Laura Restagno è terza delle italiane alla storica Dobbiaco-Cortina

Ottima prestazione per la monregalese sui 37 km, al suo esordio in una delle Granfondo più prestigiose d'Europa. «Una grande emozione essere in gara con così tante professioniste»

Prosegue a suon di risultati importanti, la stagione sportiva invernale della monregalese Laura Restagno, portacolori dello Sci Club Valle Pesio. Oggi, 4 febbraio, la fondista di casa nostra ha partecipato per la prima volta in carriera ad una delle Granfondo più longeve e prestigiose del panorama europeo: la Dobbiaco-Cortina, in Alto Adige. Al termine degli impegnativi 37 km a tecnica libera previsti, Laura si è piazzata in 15esima posizione nella classifica generale femminile e al terzo posto tra le italiane in gara, con il tempo di 1h47'21".

Con lei in gara, anche i compagni di squadra (Sci Club Valle Pesio) Matteo Pellegrino (20º in M30 con il crono di 1h37'55") Armando (6º in M60) e Alessia Faggio (5ª in F40), Giovanna Basso (4ª in F60) e Simonetta Carboni (9ª in F60).

Visibilmente soddisfatta, Laura commenta: «Alla partenza sono rimasta colpita dalla grande presenza di atleti professionisti da tutta Europa. Mi aspettavo quindi un livello altissimo, come poi si è in effetti rivelato. Sono riuscita a partire nelle prime file e questo per me è stato un bel vantaggio, perché la partenza era unica: uomini e donne insieme. Faceva caldo e la neve era abbastanza lenta, condizioni "strane" per l'Alto Adige. Il percorso era stato modificato: il tracciato è stato allungato da 35 a 37 chilometri ed è stato eliminato lo scollinamento a Cortina, prevedendo invece il ritorno nella valle di Dobbiaco. Sono molto contenta della mia condotta di gara nel tratto in salita, mentre il passaggio in discesa l'ho "patito" un po', perché avevo le gambe stanche e probabilmente ho perso qualcosina di troppo. Non mi aspettavo quindi di posizionarmi così in alto – conclude Laura –. Sono molto soddisfatta, anche perché incastrare lavoro, allenamenti e vita privata è sempre complicato. Ringrazio l'azienda Axactor che mi sostiene sempre, la palestra O2, il mio preparatore Augusto Griseri e l'Atletica Mondovì».

In classifica generale femminile ha trionfato l'italiana Federica Sanfilippo, che ha tagliato il traguardo davanti alle francesi Felicie Chappaz e Coralie Bentz. Secondo posto tra le italiane per Julia Kuen, 8ª assoluta.

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Nuovo defibrillatore: Farigliano vuole diventare territorio “cardio protetto”

Grazie alla donazione di un defibrillatore semiautomatico “Dae” da parte della famiglia di Aldo Vajra (noto viticoltore del territorio), l'Amministrazione comunale di Farigliano, nei giorni scorsi, ha installato una nuova postazione “salva vita” a...

Francesco e Ylenia, poliziotti insieme: «Abbiamo coronato il nostro sogno»

21 anni lei, di Villanova. 24 anni lui, di Rifreddo (Mondovì). A Roma nelle scorse settimane hanno coronato il loro sogno, insieme, superando il corso d’ammissione per entrare nella Polizia di Stato. Ylenia Aggeri...

Frabosa Soprana, cacciatore sanzionato per aver abbattuto un cinghiale oltre l’orario consentito

Per non aver rispettato il divieto di caccia “in ore notturne o comunque oltre gli orari consentiti dal calendario venatorio” rischia ora una multa da 500 a 3 mila euro. È quanto contestano i...

La sopravvivenza è una catena: l’importanza del primo soccorso

Il secondo appuntamento dedicato all’attività dei “Volontari del Soccorso” di Dogliani ci porta, a soffermare l’attenzione sull’importanza della “catena del soccorso” o “catena della sopravvivenza”, metafora con la quale si indica l’insieme delle procedure...