Il pane che viene dal carcere regalato a chi ne ha bisogno

«Credo che la cosa fondamentale da capire sia che questa iniziativa non è fine a sé stessa: vuole essere un ponte tra le mura del carcere e l’esterno, vuole creare un dialogo, un rapporto, accendere un riflettore su un tema, che è quello del reinserimento sociale, che è fondamentale». Davide Danni, presidente della Cooperativa “Panatè - Lievitati” inaugura così la mattinata presso il ristorante Mondofood, dove un furgone carico di pane è in sosta, pronto per la distribuzione gratuita a bisognosi o a chiunque voglia portarsi a casa gratuitamente un po’ di prodotto di qualità, frutto del lavoro di detenuti in cerca di riscatto sociale. «Siamo alla seconda uscita di questa iniziativa – continua Danni – siamo stati a Cuneo e adesso a Mondovì. Abbiamo portato più o meno 150-200 kg di prodotti misti, pane focacce e altro, da distribuire e ci piacerebbe farlo diventare un appuntamento mensile. Abbiamo anche coinvolto le associazioni del territorio, come la Caritas, la Diocesi o la Fondazione San Givoanni di Cuneo. Abbiamo anche fatto presente che, qualora ci fossero esigenze, la nostra cooperativa è in grado sempre di fornire gratuitamente del prodotto, è sufficiente presentarsi al laboratorio a Magliano Alpi».

«Il nostro progetto di inclusione sociale nasce nel 2023 con la creazione di questa cooperativa sociale “Panatè – i lievitati” e con l’apertura dei laboratori di produzione nelle case circondariali di Cuneo e Fossano. Adesso abbiamo aperto anche un laboratorio a Magliano Alpi, dove vengono regolarmente quattro detenuti dalle carceri a lavorare. Oggi la nostra cooperativa impiega alle proprie dipendenze tredici detenuti su una trentina di dipendenti. Nasciamo con l’obiettivo di perseguire l’inclusione sociale, dando l’opportunità di lavoro ai detenuti sia nella fase detentiva sia alla fine della pena. Se vogliono continuare a lavorare con noi possono farlo. C’è l’esempio di un nostro collega scarcerato a ottobre che a tutt’oggi continua a lavorare insieme a noi da libero. Vogliamo rendere concreto l’articolo 27 della costituzione. Ci rendiamo conto lavorando in queste carceri che il vero strumento per il reinserimento è il lavoro. Ma un lavoro vero: otto ore al giorno, uno stipendio, diritti e doveri. Arriviamo a questo progetto di distribuzione gratuita del pane perché i prodotti che produciamo sono destinati alla misurazione e quindi i nostri prodotti devono rispettare degli standard commerciali di misure e qualità. Capita di avere della produzione non conforme a questi accordi, riteniamo che piuttosto che mandarli al macero o ad allevamenti di animali sia più giusto distribuire a chi ha bisogno o a chi ha voglia di portarsi a casa due chili di pane sapendo che si porta a casa un prodotto fatto dalle mani dei detenuti. Quindi lo scopo è anche sensibilizzare la società civile su un tema che viene spesso dimenticato».

Leggi anche:

«Facciamo il pane nelle carceri»: all’Alberghiero di Mondovì si presenta il progetto “Panatè”

Funamboli: dopo Facchetti e Veltroni, anche Debora Sattamino fra i protagonisti

Tre appuntamenti per la terza settimana di maggio. Inizia così, con un tris di imperdibili incontri, l’edizione 2024 del Festival Funamboli – Parole in equilibrio, organizzato dall’associazione culturale Gli Spigolatori. La tematica di quest’anno,...
Walter Veltroni Mondovì

“La condanna” di Walter Veltroni a Mondovì: “Anche oggi c’è gente che giudica su...

Il festival culturale “Funamboli” porta a Mondovì un nome di grido come Walter Veltroni, vicepresidente del Consiglio nel premierato di Romano Prodi, poi sindaco di Roma dal 2001 al 2008  e primo segretario del...

Sergio Germano è il nuovo presidente del Consorzio Barolo e Barbaresco

È Sergio Germano il nuovo presidente del Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, eletto all’unanimità dall’Assemblea dei produttori tenutasi a inizio maggio. Germano, classe 1965, è produttore a Serralunga d’Alba dell’azienda...

Il team monregalese di “LucArtigiano” realizza un murales di Falcone e Borsellino in Liguria

Il team di Pietro Di Stefano, gli "Amici di LucArtigiano", hanno fatto nuovamente centro: martedì 21 maggio è stato scoperto a Borghetto Santo Spirito (Sv)  il loro nuovo murales che riproduce la famosissima foto...

Inizia il Festival della tv: “I Caressa”, “Gli autogol” e “I Santi Francesi” aprono...

126 ospiti nazionali e internazionali, durante i tre giorni Torna a Dogliani (CN) il Festival della Tv, alla sua tredicesima edizione, uno dei Festival di riferimento nel panorama nazionale che, ogni anno, richiama spettatori da...
Festa fioritura Baita Elica

Domenica la Festa della fioritura a Baita Elica

In questi giorni sul monte Pigna si verifica un fenomeno naturale di straordinario fascino: la sua cima si imbianca, non per le precipitazioni nevose, ma per la fioritura dei narcisi. Il candido fiore ricopre...