Fa una “parodia monregalese” della foto-capolavoro… e il fotografo le fa i complimenti

È una foto che ha fatto storia. Per il Piemonte, ma non solo: quello scatto con la luna, Superga e il Monviso, lo ha visto tutto il mondo. Lo ha realizzato il fotografo torinese Valerio Minato. E la NASA – sì, proprio la NASA – ha ripreso quell’immagine nel giorno di Natale come “foto del giorno” il 25 dicembre. Ne esiste una versione, una parodia, tutta monregalese: un collage, palese proprio perché irrealistico, realizzato da Lorenza Borsarelli e pubblicato su una pagina social cittadina. Al posto della Basilica c’è la Torre del Belvedere, al posto del “Re di pietra” un disegno da fumetto col suo profilo. E dove starebbe la notizia? Qui: che il fotografo originale, quello dello scatto del secolo, le ha fatto i complimenti.

LA FOTO “STORICA”
Per capire il contesto, cominciamo a parlare della foto originale. L’immagine del Viso “allineato” con Superga e la luna piena, come abbiamo detto, ha fatto il giro del pianeta. Ne hanno parlato in TV, è finito sui quotidiani. L’autore, giustamente lodato per la sua eccezionale bravura (già nota da anni a chi conosce questo stile di fotografia), ha documentato ogni istante dell’impresa: «Ho atteso questo momento per sei anni – ha raccontato ai giornali –, preparando il giorno in cui si sarebbe verificato l’istante perfetto». La foto è stata scattata da Castagneto Po, una trentina di km da Torino, alle 18,52 del 15 dicembre. L’autore aveva studiato tutto: l’allineamento tra la cima del Viso e la cupola di Superga e, giorno per giorno, il passaggio della luna in quel punto. Chissà quante volte ha dovuto desistere davanti a una luna non perfettamente centrata, a un cielo non terso, a una visibilità non ideale. In una sera magica, ha puntato il teleobiettivo e ha scattato. Non solo: ha documentato in video, istante per istante, l’impresa. Perché lo ha fatto? Perché… si sa come “funziona” il web: nell’era della polemica e della polarizzazione era purtroppo molto facile prevedere che, una volta diffusa la foto, oltre alle valanghe di applausi (meritatissimi) per lo scatto epocale, sarebbero piovute anche le solite “critiche da bar” di chi vede complotti ovunque e non sa esimersi dal considerare falso ciò che è autentico ma frutto di perizia fuori dalla propria portata. E veniamo alla… parodia.

LA PARODIA MONREGALESE
Dieci giorni dopo, la foto viene scelta dalla NASA come “Astronomy picture of the day”. Se ne parla in tutto il mondo. Si genera il dibattito: è vera? È finta? È possibile? Nulla di inedito: è la distorsione di chi, davanti a un’opera d’arte, tende a dimenticarsi che dietro a un risultato che ci appare perfetto ci possono essere centinaia di tentativi e migliaia di ore di prove. Gradini sulla scalinata per arrivare al traguardo. «Quando ho letto queste polemiche, ho pensato di ironizzarci un po’ su – spiega la monregalese Lorenza Borsarelli, da anni protagonista sui social cittadini –. Ho preso in prestito una foto della Torre del Belvedere di Marco Aimo, ho incollato il profilo dei fumetti di Tinoshi Comics che mi ritrae, e una foto della luna». Un collage palesemente “raffazzonato”, proprio per ironizzare su chi si ostina a vedere fotoritocchi dove c’è solo bravura. Che è successo? «Alcuni hanno apprezzato, altri hanno pensato volessi denigrare il fotografo… fin quando lui stesso non mi ha espresso apprezzamento per la parodia». Ci fa sentire un messaggio vocale: è la voce di Valerio Minato. Che dice: «Ciao Lorenza! Ho visto il tuo meme, grazie! È pazzesco che ne stiano nascendo così tanti, significa che il mio scatto è davvero arrivato ovunque. Ho apprezzato molto il tuo. Ti ringrazio». Non sarà la NASA… ma è un bel complimento.

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Nove anni di condanna a una ex dipendente della Coop di Mondovì: sottrasse 2,5...

Era stata una lavoratrice irreprensibile, almeno fino al 2020. Solo dopo, per la precisione ad ottobre, si è scoperto che aveva duplicato i libretti di deposito di alcuni soci prestatori della Coop di Mondovì,...

Nuovo defibrillatore: Farigliano vuole diventare territorio “cardio protetto”

Grazie alla donazione di un defibrillatore semiautomatico “Dae” da parte della famiglia di Aldo Vajra (noto viticoltore del territorio), l'Amministrazione comunale di Farigliano, nei giorni scorsi, ha installato una nuova postazione “salva vita” a...

Francesco e Ylenia, poliziotti insieme: «Abbiamo coronato il nostro sogno»

21 anni lei, di Villanova. 24 anni lui, di Rifreddo (Mondovì). A Roma nelle scorse settimane hanno coronato il loro sogno, insieme, superando il corso d’ammissione per entrare nella Polizia di Stato. Ylenia Aggeri...

Frabosa Soprana, cacciatore sanzionato per aver abbattuto un cinghiale oltre l’orario consentito

Per non aver rispettato il divieto di caccia “in ore notturne o comunque oltre gli orari consentiti dal calendario venatorio” rischia ora una multa da 500 a 3 mila euro. È quanto contestano i...