TANGENZIALE DI MONDOVÌ, Anas dice sì: progetto finanziato

parere positivo tangenziale mondovì

Sul terzo lotto della tangenziale di Mondovì Anas dice sì: c'è la firma del contratto col Ministero, il progetto è finanziato al 100%, per la cifra complessiva di quasi 180 milioni di euro. Un'opera attesa da 20 anni. Collegherà la rotonda “del Beila”, lungo la provinciale per Villanova, con la statale 28 circa a metà strada fra i Sciolli e i Gandolfi, un chilometro prima del bivio per Monastero in direzione Vicoforte.
Il Cipess (Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile) ha approvato oggi il contratto di programma tra Governo e Anas che assegna al Piemonte quasi 900 milioni per una serie di opere strategiche. E tra queste, c'è il completamento del finanziamento per la tangenziale di Mondovì.
«Questo è davvero un giorno importante – commenta il deputato monregalese Enrico Costa, che da sempre ha seguito l'iter –. Il passaggio finale di un'opera pubblica attesa da tantissimo tempo. L'opera pubblica dal finanziamento più importante che si sia mai vista a Mondovì. Il mio impegno diretto non è mai mancato. Ringrazio il commissario Anas, il dott. Gemelli, che ha saputo imprimere un'accelerazione all'iter. Da oggi massimo impegno per seguire la procedura di appalto e poi la realizzazione».
Luca Robaldo, sindaco di Mondovì: «Siamo di fronte al più grande investimento di cui è mai stato oggetto il nostro territorio, utile alla realizzazione di una infrastruttura indispensabile: un bell'esempio di come le cose dovrebbero funzionare nel nostro Paese e una bella testimonianza di collaborazione istituzionale ad ogni livello. Sono grato all'onorevole Enrico Costa per il seguito che ha sempre garantito a questa vicenda, al commissario straordinario Angelo Gemelli per avere dato la spinta decisiva all’intera procedura, al viceministro Edoardo Rixi per aver individuato le ulteriori risorse necessarie al completamento dell’opera e al presidente Alberto Cirio per l'impegno costante della struttura regionale. Attraverso il rapporto fra Comune e Regione, non solo a livello politico ma anche a livello tecnico, tutte le autorizzazioni e le procedure burocratiche previste dalle varie normative sono state espletate in tempi record: ora non resta che vedere avviato il cantiere e realizzata l'infrastruttura».

Alla seduta CIPESS ha partecipato in videocollegamento l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Gabusi. Nel contratto di programma approvato tra Anas e Ministero delle Infrastrutture sono state inserite molte opere attese da anni e per le quali è finalmente delineato un percorso concreto di realizzazione. Tra queste, il finanziamento della variante di Demonte per 85 milioni e 70 milioni per i lavori del terzo lotto della tangenziale di Mondovì che vanno a  "colmare" il totale di circa 180 milioni (114 erano già stati stanziati, ma l'adeguamento prezzi avevano fatto salire il costo). Il Cipess ha anche finanziato, nell'ambito dell'accordo che riguarda la Liguria, l'aggiornamento del progetto del collegamento Armo-Cantarana tra Liguria e Piemonte, dopo che nel 2019 i presidenti Alberto Cirio e Giovanni Toti avevano riacceso un faro su quest'opera. «Abbiamo lavorato per mesi per definire questo contratto di programma che assegna al Piemonte un pacchetto di opere e risorse in grado di sostenere una delle regioni più produttive d'Europa, dando gambe concrete a opere che il territorio attende da anni e risposte a settori produttivi in crescita che hanno bisogno di infrastrutture moderne e collegamenti», ha dichiarato il presidente della Regione Alberto Cirio. «Nel 2019, quando ci siamo insediati abbiamo trovato una serie di opere bloccate, Asti-Cuneo e Tav in testa, tanti capitoli di finanziamento a zero e un programma di nuovi interventi di viabilità vecchi di oltre 15 anni. Abbiamo sbloccato tanti interventi e lavorato insieme alle Province per determinare le priorità per cui abbiamo individuato risorse concrete», ha aggiunto l'assessore Gabusi.

Il tracciato prevede due gallerie un ponte sull’Ellero. Un tratto che misurerà in tutto 2.667 m, con una prima galleria artificiale di 15 metri dai prati del "Beila" fino all'Ellero, un viadotto Ellero lungo 240 m a quattro campate e infine una lunga galleria (1.492 m) che passerà sotto la collina di San Lorenzo e sbucherà lungo la statale 28.

La curiosità - La terra scavata per la nuova tangenziale “ripianerà” l’ex cava ai Sciolli

parere positivo tangenziale mondovì

parere positivo tangenziale mondovì

"L'impegno paga sempre, come detto dal Sindaco, soprattutto per ottenere il giusto riconoscimento per una terra - come Mondovì ed il Monregalese - che ha sempre dato tanto. Il finanziamento totale delle opere relative alla realizzazione del III Lotto della Tangenziale è una ottima notizia ed è un segnale tangibile dell'importanza che la nostra città riveste ad ogni livello: siamo grati a tutti coloro i quali hanno lavorato a questo passaggio e continueranno a lavorare per vedere avviato in tempi brevi il cantiere". Lo dichiarano i Consiglieri Comunali dei Gruppi facenti parte della coalizione "Patto Civico".

Il capogruppo della Lega alla Camera e segretario del Partito in Piemonte, Riccardo Molinari: «Positivo lo sblocco di risorse da parte del Cipess destinate ad investimenti per infrastrutture stradali in tutto il Paese. Fondi che interesseranno anche il Piemonte. Con l'approvazione del Contratto di Programma Mit-Anas saranno destinati investimenti, oltre che per la variante di Demonte, per il completamento del finanziamento del terzo lotto della variante di Mondovì, per gli interventi sulla SS 337 della Val Vigezzo. Nel contratto, inoltre, la Pedemontana piemontese e la tangenziale di Asti, già finanziate l'anno scorso. Questa è la migliore risposta, grazie alla concretezza della Lega e all'impegno del ministro Salvini e del sottosegretario Morelli, ad anni di 'no' che hanno bloccato lo sviluppo del territorio».

___________

VUOI ESSERE SEMPRE INFORMATO?
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM - CLICCA QUI
Sì, voglio le news gratis in tempo reale - ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP CLICCA QUI

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...

Via Beccaria: ecco il semaforo che regolerà l’accesso a piazza Roma

I lavori del “Borgheletto” sono finalmente arrivati… al “Borgheletto”, il tratto di via Beccaria in cui si innesta in piazza Ferrero. Il cantiere è cominciato nella seconda metà del 2022 ed è andato avanti...

Furti in serie nei negozi a bordo di un camper

I testimoni parlano di due persone, che si spostavano a bordo di un camper bianco. Sarebbero loro i responsabili della serie di furti nei negozi avvenuti tra Ceva, Bastia e Carrù nella notte di...

Perdita in via Bicocca a San Michele. Mondoacqua: «In corso misurazioni per eventuali nuove...

È un problema che si trascina da ormai tre mesi, con numerosi disagi e, comprensibilmente, anche con un notevole spreco di risorse. Eppure sembra non si riesca a venire a capo del problema. In...
Igor Bonelli

Lutto a Mondovì Carassone per la scomparsa di Igor Bonelli

Si terranno venerdì 19 aprile, alle 15,30, nella parrocchiale dei Santi Giovanni ed Evasio a Mondovì Carassone i funerali di Igor Bonelli, stroncato da una malattia a 51 anni all'Ospedale “Regina Montis Regalis” nella...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...