Il Natale in provincia di Cuneo: evento Atl per presentare le manifestazioni dei paesi

La Granda si prepara a entrare nel festoso clima natalizio: sono tantissime le iniziative e le manifestazioni in programma nei Comuni della Provincia. Sono state presentate nella serata di giovedì al Centro Polifunzionale "A la Sousta" di Peveragno dall'Azienda Turistica Locale del Cuneese. Una vera e propria carrellata di eventi, che ha dato spazio alle tradizioni e alle iniziative di ogni Comune, condotta dal presidente Mauro Bernardi. A fargli da spalla era presente il presidente degli albergatori della Provincia di Cuneo, Giorgio Chiesa, che si è presentato nel curioso ruolo di Babbo Natale. Il Consiglio Regionale era rappresentato da Paolo Bongioanni, Matteo Gagliasso e Paolo Demarchi. Non è casuale la location scelta per l'evento, visto che Peveragno a Natale si trasforma in un paese di fiaba, con rievocazioni storiche, degustazioni e spettacolo. "Natale in Contrada" è una manifestazione davvero colossale, che coinvolge centinaia di figuranti e volontari per riportare il ricetto medievale indietro nel tempo e far vivere due serate indimenticabili ai visitatori. Ad accogliere i giornalisti al Centro Polifunzionale c'erano proprio alcuni volontari in veste d'epoca (e al termine dell'evento si è brindato con cupete e panettoni alla fragola, creazione lanciata da Silvio Bessone per sposare la tradizione natalizia con il frutto principe di Peveragno. Il Natale a Peveragno comincia già domenica, con "Accendiamo il Natale" un pomeriggio che, domenica 3 dicembre, vedrà tante attrazioni per grandi e piccini prima dell'accensione delle luminarie del paese. 

A Mondovì il "Natale è nell'aria"

Nel Monregalese c'è davvero l'imbarazzo della scelta, a cominciare dalle iniziative di Mondovì, presentate dall'assessore alle Manifestazioni Alessandro Terreno. Il claim è "Natale nell'aria", il filo conduttore che unisce tutti gli eventi di un calendario univoco e coordinato che coinvolge i vari enti del territorio. Cuore delle manifestazioni il grande Raduno Aerostatico dell'Epifania, che anche quest'anno affascinerà grandi e piccini con le coloratissime mongolfiere provenienti da ogni parte del mondo. «La 34ª edizione del Raduno Aerostatico dell'Epifania chiuderà le festività natalizie, ma darà anche una forte identità alla città: puntiamo tutto su questi tre giorni che l'anno scorso hanno portato più di 50.000 persone nel weekend a Mondovì. Potenziamo l'evento e anticiperemo con eventi a tema. Da sottolineare l'apertura della mostra dedicata ai maestri del Barocco e Caravaggio che aprirà a Santo Stefano e grandi eventi dedicati all'intrattenimento, come la serata a Mondovicino con il dj internazionale Gabry Ponte, proprio questo sabato. Il 23 dicembre ci sarà un evento con i dj lungo le vie della Città. Natale nell'aria significa guardare all'insù, assecondando la conformazione della nostra città, che ha un centro in basso e il centro storico in alto. Avremo inoltre per il terzo anno consecutivo le luci a Piazza, una delle grandi scenografiche iniziative monregalesi».

Il Cappone di Morozzo e il Bue Grasso di Carrù

Tra le fiere più significative del periodo Pre-Natalizio ci sono sicuramente le fiere che presentano due grandi eccellenze del territorio: il Cappone di Morozzo (10-11 dicembre)  e la Fiera del Bue Grasso di Carrù (14 dicembre).

Primo presidio Slow Food, il Cappone di Morozzo è più di una tradizione: è quasi uno stile di vita, dal momento che è l'esito di un disciplinare rigidissimo che attraversa il tempo e che coinvolge le "Capunere" per un anno ad accudire pulcini e crescere gli animali che poi sono i grandi protagonisti di questa fiera. «L'allevamento del Cappone è parte della tradizione agricola del territorio e non è nemmeno così facile mantenerlo nel tempo –ha spiegato il sindaco di Morozzo, Mauro Fissore – inizieremo giovedì 7 con la presentazione del libro di Paola Gula, al venerdì la Pro Loco ha organizzato una serata giovani, sabato le due Pro Loco del paese propongono il gran cenone del Cappone. La domenica si parte alle 10 con l'inaugurazione della fiera, con le eccellenze e il mercatino di natale. Al pomeriggio ci sarà la premiazione dei capponi e esibizioni musicali. Lunedì ancora grande mercato e premiazioni delle scuole per il concorso un seme di gentilezza e la domenica assegneremo le borse di studio dell'Opera Pia Peyrone».

Il Bue Grasso a Carrù riproporrà quest'anno le forme consuete: con la tradizionale "colazione" in orari antelucani e festa per tutta la giornata. Alle 9 è previsto l'inizio del Bollito no stop e la rassegna bovina, con premiazione alle 11. «La fiera sarà presentata al Palafiera domenica 10 dicembre alle 11 – ha spiegato il sindaco Nicola Schellino –, prima ci sarà la colazione della Confraternita del gran bollito. il tema di quest'anno è la gualdrappa, abbiamo qui una gualdrappa in visione realizzata da Natale Manzo., La gualdrappa sarà la protaognista della mostra fotografico di quest'anno. Tengo a precisare che la nostra fiera è rimasta tra le ultime ad avere una gualdrappa dipinta a mano».

