Mappatura dei rii minori in 105 Comuni: un maxi progetto, ancora di grande attualità

A quasi 10 anni di distanza dal dossier della Protezione civile di Dogliani depositato in Regione, si continua ad investire nella messa in sicurezza

I volontari di Protezione civile di Dogliani al lavoro nel Rio Argentella, la scorsa primavera.

La manutenzione dei corsi d’acqua, in relazione anche ai cambiamenti climatici, sta assumendo, negli anni, una rilevanza sempre maggiore. Lo sa bene la Regione Piemonte, che spesso interviene con finanziamenti mirati ai Comuni. Si punta a sovvenzionare operazioni di vario genere, destinate alla messa in sicurezza non soltanto dei fiumi “principali”, ma anche dei torrenti e dei cosiddetti “rii minori”: affluenti spesso dormienti, in secca, che però in caso di abbondanti piogge possono diventare molto pericolosi. A questo proposito, resta di indubbia attualità il grande progetto che, ormai quasi 10 anni fa, aveva portato alla mappatura delle criticità sui corsi d’acqua minori di 105 Comuni del Cuneese. Era il 2014 e il Comune di Dogliani guidato dall’allora Amministrazione del sindaco Franco Paruzzo, con Federica Abbona assessore alla Protezione civile, si poneva capofila di un’opera enorme e di grande utilità pratica (come appunto si sta vedendo) per il futuro. La regia operativa del maxi-progetto era stata affidata alla Protezione civile di Dogliani e al suo coordinatore, il geom. Gianni Picco, che avevano così avviato una ricerca su larga scala, raggruppando tutte le criticità in materia di rischio idrogeologico ed idraulico dei molti paesi interessati. Al termine di un lungo e particolareggiato lavoro di raccolta dati, grazie anche a numerosissimi sopralluoghi, il “progettone” era poi stato depositato alla Regione Piemonte e presso altre istituzioni a livello provinciale e nazionale, che sicuramente in questi anni ne hanno fatto tesoro, utilizzandolo magari anche da linea guida nella concessione dei finanziamenti.

Un lavoro fondamentale per la prevenzione delle calamità naturali
«La Regione, in questi anni, sta accordando spesso contributi ai Comuni per la messa in sicurezza dei rii minori di sua competenza – spiega Gianni Picco –. Segno che l’attenzione verso questa problematica è cresciuta molto, fortunatamente. In caso di forti piogge, infatti, ormai si è capito che la problematica maggiore viene proprio da quei corsi d’acqua in particolare. Realizzando la mappatura delle criticità dei 105 Comuni coinvolti, abbiamo svolto, a titolo volontaristico, una fondamentale azione di Protezione civile. Uno dei compiti primari della nostra organizzazione è infatti proprio quello di intervenire sulla prevenzione e sul monitoraggio dei rischi, che nel nostro territorio sono spesso legati all’idrogeologico ed idraulico».

Dal confine ligure all’Astigiano: un’area abitata da oltre 100 mila persone
La mappatura comprende un’area vasta e morfologicamente variegata. Si va dalle colline della Langa albese al Roero, passando ovviamente per l’Alta Langa e la Langa Cebana. Grande attenzione anche alla Val Tanaro e alla Val Bormida, per un territorio che “abbraccia” una porzione di Piemonte nella quale vivono oltre 100 mila abitanti, dal confine con la Liguria all’Astigiano. «A fianco della normale manutenzione e pulizia dei corsi d’acqua, che consentono di eliminare pericolosi sbarramenti naturali – conclude Picco –, servono infatti anche opere e infrastrutture, in grado di risolvere una volta per tutte alcune problematiche. Negli anni, proprio grazie ad una serie di sovvenzioni regionali, diverse di queste situazioni sono state sistemate. Ora è importante non fermarsi, continuando così, un pezzo alla volta».

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Medico di base a Farigliano: a maggio riaprirà l’ambulatorio del paese

Una folta platea, composta da oltre 150 cittadini, ha partecipato, venerdì 16 febbraio in Biblioteca a Farigliano, alla serata informativa organizzata dal Comune per fare chiarezza sul caso “medico di famiglia”. Il paese infatti,...

Appalto rifiuti, Confcooperative Cuneo difende la Proteo Ambiente

Nuovo intervento sulla vicenda della vertenza lavorativa tra sindacati e società Proteo Ambiente per l'appalto rifiuti, dopo il presidio tenuto ieri dalle forze sindacali di fronte alla sede ACEM. Interviene Confcooperative Cuneo che, con...

Via Marchese chiusa quasi da un anno, ma ancora niente lavori: manca l’ok della...

Fine marzo 2023: il Comune chiude via Marchese D’Ormea. Poco meno di un anno fa. «Nessuno si può immaginare tempi brevi», aveva detto allora l’assessore ai Lavori pubblici, Gabriele Campora. Ma ora, a undici...

Utilizzava i soldi e il bancomat dell’amica disabile mentale: condannata una 53enne

Due anni di spese con i soldi di qualcun altro, nello specifico quelli di una disabile mentale che a lei si era affidata in tutto e per tutto, consegnandole perfino il suo bancomat. La...
libro cura dono volontariato

“La cura del dono”: un libro donato a sua volta per sostenere le Associazioni...

È in distribuzione nelle librerie e presso alcune Associazioni di volontariato di Mondovì, il libro “La cura del dono”, scritto dalla 4ª A del Liceo Classico di Mondovì, edito da “Gli Spigolatori” e illustrato...