«Lei è l’erede di un principe africano! Deve anticipare 17mila euro», vittima una valbormidese

La truffa architettata da due donne, scoperte e denunciate dai Carabinieri di Cairo

Un sogno che si realizza, un inaspettato colpo di fortuna, una benedizione in tempi di crisi. Questo è ciò che deve aver pensato una cinquantenne della Val Bormida quando le è stato comunicato di essere beneficiaria dell’eredità di un principe africano. Come e perché la donna, savonese di nascita e residente nell'entroterra, avrebbe avuto diritto al lascito di un nobile di un lontano paese, non è dato sapere. Quel che è certo è che qualcuno l'ha convinta che per sbloccare la favolosa cifra a cinque zeri fosse necessario anticiparne la più modesta, ma di certo non trascurabile, somma di diciassettemila euro.

Si tratta di una delle truffe più antiche, prima realizzata via posta ordinaria e poi via posta elettronica, eppure ancora efficace. La vittima, infatti, si è rivolta ai carabinieri della Stazione di Cairo solo dopo aver eseguito, in diversi mesi, una serie di bonifici su una carta “Money transfert” a lei intestata, ma della quale si era fatta convincere a dare i codici ai misteriosi curatori dell’eredità. Dopo ogni versamento, ovviamente, il denaro veniva sistematicamente dirottato su decine di conto correnti in Italia e in Africa.
Tuttavia, proprio seguendo la scia del denaro, i militari sono riusciti a ricostruire l’intricata rete messa in piedi dai malviventi, che sono risultati essere, alla chiusura dell’attività investigativa nei giorni scorsi, due donne di quarantaquattro e cinquantacinque anni residenti in altrettante regioni del sud Italia.

Di certo le malviventi non hanno agito da sole, come testimoniano i vari smistamenti delle somme sottratte con il raggiro. S’ipotizza infatti una rete più estesa e transnazionale; saranno tuttavia loro che, se riconosciute colpevoli dall’Autorità Giudiziaria, ne pagheranno per prime le conseguenze legali. Le due sono state quindi denunciate per i reati di truffa, riciclaggio e favoreggiamento in concorso, un ottimo risultato investigativo che, tuttavia, non fornisce alcuna garanzia alla vittima di poter riavere indietro il suo denaro, in tutto o anche solo in parte.

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...

ARPA Piemonte: allerta “gialla” da lunedì pomeriggio a martedì mattina

Allerta GIALLA per temporali e precipitazioni intense. Tra lunedì pomeriggio e martedì mattina si svilupperanno temporali sul settore appenninico che in seguito trasleranno verso nord, accompagnati da valori di precipitazione puntualmente forti, con sostenute...

Dogliani: mostra fotografica “Impossible Langhe”, nella cappella del Sacra Famiglia

La Fondazione Radical Design, voluta da Sandra e Charley Vezza con l’intento di promuovere la creatività delle Langhe nelle sue molteplici forme, presenta al Festival della Tv di Dogliani, la Mostra fotografica di Maurizio Beucci,...

A Mondovì da domani arriva “Funamboli” con Facchetti. Boom di prenotazioni per l’incontro con...

Si comincia con l’arte e col teatro, si finisce coi reportage di guerra. Passando attraverso ogni sfumatura dello scrivere, e dunque del pensiero: la narrativa e la politica, le rubriche e le tradizioni, la...

Premi di Fedeltà al lavoro e Sussidi di studio 2024 – I MONREGALESI PREMIATI

Festa è stata la parola chiave della consegna dei Premi di Fedeltà al lavoro e dei Sussidi di studio della Cassa Edile di Cuneo svoltasi ieri sera – venerdì 17 maggio 2024, ndr –...
Luna Park Ceva 2024

A Ceva arriva il Luna Park

Arriva a Ceva, da venerdì 17 maggio il grande Luna Park in piazza Vittorio Veneto, con ben trenta attrazioni, tutte da provare e su cui divertirsi ed emozionarsi! Due le novità spettacolari di quest’anno:...