A Prato Nevoso la festa conclusiva per i 30 anni di Fondazione CRC con fiaccolata e mongolfiere accese al buio

default

Sabato 21 gennaio, nel pomeriggio a Prato Nevoso (Cuneo), si svolgerà l’evento finale del programma “La generazione delle idee. 30 anni di Fondazione CRC”: dopo gli appuntamenti di Cuneo (“Dialoghi sul talento” con Andrea Bocelli e Matteo Romano), Alba (Festival “Collisioni”), nei comuni dell’intera provincia (evento “Spazzamondo”) e nelle quattro aree storiche di intervento della Fondazione CRC (albese, cuneese, monregalese e braidese con il progetto culturale “A Cielo Aperto”), il programma approda nella località turistica monregalese per un pomeriggio ricco di appuntamenti. Dalle ore 14, grazie all’associazione DiscesaLiberi, giovani e adulti portatori di diverse disabilità potranno vivere un pomeriggio all’insegna dello sci, coadiuvati dalle guide dell’associazione. Alle 17 un momento conviviale di festa e i saluti istituzionali, a cui seguirà un’emozionante fiaccolata sugli sci guidata dai ragazzi delle scuole sci, grazie alla collaborazione con la Prato Nevoso Events e con la partecipazione degli atleti di DiscesaLiberi. L’evento si concluderà con lo show “Night Glow”, realizzato in collaborazione con l’Aeroclub Mongolfiere di Mondovì, che illuminerà alcune mongolfiere al ritmo della musica dei Queen, la leggendaria band rock britannica guidata da Freddie Mercury.

“Le parole chiave che abbiamo scelto per il progetto ‘La generazione delle idee’ sono talento, ambiente, cultura e inclusione” spiega Ezio Raviola, presidente di Fondazione CRC. “Quest’ultima tappa, che conclude i festeggiamenti per il 30° compleanno della nostra Istituzione, è dedicata all’inclusione attraverso l’attività sportiva grazie alla partnership con l’associazione DiscesaLiberi, realtà del territorio attiva da diversi anni su questo tema. Una grande festa che coinvolgerà i giovani talenti delle scuole sci di Prato Nevoso e le mongolfiere di Mondovì e che vuole anche essere occasione per augurare un anno 2023 di speranza e positività a tutta la provincia di Cuneo”.

Il programma del pomeriggio prevede alle ore 14 l’avvio delle attività dedicate a sport e inclusione a cura dell’associazione “DiscesaLiberi. Passione sportiva senza barriere” e il coinvolgimento di alcuni atleti con disabilità. Atleti con sindrome di Down, disturbo dello spettro autistico, con disabilità motorie o privi della vista saranno accompagnati dalle guide dell’associazione nelle discese sulle piste di Prato Nevoso. “Il progetto di DiscesaLiberi si fonda sulla convinzione che vivere la montagna dia emozioni a tutti, ma ne possa regalare di fortissime alle persone con disabilità” racconta Lorenzo Repetto, presidente dell’associazione DiscesaLiberi. “Volete aiutare i disabili che sciano? Volete aiutare DiscesaLiberi? Venite a vedere il loro sguardo quando, sciando, sentono il vento intenso sul loro. Venite a vedere i ragazzi affetti da sindrome di Down che sciano accompagnati dagli assistenti. Venite a vedere i loro occhi. Venite a vedere sciare i ciechi che seguono la voce e le indicazioni delle guide. Venite a sentire la loro gioia. I disabili non vogliono essere favoriti, ma solo non essere ostacolati”.

Alle 17, ritrovo presso la partenza della seggiovia “La Blu” nella conca di Prato Nevoso per celebrare il compleanno di Fondazione CRC con DiscesaLiberi e i ragazzi delle Scuole Sci di Prato Nevoso.

“Siamo orgogliosi di essere stati scelti dalla Fondazione CRC per festeggiare i primi trent’anni di attività” aggiunge Alberto Oliva, responsabile della Prato Nevoso Events. “Un filo invisibile ci collega, si chiama innovazione. Noi, come la Fondazione, abbiamo scelto lo sviluppo come stella polare. Cambiare, trasformarsi per crescere. Puntando su progetti precisi in grado di coinvolgere pubblici diversi interessati alla montagna e alle attività outdoor”.

Alle ore 18, oltre 200 ragazzi delle scuole di sci di Prato Nevoso, accompagnati dagli atleti di DiscesaLiberi, daranno il via ad una suggestiva fiaccolata sulla neve che terminerà alle ore 18.30 con lo spettacolo “Night Glow”, organizzato dall’Aeroclub Mongolfiere di Mondovì. Uno show di luci e musica: alcune mongolfiere, ancorate a terra, saranno gonfiate al buio e illuminate dalle fiamme, come enormi bolle di luce colorate, alternandosi in una spettacolare coreografia con altrettante ceste coi bruciatori che si accenderanno e spegneranno a tempo di musica. L’effetto scenografico sarà spettacolare. La colonna sonora sarà dedicata alle più famose canzoni dei Queen, la regia è affidata alla cura del team “Ballooning Rhapsody”. “Siamo davvero felici che Fondazione CRC abbia scelto di avere le mongolfiere di Mondovì per il proprio evento conclusivo per i 30 anni di attività” commenta Giorgio Bogliaccino, presidente Aeroclub Mongolfiere di Mondovì. “I nostri colori e le nostre fiamme saranno originali ‘candeline’ sulla torta di compleanno. La Fondazione da anni è vicina alle mongolfiere e supporta fortemente il Raduno Aerostatico dell’Epifania che si è appena concluso. Le mongolfiere sono oggi uno dei simboli della provincia di Cuneo: un’unicità in grado di attrarre e di far crescere. Vogliamo volare alto e portare il territorio con noi”.

Scopri anche

Clavesana, maestra aggredita in paese da una mamma di un ex alunno

È stata avvicinata e aggredita all'uscita di un negozio, a Clavesana. La vittima è una maestra, che insegna alle Elementari del paese. Sarebbe stata individuata e poi insultata da una signora, mamma di un...

Villanova. Michele Pianetta ufficializza la candidatura a sindaco

Michele Pianetta, attuale vicesindaco di Villanova, ha ufficializzato la propria candidatura a sindaco in vista delle prossime elezioni comunali. Al momento attuale, dunque, si profila una sfida a due, con lo sfidante...

Sant’Albano: gli Alpini ricordano la ritirata di Russia, 80 anni dopo la tragedia

Da venerdì 3 a domenica 5 febbraio, Sant’Albano ha ospitato una tre giorni interamente dedicata alla ritirata di Russia, ad 80 anni esatti di distanza dalla tragedia che interessò da vicino moltissimi giovani e...

Prof. del Liceo di Mondovì pubblica una biografia di Guccini… dal “punto di vista”...

Una biografia in prosa che però nasce dalle strofe. «C’è chi sostiene che un artista non possa raccontare sé stesso coi versi. Io invece credo di sì e, partendo dalle canzoni che Guccini ha...

Ceva: si presenta il progetto del “Museo del fungo”

E' in corso, presso il Municipio di Ceva, la conferenza stampa di presentazione del futuro "Museo del Fungo". Un sogno che si appresta a diventare realtà. Ad illustrare il progetto e le fasi che...

Mondovì, ecco i cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico

Da ieri, lunedì 30 gennaio, sono stati piazzati a Mondovì i primi cartelli elettronici che avviseranno dei blocchi del traffico. Il Comune spiega: «La città di Mondovì, insieme ad altri 76 Comuni del Piemonte, deve...