Mondovì
stampa

Rivoluzione nelle scuole superiori: Alberghiero nella sede del "Baruffi", geometri e ragionieri trasferiti all'Altipiano?

Potrebbero spostarsi anche il “Garelli” o un pezzo dei Licei? Lo si deciderà venerdì 5 ottobre

Mondovì: rivoluzione nelle scuole superiori

La mappa delle Superiori di Mondovì sta per cambiare. E non di poco. Lunedì 1 ottobre è stato finalmente stabilito che la Provincia costruirà una nuova scuola all’Altipiano: costerà 7 milioni di euro e sorgerà nel terreno che sta alle spalle del palazzo dell’ex SIP. Qui potrebbe traslocare il “Baruffi” (e non solo: si fanno altre ipotesi, in aggiunta a questa: il "Gareli" o un a parte dei Licei), mentre le aule dell’Alberghiero – che oggi è senza sede, dopo la frana – verrebbero spostate al posto dell’Istituto per geometri e ragionieri. Una rivoluzione. Una soluzione che non va giù a molti. La stessa Amministrazione ammette che avrebbe preferito altro, ma che questa era l’unica via percorribile. Dopo che Mondovì è stata considerata “in emergenza” per nove mesi, almeno siamo al punto di svolta.

La nuova scuola
Quanto? 7 milioni di euro, di cui: 3,5 milioni: dalla Regione, 1,2 milioni: dalla Fondazione CRC, 2,3 milioni: dalla Provincia (da trovare)
Dove? All’Altipiano, nel terreno incolto che si trova all’incrocio fra via Dante e via Piemonte
Quando? Avvio dei lavori nel 2019

ALBERGHIERO: perché non si può usare il vecchio Ospedale?
«Non si può – spiega il sindaco –. L’Asl era disponibile a permutare il “Gallo”, ma ci vorrebbero 6 milioni di euro solo per le norme antisismiche. In passato si era detto che l’adeguamento sarebbe costato 130 mila euro, ma le cose non stavano proprio così. E per quanto riguarda il “Michelotti”: l’Asl lo vorrebbe vendere, non permutare. Acquisto e abbattimento costerebbero oltre 3 milioni, senza contare la nuova costruzione. E inoltre, gli spazi sono troppo piccoli».

ALBERGHIERO:  perché non si può usare l'ex Cittadella?
Su questo fronte però la Regione Piemonte è stata lapidaria: per ora non si può fare. Lunedì il sindaco ha avanzato la proposta all’assessore, e la risposta è stata netta: «L’ipotesi avanzata dal Comune di Mondovì sulla possibilità di collocare l’Alberghiero in Cittadella, sebbene di interesse ai fini della riqualificazione, non è al momento percorribile». Per tanti motivi: manca un progetto definitivo, non si possono calcolare i costi e i tempi sarebbero lunghissimi. Il Comitato afferma: «Intendiamo al più presto presentare pubblicamente la nostra proposta ed articolarla concretamente, non solo sotto l’aspetto delle soluzioni di recupero ma anche su come reperire i finanziamenti». A questo punto, ci si attende che il Comitato un domani decida di partecipare al “Concorso di progettazione” che potrebbe essere aperto.

Ulteriori particolari su L'Unione Monregalese del 3 ottobre 2018

Mondovì: rivoluzione nelle scuole superiori
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento