A luglio tornano “Le ferie di Augusto”: 4 spettacoli al teatro Romano

Il sito archeologico di Bene Vagienna si anima con la 15ª edizione della rassegna teatrale: in cartellone Plauto, Padre Filip, lo spettacolo "Oh mio Dio" e il galà Germana Erba's Talent

Il comune di Bene Vagienna non si fa fermare dalle restrizioni: l’edizione 2020 de “Le Ferie di Augusto” al teatro romano si terrà regolarmente, nel rispetto delle normative vigenti in materia di sanità. La 15ª edizione della manifestazione, organizzata da Gian Mesturino e Germana Erba insieme all’Amministrazione comunale, vedrà quattro spettacoli in cartellone: si comincia l’11 luglio con la commedia “Oh mio Dio” di Anat Gov, una divertente pièce in cui la psicologa Ella si trova sul lettino un paziente speciale: nientemeno che Dio. La commedia è condita con il tipico umorismo yiddish, e sarà portata in scena alla compagnia Torino Spettacoli. Il 18 luglio alle 21.15 si terrà la prima nazionale dello spettacolo “Il servo astuto” tratto dall’Epidicus di Plauto e ancora una volta prodotto da Torino spettacoli. Il 15 luglio l’ora canonica di Padre Filip si trasforma in un’ora “trimalcionica” con uno spettacolo speciale, in cui Filippo Bessone, Azio Citi, Luca Occelli si confronteranno con il Satyricon di Petronio. Appendice alla rassegna sarà il 13 settembre alle 17, il Galà di musica, danza e teatro con i Germana Erba’s talents, in cui i giovani del teatro si esibiranno in un’antologia di numeri, dal balletto classico, al teatro, passando per diversi generi di arte performativa. La rassegna, ormai consolidatasi nel calendario eventi benese e di grande rilievo, è finalizzata alla valorizzazione della città e del sito archeologico; si svolge grazie alla convenzione pluriennale sottoscritta con con due importanti realtà culturali piemontesi, la Fondazione Teatro Nuovo e la Compagnia Torino Spettacoli.  È organizzata in collaborazione con gli Amici Di Bene, la Soprintendenza Archeologica del Piemonte, con il Parco del Marguareis, Archea, La Caffetteria Ravera, le ATL di Cuneo e Langhe e Roero. LA bellezza del teatro romano, con lo scenario delle Langhe, e della corona delle Alpi sullo sfondo, è un valore aggiunto straordinario per la manifestazione. Gli spettacoli in caso di maltempo si terranno al coperto.

Le regole

Il sito archeologico, grazie agli ampi spazi, permetterà l’organizzazione dell’evento in sicurezza. L’accesso al sito verrà gestito con specifiche procedure, le sedie verranno distanziate per permettere agli spettatori di assistere alle rappresentazioni nella massima sicurezza. Il posto unico per gli spettacoli ha il prezzo di 10 euro (8 il ridotto, per under 26, over 60, gruppi convenzionati e abbonati). È possibile acquistare un abbonamento, con due spettacoli a scelta a 12 euro. Biglietteria è accessibile direttamente al sito archeologico, al Teatro Romano, a partire da un’ora prima dell’inizio