Riduzione di gas serra: 8,6 milioni dalla Regione alle aziende agricole virtuose

I contributi vengono assegnati alle realtà che scelgono di adottare tecniche a basso impatto ambientale

La Giunta regionale del Piemonte, venerdì 25 novembre ha assegnato una dotazione finanziaria di 8,6 milioni di euro per l’apertura dell'ultimo bando regionale dell’operazione 4.1.3 “Investimenti per la riduzione delle emissioni di ammoniaca e gas serra di origine agricola” previsto dal Programma di sviluppo rurale 2014-2022. Il bonus cofinanzia le aziende agricole che scelgono di migliorare le proprie performance ambientali nella gestione delle matrici organiche, di adottare tecniche di concimazione organica a basso impatto ambientale, tra cui quelle ammesse anche in caso di semaforo antismog acceso, e di rendere più efficiente la gestione della fertilizzazione, così da ridurre i costi colturali. Si finanziano, nello specifico: coperture, anche antipioggia, sopra le strutture di stoccaggio, l’acquisto di attrezzature per la distribuzione con tecniche a bassa emissività, la realizzazione di vasche di stoccaggio coperte, la copertura dei paddock, l’acquisto di separatori solido-liquido, l’acquisto di attrezzature per movimentazione e gestione dei reflui (compresi gli spandiletame), la riduzione del consumo d'acqua nelle stalle e, per i giovani agricoltori insediati da non più di 24 mesi, gli interventi necessari al rispetto di norme obbligatorie. «Sostenibilità significa rispettare l’ambiente, ma anche aiutare le nostre aziende agricole a mettere in campo le azioni utili per rendere questa sostenibilità possibile» sottolinea il presidente della Regione, Alberto Cirio. L’’operazione 4.1.3, tramite i bandi precedente, ha assegnato oltre 22 milioni di euro di contributi a 1.040 imprese agricole piemontesi.

Scopri anche

Lartigue: gli scatti del “fotografo della Belle Époque” in mostra a Piozzo

Il sogno diventerà realtà. Come già annunciato nei primi mesi del 2021, ormai da tempo l’Amministrazione comunale di Piozzo si sta muovendo per l’organizzazione di un evento turistico su larga scala, dedicato al fotografo...

Il ritorno dei “babi cru”: riscoperta un’antica varietà di pere, ormai dimenticata

“Carù, pais di babi cru”. Perché, praticamente da sempre, i cittadini di Carrù sono chiamati “babi cru”? Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, i rospi (“babi”, in dialetto), non c’entrano nulla. Con il...

Mondovì, un piano per i negozi sfitti: “comodato gratuito temporaneo” per favorire l’apertura di...

Un censimento dei negozi sfitti e un incontro a tre fronti, coi proprietari e le agenzie immobiliari. Ecco uno dei passi che il Comune metterà in atto nel “piano per il rilancio del commercio”...

Neve in serata: domani “allerta gialla” per ARPA su Monregalese e Cebano

Dopo le nevicate dello scorso fine settimana, torna la neve sul Monregalese e sul Cebano. La neve è attesa per la notte fra giovedì 8 e venerdì 9 dicembre. ARPA Piemonte ha diramato lo...