Monastero Vasco: rinviata al 15 marzo la dimostrazione sui castagneti

Gestione degli scarti delle potature e gestione dei castagneti: il progetto Reaction organizza una dimostrazione "sul campo"

foto di Lars Schlageter

È stata rinviata al 15 marzo, causa maltempo, la giornata organizzata da Uncem Piemonte nell'ambito del progetto Reaction, dedicata alla divulgazione di buone pratiche per la gestione del Castagneto. 

Come gestire le potature, i ricci, le foglie e le ramaglie di un castagneto? Quali opportunità vi sono per una corretta gestione in campo? Come andare oltre gli abbruciamenti dei residui? Quali strumenti tecnologici sono disponibili e cosa dice la scienza? Quali le frontiere della ricerca per sostenere chi lavora sui versanti e gestisce castagneti nelle zone alpine e nelle 'terre di mezzo? Come evitare abbruciamenti e impatto sul clima? A queste domande dà risposta il progetto Reaction, finanziato dalla Regione Piemonte nell'ambito della misura 16 sulla cooperazione forestale del Programma di Sviluppo rurale. E le prime azioni in campo verranno condivise con tutti gli interessati - imprese forestali, custodi di castagneti, Sindaci e Amministratori pubblici, docenti universitari, hobbisti, appassionati, cittadini - in una giornata promossa dal progetto a Monastero di Vasco. L'appuntamento è per tutti alle ore 14,30 in Frazione Gallizzi, Località Gorzaiz. "Reaction, tra i primi progetti del genere in Europa, punta sulla gestione sostenibile delle biomasse residuali della filiera Castagno - afferma Gabriele Loris Beccaro, docente di arboricoltura e coltivazioni arboree al Disafa, Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell'Università di Torino - Con nuovi strumenti anche tecnologici, vogliamo provare con imprese e operatori a ridurre le emissioni e favorire la transizione a sistemi forestali competitivi, circolari e resilienti". Una sfida condivisa con Uncem, partner del progetto, insieme con le imprese: la Cooperativa Punta Lera, l'azienda forestale Roberto Ansaldi, la Cooperativa Silva.

«Nel corso degli ultimi anni, la crisi climatica che tocca anche le aree montane - prosegue Beccaro - ha polarizzato percorsi e iniziative. Tra chi dice NO agli abbruciamenti in bosco e in campo, vietati anche da norme regionali in alcuni periodi dell'anno, e chi per contro nega ogni necessità di trasformazione dei processi di gestione dei residui, dai ricci alle potature. La Regione Piemonte prova ad aprire nuove vie, che incrociano nuove tecnologie a iniziative scientifiche e di carattere naturale. Il progetto prova a dare risposte agli operatori, siano imprese o hobbisti. Per essere più efficienti, veloci, certi che i cicli naturali e le azioni dell'uomo sono intrecciati e hanno urgenza di risposte serie e durature, senza impatti sugli ecosistemi. Questo progetto sul castagno ci vede protagonisti in Italia e in Europa, grazie al Centro regionale di Castanicoltura di Chiusa di Pesio, a tanti docenti universitari che lavorano su questo tema e alla Regione Piemonte che negli ultimi dieci anni ha investito risorse notevoli, con i GAL e le Unioni montane di Comuni, per dire come il castagno, 200mila ettari di territorio, torna a essere produttivo, a generare reddito e paesaggio, a portare nuove economie virtuose e vincenti sui versanti alpini, in quelle 'terre di mezzo', tra i 600 e i 1000 metri di altitudine, dove i castagneti escono dall'abbandono grazie all'impegno del sistema pubblico con le imprese e gli Enti locali».

Chirurgia Laser Difetto Visivo

Chirurgia laser per correggere il tuo difetto visivo: scopri se sei idoneo

Miopia, astigmatismo, ipermetropia, presbiopia - Non lasciare che la paura di togliere gli occhiali ti impedisca di fare le cose che ti piacciono: vieni l’8 e 19 aprile al Centro Abax di Cuneo per...

Villanova: la Pro loco si è presentata alla popolazione

È stata presentata nel tardo pomeriggio di sabato la nuova Proloco villanovese e il suo direttivo. Ad introdurre la nuova realtà è stato il sindaco Roberto Murizasco che ha ribadito il supporto...

Big bench: anche Dogliani e Ceva tra i finalisiti del contest “Art Challenge”

Il Palablack Miroglio Fashion di Alba ha ospitato, oggi pomeriggio (13 aprile), la premiazione del primo contest "Art Challenge", organizzato dal Big Bench Community Project, la Fondazione che si occupa della promozione e della...

A Ceva furti nei negozi nella notte: rubati alcuni telefonini

Alcuni locali del centro storico di Ceva sono stati "visitati" dai ladri nella notte appena trascorsa. Ignoti si sono introdotti, forzando gli ingressi, all'interno di un negozio di telefonia e di un fruttivendolo. Nel...

Mondovì: sboccia la Primavera – FOTO E PROGRAMMA DELLA FIERA

È cominciata la Fiera di Primavera 2024. Sabato 13 e domenica 14 aprile a Mondovì un weekend floreale, con 400 espositori tra florovivaisti, produttori agricoli, auto-moto e mezzi agricoli, giochi per bambini, laboratori, talk,...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...