Elezioni europee – GUIDA AL VOTO: scheda, orari dei seggi, istruzioni

Sabato 8 e domenica 9 giugno si svolgono le ELEZIONI PER I PARLAMENTO EUROPEO

LEGGI QUI - Tutte le liste e i candidati

COME SI VOTA

Quando si vota ?
Sabato 8 giugno dalle ore 15 alle ore 23 e domenica 9 giugno dalle ore 7 alle ore 23.

Cosa occorre per votare?
La propria tessera elettorale e un documento di identità. Se la tessera elettorale è esaurita, o è stata persa, bisogna chiederne una nuova presso l'ufficio elettorale del Comune di residenza. L’ufficio elettorale resterà aperto anche per tutta la durata delle operazioni di voto.

Una croce sul simbolo scelto
Per votare basta fare una croce sul simbolo del partito che si vuole sostenere anche non indicando necessariamente nessun candidato.

Si possono votare fino a 3 candidati, ma attenzione alle preferenze di genere
Si vota con il sistema delle preferenze. La scheda elettorale, di colore grigio, è una sola e occorrerà tracciare un segno sul simbolo della lista che si intende votare. Si può, ma non è obbligatorio, esprimere fino a tre preferenze, scrivendo nome e cognome, solo il cognome o un altro termine indicato sulla lista. Nel caso in cui si volessero dare due o tre preferenze, queste non potranno essere tutte dello stesso genere, ma si dovrà optare per candidati di genere diverso, maschile e femminile. Gli elettori comunque hanno anche la facoltà di non indicare alcuna preferenza, in questo caso il voto non andrà di default al capolista indicato dal partito, ma solo alla lista.

La scheda grigia
Le liste compariranno sulla scheda grigia in ordine di sorteggio: Popolari per l’Italia, + Europa, Partito Comunista, Popolo della Famiglia, Partito Pirata, Europa Verde, La Sinistra, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Movimento 5 Stelle, Casa Pound - Destre Unite, Lega, Forza Nuova, Partito Animalista, Partito Democratico, Autonomie per l’Europa

Quanti membri sono eletti in Italia?
Si andrà alle urne per eleggere 76 membri del Parlamento europeo.

Come sono eletti i membri del Parlamento europeo?
Ai sensi della legge elettorale europea, tutti i Paesi membri devono usare un sistema elettorale proporzionale. Ciò significa che l’assegnazione dei seggi avviene in modo da assicurare alle diverse liste un numero di posti proporzionale ai voti ricevuti. L’Italia usa il voto di preferenza, che dà agli elettori la possibilità di indicare, nell’ambito della medesima lista, da una a tre preferenze, votando, nel caso di due o di tre preferenze, candidati di genere diverso. Determinato il numero dei seggi spettanti alla lista in ciascuna circoscrizione, sono proclamati eletti i candidati con il maggior numero di voti di preferenza.

Qual è la soglia di sbarramento per i partiti politici?
Ai fini dell’elezione dei membri italiani al Parlamento europeo, le liste devono avere conseguito almeno il 4% dei voti validi espressi a livello nazionale.

Quante e quali sono le circoscrizioni per le europee?
In Italia ci sono cinque circoscrizioni elettorali europee, di dimensione sovra-regionale. Ad ogni circoscrizione elettorale è assegnato un numero di seggi in base alla popolazione residente. Ogni partito o gruppo politico può presentare nella propria lista un numero massimo di candidati pari a quello assegnato alla circoscrizione elettorale. Gli elettori scelgono tra i candidati presenti nelle liste della propria circoscrizione di residenza: Nord Occidentale, Nord Orientale, Centrale, Meridionale, Insulare.

Quale è la distribuzione dei seggi per Stato membro?
Italia (76); Germania (96); Francia (81); Spagna (61); Polonia (53); Romania (33); Paesi Bassi (31); Belgio (22); Grecia (21); Cechia (21); Svezia (21); Portogallo (21); Ungheria (21); Austria (20); Bulgaria (17); Danimarca (15); Finlandia (15); Slovacchia (15); Irlanda (14); Croazia (12); Lituania (11); Slovenia (9); Lettonia (9); Estonia (7); Cipro (6); Lussemburgo (6); Malta (6). TOTALE: 720 seggi.

 

Santa Lucia Villanova Mondovì

Il Santuario di Santa Lucia a Villanova Mondovì riapre i battenti

Il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì si staglia dal XVI secolo sul versante del Monte Calvario (o Momburgo) dominando la Valle Ellero ed è erede di un’antica devozione popolare, ancora oggi viva...

Ceva: l’avvocato Diego Poggio nominato direttore amministrativo al “Mauriziano”

Diego Poggio, attuale direttore della Direzione Amministrativa dei Presidi Ospedalieri e Logistica dell’Asl CN1, è il nuovo direttore amministrativo del "Mauriziano". Cebano, 62 anni, avvocato dirigente, dopo una breve esperienza come bancario, Poggio è...

A luglio tornano “Doi Pass” a Breo e il cinema all’aperto a Piazza –...

A luglio tornano "Doi Pass" a Breo e il cinema all'aperto a Piazza. le serate di musica, spettacoli e vetrine accese, da quasi 30 anni, sono un appuntamento imperdibile. L’Associazione “La Funicolare”, in collaborazione e...

Che successo, il “Vespa Giro”: 121 vespe al raduno di Farigliano

Domenica 16 giugno, la seconda edizione del “Vespa Giro” con la partecipazione di 121 vespe provenienti da Piemonte e Liguria. L’evento è stato realizzato dal Comune di Farigliano con la collaborazione del “Vespa Club...

Dal 21 giugno via l’Area Pedonale nella parte sottana di piazza Maggiore: fino alla...

A partire da venerdì 21 giugno cambia temporaneamente la viabilità di Piazza e, in particolare, quella di piazza Maggiore. Dopo l’incontro pubblico con gli abitanti dello scorso 4 aprile - LEGGI QUI, infatti, l’Amministrazione...

A Mondovì a luglio e agosto attivo il servizio di “Scuola Materna estiva”

Anche per il 2024 il Comune di Mondovì attiverà la Scuola Materna estiva, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze delle famiglie con genitori entrambi lavoratori, assicurando così un accompagnamento educativo-assistenziale durante il periodo delle...