Cronaca - tutte le notizie
stampa

Uccise il "rivale in amore": condannato benzinaio cebano e il monregalese che lo aiutò

A Daniele Uberti, autore dell'omicidio, 16 anni e mezzo. A Thomas Mura, imputato in concorso, 12 anni di carcere

Uccise il "rivale in amore": condannato benzinaio cebano e il monregalese che lo aiutò

Daniele Uberti, 47 anni, abitante a Ceva – appassionato cacciatore e, al momento dell’arresto, a settembre dello scorso anno, consigliere di maggioranza nel Comune di Battifollo – e Thomas Mura, 25 anni, falegname originario di Monastero Vasco, abitante a Mondovì, sono stati ritenuti colpevoli delle accuse nei loro confronti e condannati, martedì mattina, in Tribunale a Torino, il primo a 16 anni e 6 mesi e il secondo a 12 anni, di reclusione. Daniele Uberti era accusato di omicidio aggravato e di ricettazione dell’arma con cui aveva compiuto il delitto. Thomas Mura, di concorso in omicidio e alterazione di arma comune da sparo. Fu lui a cedere a Daniele Uberti il fucile per l’omicidio di colui che sarebbe stato il suo rivale in amore, Vito Amoruso, commerciante di formaggi.

Ulteriori particolari su L'Unione Monregalese del 12 settembre 2018

Uccise il "rivale in amore": condannato benzinaio cebano e il monregalese che lo aiutò
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento