Arbitro aggredito e scortato fuori dal campo, l’Aux. Cuneo: «Obbligo morale di cercare rimedi»

Il lungo comunicato di scuse della società cuneese: «Un episodio così triste non può che causare sgomento e sofferenza e profonda delusione»

Via San Giovanni Bosco, a Cuneo: l’arbitro in auto scortato da Polizia e Carabinieri per uscire dal campo da calcio dei Salesiani. Il video ha fatto il giro d’Italia. Poco prima, durante la partita di domenica in Terza Categoria (girone A) tra Auxilium Cuneo e Castellettese era stato colpito con una pallonata al volto da un giocatore locale, infuriato per l’espulsione. Lo stesso direttore di gara ha quindi sospeso la partita e, sentendosi minacciato, chiamato i soccorsi. Un dispiegamento di forze impressionante per un match di Terza, il più basso livello dilettantistico locale. In palio c’era l’accesso ai play off, in quel momento il punteggio era di 1-2 per la Castellettese che ora presumibilmente otterrà la vittoria a tavolino. Ma è una di quelle situazioni in cui a perdere sono tutti. A riguardo pubblichiamo il comunicato dell'Auxilium Cuneo.

In merito ai fatti accaduti il pomeriggio di domenica 21 aprile, sul campo da calcio di Via San Giovanni Bosco, in occasione dell’ultima sfida del campionato di calcio di Terza Categoria tra l’Auxilium Cuneo e la Castellettese Calcio, la scrivente società Auxilium Cuneo vuole per prima cosa scusarsi ed esprimere tutta la sua solidarietà e vicinanza nei confronti dell’arbitro, vittima di una insensata violenza e ingiustificata aggressione da parte di un nostro giocatore. Scuse che vogliamo estendere anche ai nostri avversari, a loro volta coinvolti in questo spiacevole epilogo di campionato, avrebbero sicuramente meritato di chiudere il torneo giocando la partita sul campo fino all’ultimo minuto. Vogliamo scusarci in modo speciale con tutta la nostra comunità dei “Sale”, a partire dalla Famiglia Salesiana per arrivare a tutte le persone e le famiglie che vi appartengono. Un episodio così triste non può che causare sgomento e sofferenza e profonda delusione. Esprimiamo tutto il nostro più grande dispiacere perché, una giornata che doveva essere una festa, si è trasformata in uno spettacolo poco edificante per lo sport cuneese, per la nostra società e comunità, che non trova alcuna giustificazione e nessun alibi. Speriamo invece che gli atleti tutti del nostro settore giovanile, presenti alla partita per vivere insieme questa giornata, non prendano esempio da quanto successo, ma continuino a vivere lo sport con correttezza e lealtà, nello spirito delle regole del fair-play che da sempre accompagna l’attività della nostra Polisportiva in tutti i settori. Ovviamente quanto successo non può che imporci un momento di profonda e attenta riflessione. Come società sportiva abbiamo l’obbligo morale e istituzionale di analizzare quanto successo, cercare dei rimedi, fare delle scelte, trovare nuove motivazioni, stimoli, iniziative, insomma tutto quello che è possibile fare affinché un episodio simile non accada mai più nei luoghi di gioco in cui i nostri colori scendono in campo. Vogliamo e dobbiamo essere sempre e ovunque protagonisti di correttezza e lealtà, promotori di amicizia e dialogo, dispensatori di gioia e sorrisi, solo così, attraverso l’inseguimento continuo di questi valori, insegneremo davvero ai nostri ragazzi e ragazze a crescere attraverso lo sport.

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...

Sergio Germano è il nuovo presidente del Consorzio Barolo e Barbaresco

È Sergio Germano il nuovo presidente del Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, eletto all’unanimità dall’Assemblea dei produttori tenutasi a inizio maggio. Germano, classe 1965, è produttore a Serralunga d’Alba dell’azienda...

Il team monregalese di “LucArtigiano” realizza un murales di Falcone e Borsellino in Liguria

Il team di Pietro Di Stefano, gli "Amici di LucArtigiano", hanno fatto nuovamente centro: martedì 21 maggio è stato scoperto a Borghetto Santo Spirito (Sv)  il loro nuovo murales che riproduce la famosissima foto...

Inizia il Festival della tv: “I Caressa”, “Gli autogol” e “I Santi Francesi” aprono...

126 ospiti nazionali e internazionali, durante i tre giorni Torna a Dogliani (CN) il Festival della Tv, alla sua tredicesima edizione, uno dei Festival di riferimento nel panorama nazionale che, ogni anno, richiama spettatori da...
wake up movì mida mondovì

Wake Up e Mo-Vì, Mida a Mondovì: la star di “Amici” il 7 giugno

Sarà Mida, una delle star dell'edizione appena conclusa di "Amici" ad aprire il concerto a Tony Effe al festival MoVì il 7 giugno, in collaborazione con Wake Up. Mida è reduce dalla finale di...
Festa fioritura Baita Elica

Domenica la Festa della fioritura a Baita Elica

In questi giorni sul monte Pigna si verifica un fenomeno naturale di straordinario fascino: la sua cima si imbianca, non per le precipitazioni nevose, ma per la fioritura dei narcisi. Il candido fiore ricopre...