Polizia, Franco Gabrielli, era giunto a Ceva per firmare il protocollo per l’apertura di alcuni uffici distaccati della Questura di Cuneo. Ormai a distanza di due anni, l’ufficio cebano è diventato un punto di riferimento per il territorio, con un’intensa attività soprattutto per quando riguarda il rilascio di porto d’armi e passaporti, con un media mensile per quest’ultimi, considerevole, riscontrando tra la cittadinanza gradimento e soddisfazione.
L’ufficio è raggiungibile telefonicamente al numero 0174 705511 e il personale fornisce indicazioni di supporto ai cittadini in difficoltà con le prenotazioni. Inoltre, l’apertura dello sportello tutta la settimana, da lunedì a venerdì, permette di essere vicino alla popolazione con consigli e informazioni.

In Granda rilasciati oltre 33 mila passaporti in un anno, 8 mila a Ceva

«Nell’anno 2023 – spiegano dalla Questura – sono stati rilasciati ai cittadini della provincia di Cuneo 33.000 passaporti, con un rilevante aumento di emissioni rispetto all’anno 2022, nel corso del quale erano stati rilasciati 21.800 passaporti». A Ceva, da inizio anno, ne sono stati rilasciati 7.989, a Cuneo 16.391, a Bra 4.949 e Alba 3.742
«All’attuale risultato – proseguono dalla Questura – si è pervenuti grazie alla dedizione e al lavoro degli impiegati civili e degli operatori di Polizia, questi ultimi impegnati anche in servizi di controllo sul territorio, che, per far fronte alle sempre più numerose richieste di rilascio del documento di viaggio, hanno consentito, oltre l’incremento delle disponibilità delle prenotazioni sul sito passaportonline.poliziadistato.it anche l’apertura straordinaria degli sportelli nei pomeriggi del martedì (sede di Ceva) e del giovedì (sede di Cuneo), nella fascia oraria 15-17. Le attuali prestazioni dell’ufficio passaporti della Questura di Cuneo, che hanno permesso di superare, per questa provincia stante il costante decremento delle richieste registratosi nel corso degli ultimi mesi, la condizione emergenziale, emersa sin dal primo semestre del corrente anno, continueranno ad essere mantenute in tutte le sedi. La Questura ricorda ai cittadini, di consultare il sito questure.poliziadistato.it/Cuneo alla voce “passaporti pronti”, per verificare l’avvenuta stampa del proprio passaporto, che può essere ritirato presso gli sportelli di Cuneo, Ceva, Alba e Bra nei giorni e negli orari indicati sul sito e sulla ricevuta consegnata allo sportello all’atto della presentazione. A tal proposito, si segnala che, nonostante le numerose richieste motivate da necessità ed urgenza pervenute nei mesi scorsi, ad oggi circa 800 passaporti non sono ancora stati ritirati, pertanto si invitano i cittadini interessati a provvedere al ritiro».
Permane la possibilità, per il cittadino che abbia comprovate ed impellenti esigenze, di effettuare una richiesta di accesso diretto allo sportello, comunicando all’indirizzo e-mail dipps123.00n0@pecps.poliziadistato.it la propria necessità, che dovrà essere opportunamente documentata.
Dall’11 dicembre la divisione “P.A.S.I.” della Questura ha un nuovo dirigente: il dottor Walter De Meo, neo nominato primo dirigente della Polizia di Stato. Si è distinto per lungo periodo alla guida dell’ufficio di Gabinetto della Questura.

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...
Pistoletto fondazione crc cuneo

Ezio Raviola nominato nel Consiglio di Compagnia Sanpaolo

Ezio Raviola, monregalese e attuale presidente della Fondazione CRC, va in Fondazione Compagnia Sanpaolo. È stato nominato oggi, giovedì 29 febbraio, nel consiglio generale della Fondazione torinese. Uno scenario che si incastra in un...

Nove anni di condanna a una ex dipendente della Coop di Mondovì: sottrasse 2,5...

Era stata una lavoratrice irreprensibile, almeno fino al 2020. Solo dopo, per la precisione ad ottobre, si è scoperto che aveva duplicato i libretti di deposito di alcuni soci prestatori della Coop di Mondovì,...

Nuovo defibrillatore: Farigliano vuole diventare territorio “cardio protetto”

Grazie alla donazione di un defibrillatore semiautomatico “Dae” da parte della famiglia di Aldo Vajra (noto viticoltore del territorio), l'Amministrazione comunale di Farigliano, nei giorni scorsi, ha installato una nuova postazione “salva vita” a...

Francesco e Ylenia, poliziotti insieme: «Abbiamo coronato il nostro sogno»

21 anni lei, di Villanova. 24 anni lui, di Rifreddo (Mondovì). A Roma nelle scorse settimane hanno coronato il loro sogno, insieme, superando il corso d’ammissione per entrare nella Polizia di Stato. Ylenia Aggeri...