Mondovì, Scuole e Carabinieri contro bullismo e cyberbullismo.

mondovì scuole carabinieri bullismo

Nei giorni scorsi, alla presenza di una ampia platea di studenti del biennio delle superiori è stato presentato il concorso “Le parole fanno più male delle botte”. Allievi ed allieve hanno avuto l'opportunità di dialogare con la capitana Francesca Borelli, comandante della Compagnia Carabinieri di Mondovì. L'incontro, incentrato sulle tematiche del bullismo e del cyberbullismo, rientra in un più ampio progetto territoriale volto alla sensibilizzazione dei giovani su questi argomenti di crescente rilevanza sociale. L’iniziativa ha segnato l’avvio di un’attività mirata a promuovere una maggiore consapevolezza tra le nuove generazioni.
L'evento rappresenta un esempio significativo di come le Istituzioni scolastiche e le Forze dell'ordine possano collaborare efficacemente per affrontare sfide sociali complesse. Il momento culminante dell'incontro ha visto la presentazione del concorso “Le parole fanno più male delle botte” promosso dalla Compagnia Carabinieri di Mondovì in collaborazione con l'IIS "Giolitti-Bellisario-Paire" di Mondovì, il Liceo Statale "Vasco-Beccaria-Govone" di Mondovì, l'IIS "Cigna-Baruffi-Garelli" di Mondovì, il CFP Cebano-Monregalese, l'IIS "G. Baruffi" di Ceva, con il patrocinio delle Amministrazioni Comunali di Mondovì e Ceva e dalla Fondazione Carolina.
Questo concorso, ispirato alla tragica vicenda di Carolina Picchio, vittima di cyberbullismo, invita gli studenti a esprimersi attraverso la creazione di un breve filmato, assumendo il ruolo di registi, per realizzare un reel di 30 secondi come pubblicità progresso. Nella prossima primavera i prodotti degli studenti saranno sottoposti al giudizio di una commissione apposita e premiati. È da rimarcare l'importanza di attuare strategie educative “condivise e preventive” per tutelare i giovani da fenomeni odiosi come il bullismo e il cyberbullismo, sottolineando il valore delle iniziative finalizzate a costruire una comunità scolastica più sicura e inclusiva. Un passo significativo nella giusta direzione, dunque, che dimostra l'impegno delle scuole di Mondovì e delle forze dell'ordine nel promuovere un contesto di vita più sano e rispettoso per le nuove generazioni.

_______

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP CLICCA QUI

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Nuovo defibrillatore: Farigliano vuole diventare territorio “cardio protetto”

Grazie alla donazione di un defibrillatore semiautomatico “Dae” da parte della famiglia di Aldo Vajra (noto viticoltore del territorio), l'Amministrazione comunale di Farigliano, nei giorni scorsi, ha installato una nuova postazione “salva vita” a...

Francesco e Ylenia, poliziotti insieme: «Abbiamo coronato il nostro sogno»

21 anni lei, di Villanova. 24 anni lui, di Rifreddo (Mondovì). A Roma nelle scorse settimane hanno coronato il loro sogno, insieme, superando il corso d’ammissione per entrare nella Polizia di Stato. Ylenia Aggeri...

Frabosa Soprana, cacciatore sanzionato per aver abbattuto un cinghiale oltre l’orario consentito

Per non aver rispettato il divieto di caccia “in ore notturne o comunque oltre gli orari consentiti dal calendario venatorio” rischia ora una multa da 500 a 3 mila euro. È quanto contestano i...

La sopravvivenza è una catena: l’importanza del primo soccorso

Il secondo appuntamento dedicato all’attività dei “Volontari del Soccorso” di Dogliani ci porta, a soffermare l’attenzione sull’importanza della “catena del soccorso” o “catena della sopravvivenza”, metafora con la quale si indica l’insieme delle procedure...