Gli eventi in pianura: Pianfei, Piozzo, Farigliano

Il consigliere pianfeiese Alessandro Tomatis ha presentato le iniziative natalizie del paese, che come di consueto, ruotano intorno al "Presepe in Crusà", ovvero il diorama meccanico che si estende per decine di metri quadri all'interno della confraternita. Viene aperto a ridosso del Natale e inaugurato nel weekend del 15 dicembre. Per l'occasione, nel pomeriggio di sabato e per tutta la domenica saranno presenti mercatini, con attrazioni (tra cui spettacoli itineranti e la casetta di Babbo Natale). Sono attesi oltre sessanta espositori.

A Piozzo il sindaco Antonio Acconciaioco ha presentato i mercatini di quest'anno e le loro peculiarità: «I mercatini sono cresciuti ancora, abbiamo raggiunto i 50 banchi. Avremo il presepe fatto con le zucche, aperto fino a dopo l'Epifania. Come succede per la fiera della zucca, sono tutti banchi selezionati. Ci sarà Babbo Natale distribuiremo cioccolata e vin brulè e celebreremo l'accensione delle luminarie».

Ivano Airaldi, primo cittadino di Farigliano ha relazionato circa le attività del fine settimana: La Fiera dei Puciu e San Nicolao «San Nicolao è un po' il precursore di Babbo Natale - ha detto Airaldi - chi verrà a Farigliano potrà assaggiare la confettura fatta di puciu e la minestra degli uomini, una lunghissima tradizione. Da 15 anni abbiamo ideato un presepe vivente tutto realizzato da bambini: un centinaio di bambini occupati in una quindicina di location con recite per i visitatori. Inoltre, a Farigliano il 16 dicembre ci sarà una "Babbo Run", una corsa in costume speciale».

Valle Pesio e Monregalese

A Chiusa Pesio domenica 3 dicembre si accendono le luminarie, con "Il Paese Incantato": «La Valle Pesio da domenica si accende per Natale - ha spiegato il sindaco Claudio Baudino – 4 anni fa abbiamo iniziato un magnifico percorso con un albero fatto a mano e fatto tutto di lana, alto 4 metri, che viene acceso all'imbrunire. Accenderemo quest'anno un nuovo albero, rimesso a nuovo. Dalle 8.30 il paese si animerà con un piccolo mercatino con street food e musica. Avremo uno scultore che lavorerà il legno e ci sarà in tutta via Roma l'animazione della Pro Loco. Proseguiranno le attività con i presepi alle finestre. Anche noi confidiamo nella neve, con più di 20 km di piste da sci da fondo, nel territorio del parco, perfetto anche per gite con le ciaspole. Vi aspettiamo anche per vivere assieme il nostro territorio».

A Roccaforte tornerà la grande tradizione del Presepe Vivente di Prea, presentato dal consigliere Gianmario Raschio anche in rappresentanza dell'associazione Kyè+: «Ringrazio i partecipanti e figuranti del presepe che da 41 anni costituiscono l'anima del presepe, cerchiamo di essere uniti come territorio ed essere vincenti».

Frabosa Soprana prevede per la conclusione dell'anno la fiaccolata sugli sci in paese. Poi ci sarà la distribuzione di dolci e Vin brulè. Sempre il 31 dicembre è previsto il mercatino di Natale e il 6 gennaio la Befana in vespa, con l'allestimento di un boschetto di pini nel centro del paese. La Befana arriverà in vespa distribuendo dolciumi e vin brulè ai visitatori. Non mancherà musica e intrattenimento. 

 

 

mondovì times square new york

LE BELLEZZE DI MONDOVÌ SUI MEGASCHERMI DI TIMES SQUARE A NEW YORK

L'Unione Monregalese ha fatto proiettare le bellezze di Mondovì in Times Square a New York: grazie a Pixel Star di TSX Ieri, mercoledì 21 febbraio, sui megaschermi di Times Square a News York, alle 17,15...

Nove anni di condanna a una ex dipendente della Coop di Mondovì: sottrasse 2,5...

Era stata una lavoratrice irreprensibile, almeno fino al 2020. Solo dopo, per la precisione ad ottobre, si è scoperto che aveva duplicato i libretti di deposito di alcuni soci prestatori della Coop di Mondovì,...

Nuovo defibrillatore: Farigliano vuole diventare territorio “cardio protetto”

Grazie alla donazione di un defibrillatore semiautomatico “Dae” da parte della famiglia di Aldo Vajra (noto viticoltore del territorio), l'Amministrazione comunale di Farigliano, nei giorni scorsi, ha installato una nuova postazione “salva vita” a...

Francesco e Ylenia, poliziotti insieme: «Abbiamo coronato il nostro sogno»

21 anni lei, di Villanova. 24 anni lui, di Rifreddo (Mondovì). A Roma nelle scorse settimane hanno coronato il loro sogno, insieme, superando il corso d’ammissione per entrare nella Polizia di Stato. Ylenia Aggeri...

Frabosa Soprana, cacciatore sanzionato per aver abbattuto un cinghiale oltre l’orario consentito

Per non aver rispettato il divieto di caccia “in ore notturne o comunque oltre gli orari consentiti dal calendario venatorio” rischia ora una multa da 500 a 3 mila euro. È quanto contestano i...