Coi Marlene Kuntz parte “Suoni delle terre del Monviso”

Spettacoli e concerti nelle valli Po Bronda, Varaita, Maira, Grana, Stura e nella pianura del Saluzzese Il mese di giugno sarà ricco di eventi in anteprima per il Festival organizzato in collaborazione tra Occit’amo e Suoni dal Monviso che coinvolgerà le valli per tutta l’estate

Sabato 11 giugno, i Marlene Kuntz, alle ore 12.30, daranno il via all’anteprima del festival “Suoni delle Terre del Monviso”, con un concerto presso i prati di San Nicolao, ad Ostana.

Il festival, nato dalla collaborazione tra “Occit’amo Festival” e “Suoni dal Monviso” propone tanti appuntamenti per il mese di giugno che anticiperanno il ricco programma di luglio e agosto snodandosi tra le valli Infernotto, Po Bronda, Varaita, Maira, Grana, Stura e la pianura del Saluzzese. Dopo il concerto della band cuneese che aprirà il tour Karma Clima, che nasce da un progetto che vede la collaborazione di VisoaViso, ci sarà l’anteprima di Cinetour visioni sul Po, domenica 12 giugno dalle ore 15, con pedalata cicloturistica, merenda sinoira, concerto dei Lou Tapage e proiezione di “Lungo il futuro del Po”. A Dronero, lunedì 13 giugno, farà la sua prima apparizione Matteo Zenatti, trovatore veneto, camminatore, con una performance artistica itinerante che arriverà a Saluzzo mercoledì 15 giugno. In omaggio a San Giovanni ci saranno poi la passeggiata musicale con La Bandia dal Colle della Chabra, martedì 21 giugno, l’organetto e la ghironda con la cena occitana a Monterosso Grana di giovedì 23 e gli aperitivi a Venasca con il viaggio musicale dei Bistrò Dalfin, domenica 26 giugno. Gli artisti della Grande Orchestra Occitana passeranno di mercato in mercato come passacharriera per tutta la durata del Festival, iniziando da Piazza del Popolo, Piazza Santa Rosa e Piazza Cavour a Savigliano, martedì 28 giugno, e da Largo Eroi a Fossano nella mattinata di mercoledì 29 giugno. Da non dimenticare il concerto di Elisa in tournée con "Back to the Future Live Tour", domenica 3 luglio a Sampeyre (prevendita online su www.ticketone.it) e lo spettacolo di Roberto Mercadini & Guido Catalano, “Cose che non avremmo sperato di potervi dire” di giovedì 7 luglio, in collaborazione con l’Associazione Ratatoj (prevendite online su www.mailticket.it).

«Prende il via l’anteprima di Suoni delle Terre del Monviso, festival nato dalla collaborazione tra Occit’amo e Suoni dal Monviso. Un modo per lavorare insieme, facendo risuonare la musica tradizionale e non nelle nostre valli - racconta Sergio Berardo, direttore artistico di Occit’amo -. Oltre agli amici Marlene Kuntz e di VisoaViso e all’anteprima del Cinetour con Ratatoj e Vèloviso, nel mese di giugno, partirà il nostro trovatore in cammino, Matteo Zenatti. Inoltre, in occasione della festa di San Giovanni, riprenderemo la consuetudine, un po’ caduta in disuso, dei fuochi, in occitano fogaleras, accesi da sempre da qui alla Catalogna nel periodo del solstizio, con gli eventi dedicati a San Joan bel e grand sul monte Roccerè, a Monterosso Grana, con l’accensione del tradizionale falò, e a Venasca».

Ecco il programma completo dell’anteprima di “Occit’amo Festival” e “Suoni delle Terre del Monviso”:

Sabato 11 giugno, alle ore 12.30, presso i prati di San Nicolao di Ostana, i Marlene Kuntz apriranno il Festival con “Aspettando Suoni delle Terre del Monviso”, organizzato in collaborazione con VisoaViso, Suoni dal Monviso e Occit’amo Festival. Prevendite online su www.ticketone.it e informazioni su www.visoaviso.it

A Saluzzo, il Cinema Teatro Magda Olivero (via Palazzo di Città, 15), ospiterà l’anteprima di Cinetour visioni sul Po, domenica 12 giugno, dalle ore 15, proposto dall’Associazione Ratatoj, Véloviso e Occit’amo Festival. Alle ore 15 è prevista la partenza della pedalata cicloturistica sul territorio con arrivo alle ore 19 e merenda sinoira a cura di Slow Food presso il foyer del teatro Magda Olivero. Alle ore 21, il concerto dei Lou Tapage e, a seguire, la proiezione di “Lungo il futuro del Po” di Giacomo Piumatti e Giancarlo Gasca. Ingresso gratuito.

Con Occit’amo Festival, presso la Confraternita del Gonfalone (via Confraternita angolo via XXV Aprile) a Dronero, lunedì 13 giugno, alle ore 21, Matteo Zenatti, trovatore in cammino, partirà per la sua performance artistica itinerante. Il trovatore camminerà e suonerà nelle terre del Monviso, partendo dalla Valle Maira, arrivando a Chivasso, con un appuntamento, martedì 14 al Castello del Roccolo di Busca e mercoledì 15 giugno, alle ore 19, al Tastè Bistrot (via al Castello) di Saluzzo. Ingresso gratuito. Per vedere gli aggiornamenti degli appuntamenti vistare il sito www.matteozenatti.net/trovatore-in-transito/

Martedì 21 giugno, alle ore 16, Occit’amo Festival organizza la passeggiata musicale con La Bandia, dedicata a San Joan bel e grand presso il Parco Roccerè, al Colle della Chabra, in collaborazione con Area Archeologica Roccerè. La partenza è prevista alle ore 16.30 dal Colle della Chabra (1.723 m) con la salita da Valmala (Valle Varaita). È necessaria la prenotazione per la passeggiata musicale e per la visita alla Roccia Fenestra (massimo 20 partecipanti) al numero 347/2358797 o all’indirizzo associazione@roccere.it. Ingresso gratuito.
In collaborazione con il comune di Monterosso Grana, in occasione del Fuoco di San Giovanni, giovedì 23 giugno alle ore 20, presso Lou Porti a Monterosso Grana, Luca Declementi all’organetto e Davide Bagnis alla ghironda saranno i passacharriera accompagnatori della cena occitana per San Joan bel e grand. A seguire l’accensione del fuoco e la musica tradizionale. Ingresso gratuito.
Sempre nell’ambito dei festeggiamenti dedicati a San Giovanni, l’ultimo appuntamento di San Joan bel e grand si terrà domenica 26 giugno alle 17, in collaborazione con i locali di “Venasca aperitivo in musica”, a cui seguirà il concerto in piazza dei Bistrò Dalfin, con canzoni alla luce dell’essenziale con Sergio Berardo (ghironde, organetto, cornamuse e voce), Dino Tron (fisarmonica, organetto e cornamuse), Carlo Revello (basso e ukulele basso) e Riccardo Serra (batteria). Ingresso gratuito.

Per quanto riguarda gli appuntamenti a pagamento, i primi saranno domenica 3 luglio, alle ore 13, presso il Vallone di Sant’Anna a Sampeyre con Elisa - Back to the future live tour (prevendita online su www.ticketone.it), un evento firmato Suoni dal Monviso, e giovedì 7 luglio, alle ore 21.30, con Roberto Mercadini & Guido Catalano, con lo spettacolo “Cose che non avremmo sperato di potervi dire”, presso piazza Montebello 1 a Saluzzo, organizzato da Occit’amo Festival in collaborazione con l’Associazione Ratatoj (prevendite online su www.mailticket.it - ingresso in cassa 15 euro).