Musica+Sound
stampa

Le avventure dei FASK

Dall’Alaska alla Felicità

Le avventure dei FASK

I perugini Fast Animals and Slow Kids sono tornati: a tre anni da Alaska, Forse Non è la Felicità è il quarto lavoro in studio della band. Un disco maturo che, per chi ha seguito l’evoluzione dei FASK da Cavalli (2011) a oggi, è la perfetta prosecuzione di un percorso artistico ben delineato: con pochi altri gruppi (Gazebo Penguins, Fine Before You Came per fare due nomi), i Fast Animals sono alfieri di un rock capellone e tosto, che ha faticato a radicarsi nel Paese, forse per un comune sentire di norma più cantautorale. Eppure i Fask sono una delle cose più credibili e genuine sulla scena, e continuano a esserlo anche con un disco il cui titolo sembra tirato fuori da una canzone dello Stato Sociale, continuano a esserlo anche quando esordiscono con “non saremo liberi, la ribellione è morta” (Ignoranza), frase che, gridata da Aimone Romizi (frontman della band), perde il suo sapore anacronistico.
Forse Non è la Felicità è il disco di un gruppo cosciente dei propri mezzi, che si concede la più totale libertà di scrittura; all’anima più sfacciatamente ribelle e arrabbiata (comunque presente: Giorni di Gloria, Ignoranza, Capire un Errore) si affianca una vena più riflessiva e intimistica, ma non per questo meno impattante (la bellissima 11 Giugno, Tenera Età, Giovane). Inutile sprecarsi in paragoni e influenze: si sentono un po’ di Smashing Pumpkins, un po’ di Foo Fighters, a venature pop-punk (Giorni di Gloria) se ne aggiungono altre ai limiti del post-rock (Annabelle), a slogan da cantare a squarciagola (Ignoranza) seguono versi profondamente introspettivi (la title track). Tutto questo ma molto di più: disco da ascoltare.
Fast Animals and Slow Kids “Forse Non è la Felicità” 2017, Woodworm.

Le avventure dei FASK
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento