Peveragnese accoltellato dall’amico, dopo una lite per una banconota da dieci euro

Per i fatti risalenti a capodanno 2022 in un’abitazione di Spinetta è stato condannato dal giudice un 32enne

Non era stato davvero un buon inizio di 2022 quello di un 29enne residente a Peveragno, accoltellato da un amico dopo una lite banale. Motivo del contendere il possesso di una banconota da dieci euro, trovata in casa dell’aggressore. S.L., classe 1991, è stato condannato dal giudice Giovanni Mocci a un anno di reclusione, con il beneficio della sospensione condizionale. Era a processo per i fatti accaduti il 1° gennaio di due anni fa nella sua abitazione di Spinetta. Lui stesso aveva invitato l’amico con la fidanzata a trascorrere insieme il pomeriggio, e così avevano fatto. «Abbiamo passato la giornata tra Netflix, videogiochi e qualche birra», ha raccontato l’imputato, sostenendo però che nessuno dei due avesse perso il controllo di sé: «Non eravamo così tanto ubriachi». Di parere contrario la persona offesa: «Eravamo tutti e due ubriachi, a un certo momento io e la mia fidanzata volevamo andar via. Ho visto dieci euro sul tavolo e li ho presi, credevo fossero i soldi che avevo messo da parte per la benzina».

Tanto sarebbe bastato per scatenare l’aggressione: «Lui ha preso un coltello che stava sulla scrivania, non so se avesse paura che io potessi aggredirlo. Mi ha colpito in otto punti sulla schiena. Per cercare di difendermi ho anche afferrato il coltello dalla parte della lama e mi sono tagliato». La ragazza, allontanatasi dopo aver cercato di sedare la lite tra i due uomini, era tornata per soccorrere il suo fidanzato e aveva portato via anche il coltello. Il 29enne sanguinava in maniera copiosa, ma mentre la sua compagna lo stava portando in ospedale le aveva chiesto di tornare a casa di S.L.: «Volevo sapere perché mi avesse colpito, ma lui non aveva aperto».

Prima che arrivasse il 118, il giovane si era già accasciato a terra svenuto: sarebbe stato ricoverato in ospedale per alcuni giorni. L’imputato sostiene di aver chiamato lui stesso l’ambulanza. La versione dei fatti che ha offerto in aula è opposta a quella dell’accoltellato: il padrone di casa afferma di aver chiesto ai suoi ospiti di allontanarsi, in serata, perché i due fidanzati stavano litigando in maniera accesa. A quel punto l’amico si sarebbe scagliato contro di lui con violenza: «Ho preso un coltello per spaventarlo, quando lo ha visto è andato ancora più fuori di testa e ha iniziato a mordermi alla guancia. Mentre cercavo di liberarmi l’ho colpito senza volerlo a un fianco».

Si è trattato comunque di «un vero e proprio accoltellamento», a parere del pubblico ministero Anna Maria Clemente. A carico dell’imputato, per il quale la Procura aveva chiesto la condanna a un anno e nove mesi di carcere, pesava anche una recidiva specifica e l’aggravante dei futili motivi. Il legale del 32enne ha sostenuto invece la tesi della legittima difesa: «Non si può negare vi sia stata una colluttazione, ma è certo che S.L. si è trovato in una situazione di estremo pericolo e non ha potuto agire diversamente», ha affermato l’avvocato Ilenia Re. Agli atti era stato prodotto anche il certificato medico che attestava le ferite alla guancia.

 

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Carnevale di Mondovì: scocca l’ora della sfilata – I CARRI E I GRUPPI

Scocca l’ora dei carri. Torna l’appuntamento “principe” del Carlevè monregalese: la grande sfilata dei carri allegorici, domenica 25 febbraio a Mondovì Breo, partenza alle 14,30. Un appuntamento che quest’anno arriva più tardi rispetto al...
A Mondovì apre la Casa delle Associazioni

A Mondovì apre la Casa delle Associazioni

L’ingresso, è quello delle ex Medie “Francesco Gallo” a Mondovì Piazza, via Delle Scuole. Un portone in legno e qualche gradino, che presto verrà affiancato da una rampa o altro dispositivo per eliminare le...
onorificenza mattia aguzzi monregalese

Onorificenza da Mattarella per Mattia Aguzzi, il monregalese eroe che salvò la bimba caduta...

Onorificenza nazionale per Mattia Aguzzi, il monregalese che lo scorso agosto ha salvato una bimba caduta dal quinto piano di un palazzo di Torino - LEGGI QUI:  il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, lo...

Eventi estivi: a giugno un festival e un concerto “big” a Piazza

Per l'estate, Mondovì alza il volume. Con un evento, dal 5 all'8 giugno, che si svolgerà a Piazza dal nome "Mondovì Music Festival" e che punta a portare in città almeno un big della...
libro cura dono volontariato

“La cura del dono”: un libro donato a sua volta per sostenere le Associazioni...

È in distribuzione nelle librerie e presso alcune Associazioni di volontariato di Mondovì, il libro “La cura del dono”, scritto dalla 4ª A del Liceo Classico di Mondovì, edito da “Gli Spigolatori” e illustrato...