Niella Tanaro. Il castello torna agli antichi splendori

L’eredità di Andrea Piovano è tornata agli antichi splendori: domenica nel tardo pomeriggio a Niella, la famiglia Benedetto ha accolto maestranze ed amici ed ha simbolicamente inaugurato il castello, al termine di interventi di restauro durati ben 10 anni. Il maniero è molto antico, risale al dodicesimo secolo dopo Cristo. Nel corso degli anni fu oggetto di vari lavori ed ampliamenti e passaggi di proprietà. Il 30 ottobre 1807, il Conte Coardi di Carpeneto vendette il maniero al mezzadro Andrea Piovano, con vari possedimenti, tra cui terre, il mulino del castellaro e il banco di famiglia in chiesa. «Piovano era analfabeta. Abbiamo conservato tutti i documenti originali e sono tutti firmati con una croce – racconta emozionato Mauro Benedetto –: è davvero sorprendente questo dato, se pensiamo alla lungimiranza e alla visione che ha avuto questo mio antenato, che mi ha preceduto di cinque generazioni». Alla sua storia, grazie alle carte conservate dalla famiglia Benedetto, lo scrittore Andrea Maia dedicò il romanzo “L’uomo che si comprò un castello”. L’edificio passò di mano, dopo i fratelli Domenico e Pasquale Piovano, alla sorella dei due, maritata con il calzolaio Giò Matteo Benedetto.


I restauri, progettati dall’architetto Andrea Briatore, hanno consentito di riportare a nuova vita l’intero maniero, che diventerà ora una struttura ricettiva, per visitatori curiosi di soggiornare in una dimora suggestiva e storica. Il palazzo riserva numerose sorprese, tra cui la cisterna impermeabile custodita nella torre. Grazie ai lavori condotti proprio dai fratelli Piovano infatti un sistema di grondaie convogliava l’acqua piovana nello spazio della torre, accumulando ben 60.000 litri che era possibile utilizzare proficuamente nelle coltivazioni. La sala più bella del maniero, con ampia vista, ha preso il nome dalla Nigella, il fiore simbolo Niella. Le stanze degli ospiti prenderanno il nome dei mestieri degli avi: fabbro, mezzadro e calzolaio. In una stanza al piano terra, infine, è possibile vedere copie dei documenti originali legati al Castello e alla sua storia. «Per me questo non è solo un pezzo di storia del territorio – spiega ancora Mauro Benedetto –: è la storia della mia famiglia. In questo palazzo ci sono le mie radici. Facendo i lavori trovavamo in ogni luogo pezzi di cuoio, residui delle lavorazioni delle scarpe realizzate da mio nonno che era calzolaio. Potete quindi immaginare il significato che rappresenta questo posto per me e per la mia famiglia. Sono estremamente grato anche a Germano Suria, per la cura maniacale con cui ha condotto il restauro, riconosciuto anche dai funzionari della soprintendenza».


Il primo evento pubblico: doppia presentazione letteraria il 19 luglio
Il Castello di Niella Tanaro ospiterà il 19 luglio alle 21 un primo evento aperto a tutti: si tratta di una presentazione letteraria, organizzata dalla famiglia Benedetto. Sarà presentato il libro “I grandi misteri della fisica svelati dalla scienza” edito da Espress con gli autori Matteo Benedetto e Lorenzo Pizzuti, insieme a “La cura del dono” scritto dalla 4ª del liceo Classico “Vasco Beccaria Govone” nell’ambito del concorso nazionale Avas-Fidas “A scuola di dono”. Modera il giornalista Paolo Roggero.

santa lucia visite villanova

Al Santuario di Santa Lucia di Villanova M.vì continua il successo delle visite guidate

Domenica 7 luglio il Santuario di Santa Lucia in Villanova Mondovì sarà aperto al pubblico con visite guidate al pomeriggio (dalle ore 14.30 alle 17 con servizio navetta). La riapertura durante le prime domeniche...

Amianto: monregalese denuncia la ditta in cui lavorò il padre deceduto, l’associazione AFEVA lo...

Chiede chiarezza e giustizia per la morte dei genitori: per il padre, morto nel 2012, e per la madre, deceduta nel 2013. Entrambi avevano un tumore: il papà un carcinoma alla laringe e alla...

Un weekend da Bocce Quadre: talkshow a Mondovicino, Campionato a Piazza:

È tempo di Bocce Quadre. Un weekend intero dedicato alle “sfere cubiche”, da venerdì 2 a domenica 4 agosto, sta per rotolare sulla città di Mondovì. Con tanti eventi: si comincia col talk show...

Garessio, pestò un conoscente perché aveva litigato con l’amico: condannato a tre anni

Un’aggressione violenta, senza nessuna ragione precisa. Se non quella di essersi trovato «al posto sbagliato nel momento sbagliato». Per un ragazzo di Garessio, oggi ventunenne, quella serata di festa con gli amici nel luglio...

Licei nell’ex Ospedale, la spending review complica le cose.

L’incontro si terrà giovedì. Ma sul fatto che sia quello risolutivo, ahinoi, non c’è alcuna certezza. L’Asl conferma che il “Michelotti-Bertone”, il padiglione meno vecchio dell’ex Ospedale di Mondovì, può essere venduto alla Provincia...
Trelilu spettacolo Nigella Niella

A Niella Tanaro spettacolo dei Trelilu per la Nigella

“Mai a basta” è lo spettacolo dei Trelilu che si terrà mercoledì 31 luglio alle ore 21 al castello di Niella Tanaro, per la Nigella, ad ingresso libero. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Nigella ODV...