A Cigliè, antiche strade tra le colline diventano quattro percorsi naturalistici

Il Comune ha recuperato gli storici sentieri. Lungo i tracciati, pannelli storici informativi e anche una panchina “smart”, per la ricarica degli smartphone

I ciliegi in fiore sulle colline di Cigliè - Foto Marco Aimo

Nell’ambito della camminata “Esplorando Cigliè” del prossimo 5 maggio, l’Amministrazione comunale presenterà quattro percorsi naturalistici, recuperati in due anni e mezzo di lavori, che riprendono e ripercorrono le antiche strade intorno all’abitato e tra le colline, verso le borgate e le cascine di campagna. «Gli interventi sono stati realizzati dal 2022 ad oggi – spiega il sindaco Adriano Ferrero –, sfruttando due contributi ministeriali, un contributo della Fondazione Crc e una piccola compartecipazione comunale. Invitiamo tutti a venire a scoprire i percorsi, che si intersecano tra loro e che toccano i punti più significativi del nostro territorio: da percorrere in bici o a piedi, per la maggior parte su strade sterrate interpoderali. Lungo il tracciato abbiamo posizionato pannelli informativi sulla storia di Cigliè e sulle tradizioni, raccontando anche fasi del passato di cui esiste ancora memoria storica, ma non c’è più traccia visibile. Sempre percorrendo i sentieri, sono presenti alcune panchine, una di esse è una panchina “smart”, dotata di pannello fotovoltaico per la ricarica di smartphone e tablet. Tutto il Consiglio comunale ha lavorato con impegno alla realizzazione dei sentieri, per il reperimento dei fondi e delle notizie storiche. L’idea adesso è quella di proseguire sulla strada tracciata, ampliando ancora la rete, per la promozione di un turismo sempre più “slow” e sostenibile». I sentieri vengono annualmente ripuliti dagli operati forestali della Regione, mentre la manutenzione è affidata ai volontari del paese e alla Protezione civile. Il 5 maggio, in occasione dell’evento, le copie dei pannelli posizionati lungo i percorsi saranno in mostra anche sulla piazza del paese, in modo che possano essere visti ed apprezzati anche da coloro che non parteciperanno all’escursione.

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...

Come gestire i fallimenti delle banche: da Bruxelles, il libro di Samuele Crosetti

A soli 31 anni, Samuele Crosetti è già un nome di riferimento in campo internazionale, in materia di regolamentazione bancaria e stabilità finanziaria. Nato e cresciuto a Bastia Mondovì, dopo essersi brillantemente laureato alla...

Imprevisto nei lavori alle condotte a San Giovanni: si apre un giunto, acqua in...

Lieve imprevisto, per fortuna risolto in tempi rapidi, durante i lavori alle condutture dell'acqua che sono in corso in queste ore (mercoledì 29 maggio) a San Giovanni Govoni ed eseguiti da Mondo Acqua. Si...

Vertice a Mondovì con Anas e ARPA per il terzo lotto della tangenziale

È in programma oggi, mercoledì 29 maggio, a Mondovì, un vertice fra Comune, Anas e ARPA Piemonte sul terzo lotto della tangenziale di Mondovì. Una riunione propedeutica all'appaltabilità dell'opera, attesa da vent'anni. Il terzo...

Bocce Quadre: Campionato a Piazza, il talk show a Mondovicino

C’è una novità nell’orizzonte degli eventi delle Bocce Quadre: il talk show “ParalleleBipedi a confronto”, che quest’anno giungerà alla sua terza edizione, non si terrà nella cornice di piazza Maggiore ma a Mondovicino. L’evento...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...