Bene Vagienna rende onore alla sua Signora: torna la “Fiera della Beata Paola”

Week-end di eventi e festeggiamenti. Domenica 21 gennaio la tradizionale rievocazione, con la sfilata in costumi storici

Tutto è pronto per il grande evento. Bene Vagienna si veste a festa per l’atteso e sempre graditissimo ritorno della “Fiera della Beata Paola”. La scorsa settimana, la Pro loco benese e l’Associazione “Artigiani e commercianti benesi” hanno pubblicato il programma della manifestazione di fine gennaio, tradizionalmente dedicata alla “Signora di Bene”, Paola Gambara, moglie del conte Ludovico Costa. Il circuito di appuntamenti si apre la sera di venerdì 19 gennaio, con “Aspettando la Beata Paola”: apericena e musica ad ingresso libero per le giovani leve, dalle ore 20, al palazzetto dello sport, con due consumazioni per aperitivo al prezzo di 15 euro e la musica di dj Bertaina, dalle ore 22 e fino a notte inoltrata. Per partecipare all’apericena sono obbligatori iscrizione e pagamento con Satispay, secondo le modalità descritte sulle pagine Instagram e Facebook della Pro loco benese.

Cena al castello, con i porri di Cervere
Il giorno dopo, sabato 20 gennaio, cena al castello in collaborazione con la Pro loco di Cervere (prenotazioni presso tabaccheria Calandri in piazza Botero). Il menù prevede aperitivo di benvenuto, pastis ‘d Cesca, flan di zucca con bagna caoda, involtino di prosciutto, porro e formaggio, ravioli della Fiera del porro di Cervere, brasato di manzo con contorno, dolce, caffè, bevande incluse e digestivi al prezzo di 37 euro. Domenica 21 gennaio sarà il giorno della vera e propria Fiera, con allestimento di bancarelle commerciali e artigianali e stand agricoli, in centro paese. Dopo il consueto pranzo al castello (al prezzo di 16 euro con affettati, minestra di trippe o polenta e salsiccia, formaggio, dolce, vino e acqua), proseguimento nel pomeriggio in occasione dell’immancabile rievocazione storica della vita della Beata Paola e della sfilata in costumi d’epoca, dal concentrico al fossato del castello. Durante la giornata, previsti anche lo spettacolo degli sbandieratori e la premiazione del concorso “Una rosa per la Beata Paola”, in piazza San Francesco.

Teatro e concerto, per la Beata Paola
I festeggiamenti proseguiranno nel fine-settimana successivo. Venerdì 26 gennaio, alle ore 21, commedia dialettale “Prova d’amore” della “Banda Brusca” nella sala “Don Giraudo” di piazza San Francesco (biglietti in prevendita al bar Portici). Sabato 27 gennaio, dalle ore 21 nella chiesa di San Francesco, concerto della Banda musicale “Città di Bene Vagienna”, in onore della Beata Paola.

Paola Gambara Costa: una vita di privazioni e sacrifici
Data in sposa appena quattordicenne al signore di Bene Vagienna e diventata madre soltanto un anno più tardi, la beata Paola Gambara Costa continuò a vivere le virtù cristiane in un ambiente diventato presto dissoluto per scelte avventate del marito. Il conte Ludovico Antonio Costa, infatti, per questo, la angariò e, tra le umiliazioni che le fece subire, ci fu anche la convivenza con la sua amante al castello. Ma Paola assistette nella malattia prima l’amante del marito fino al sopraggiungere della morte. E successivamente si prese cura del marito stesso pure gravemente infermo. In età più avanzata Paola Gambara si affidò alla direzione spirituale del beato Angelo di Chivasso e divenne terziaria francescana, spendendosi per i poveri. Morì nel 1515 e il suo culto è stato confermato nel 1845.

Il miracolo delle rose
I poveri chiedevano cibo attorno alle mura del castello e Paola spesso dava loro da mangiare, contro il volere del marito. Un giorno il conte la scoprì mentre, con il grembiule colmo di pane, si stava avvicinando al cortile, e le chiese cosa stesse trasportando. Paola aprì il grembiule, ma, al posto del pane, il marito trovò un fascio di rose, nonostante fosse pieno inverno.

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Il chiusano Michele Pellegrino in dialogo con Mario Calabresi martedì 27 febbraio

Martedì 27 febbraio, alle 18.30 presso la Sala Gymnasium di CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia (via delle Rosine 18, Torino), il fotografo Michele Pellegrino – in mostra a CAMERA con l’antologica “Michele...
vietate mongolfiere carnevale mondovì

«Vietate le mongolfiere sul Carnevale di Mondovì»: il documento ufficiale

La notizia, "uscita allo scoperto" ieri pomeriggio, era stata temporaneamente messa in stand by. Ma ora è ufficiale: sono state vietate le mongolfiere sul Carnevale di Mondovì. La sfilata del Carlevè, in programma domenica...

Iscrizioni in aumento alle scuole di Murazzano: 29 ragazzi in prima Media

Le iscrizioni si sono concluse in modo molto positivo per l’Istituto comprensivo Bossolasco-Murazzano, che passa dai 443 iscritti di un anno fa agli attuali 479, con un incremento dell’8% rispetto all’anno precedente, in decisa...

Cigliè e Bastia: attenzione alle truffe, falso addetto di Enel Energia si aggira tra...

Attenzione alle truffe in casa. In queste ore, alcuni cittadini hanno segnalato la presenza sul territorio dei Comuni di Cigliè e di Bastia di una persona (un ragazzo) che indossa un cappotto grigio e...
libro cura dono volontariato

“La cura del dono”: un libro donato a sua volta per sostenere le Associazioni...

È in distribuzione nelle librerie e presso alcune Associazioni di volontariato di Mondovì, il libro “La cura del dono”, scritto dalla 4ª A del Liceo Classico di Mondovì, edito da “Gli Spigolatori” e illustrato...