La storia di Tania Regina, dal Brasile a Ceva, da alunna a insegnante al Cfp

Una storia che parla di speranza, di sogni realizzati e di affermazione professionale

Al Cfp di Ceva, grazie al programma “Gol” (il programma previsto dal PNRR per riqualificare i servizi di politica attiva del lavoro e migliorare l’inserimento lavorativo delle persone) è nata una storia che parla di speranza, di sogni realizzati e di affermazione professionale, avviata in Brasile e giunta fino a Ceva. Tania Regina è nata nello Stato del Rio Grande Do Sul, la punta del Brasile che guarda a Sud, ma fin da piccola il suo sguardo era rivolto a nord-est, rapito dalla cultura italiana. Così ha conseguito una laurea in Lingua e Letteratura Italiana presso l’Università di Santa Catarina in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura a Curitiba e per molti anni si è dedicata all’insegnamento della lingua e della cultura italiana nelle Scuole pubbliche e private, Materna fino al Liceo, nel suo Paese di origine. Il suo obiettivo però era un altro: trasferirsi in Italia, più precisamente in Piemonte, terra ricchissima di arte e bellezze naturali, come le avevano raccontato. Il suo sogno inizia a prendere concretezza dopo il riconoscimento della cittadinanza europea (Tania ha anche la cittadinanza lussemburghese). E dopo che i suoi figli sono diventati adulti, due anni fa, Tania si trasferisce a Mondovì. Arrivata qui però, si scontra con le prime difficoltà: i suoi titoli di studio non vengono riconosciuti e la sua passione per l’insegnamento sembrava destinata a finire in un cassetto. Cercando un impiego scopre il programma “Gol” e decide di iscriversi ad alcuni corsi, in particolare l’ultimo al Cfpcemon di Ceva, sulle tecniche di Front office.
Oltre al corso, durante il percorso “Gol”, Tania Regina partecipa anche ai servizi al lavoro e insieme alla “case manager” che si è occupata del suo caso, valuta l’opportunità di ricominciare ad insegnare l’italiano. Ecco fatto, Tania Regina è nelle aule dove lo scorso anno seguiva i corsi “Gol”: insegna per il Cfpcemon e per altri Enti accreditati all’interno dei corsi “Elementi di lingua italiana e cittadinanza digitale” rivolti principalmente a persone straniere di diverse nazionalità. «Il suo impegno e la sua passione – spiegano dal Cfp – hanno contribuito a creare un ambiente inclusivo e di sostegno per coloro che partecipano a questo tipo di formazione, essenziale prima di intraprendere un percorso professionalizzante. La sua esperienza si è trasformata in un modello di successo per il programma GOL dimostrando come la cooperazione tra servizi possa effettivamente contribuire in modo significativo ad abbattere barriere che il singolo individuo non potrebbe superare».

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

La maglianese Maria Antonietta Giordana in tv ad “Avanti un altro”, con Bonolis

Avventura in tv, per la signora Maria Antonietta Giordana, che ieri (28 febbraio) è stata protagonista della puntata del programma "Avanti un altro" di Paolo Bonolis e Luca Laurenti, su Canale5. Originaria di Carmagnola,...

Al via il corso monregalese per accompagnatori turistici dei “Volontari per l’arte”

Con il nuovo anno, riparte l’attività di formazione di nuovi accompagnatori turistici da parte dell’Associazione “Volontari per l’arte” della diocesi di Mondovì. «La prima lezione del corso 2024 è in programma sabato 2 marzo...

Fondovalle: rimosso il camion, ripristinata la normale viabilità

Da pochi minuti è stata ripristinata la viabilità sulla Fondovalle Tanaro, nel tratto tra Clavesana e Farigliano. Il mezzo (un camion per la raccolta rifiuti) che era rimasto fermo per un guasto meccanico, occupando...

“Pregare con i Salmi”, un’opportunità da riscoprire

Momento prolungato di riflessione e preghiera, con possibilità di accostarsi al Sacramento della riconciliazione, per i presbiteri della diocesi, mercoledì, in Casa “Regina” al Santuario di Vico, con l’intento di fare personalmente tesoro dell’itinerario...