Appalto rifiuti, Confcooperative Cuneo difende la Proteo Ambiente

Nuovo intervento sulla vicenda della vertenza lavorativa tra sindacati e società Proteo Ambiente per l'appalto rifiuti, dopo il presidio tenuto ieri dalle forze sindacali di fronte alla sede ACEM. Interviene Confcooperative Cuneo che, con una nota scritta, difende l'operato dell'impresa sociale che si è aggiudicata l'appalto per la raccolta immondizia in 85 Comuni: «Come Confcooperative intendiamo chiarire la nostra posizione rispetto alla vicenda che vede coinvolta la nostra associata Proteo Ambiente Impresa sociale, relativamente all’appalto che si è aggiudicata nel bando indetto dal Consorzio Acem per 85 comuni dell’area Cebano-Monregalese. Il 26 gennaio scorso è stato siglato l’accordo tra le organizzazioni cooperative più rappresentative e le forze sindacali di FP CGIL, FP CISL, FISASCAT CISL, UIL FPL, UILTUCS sul rinnovo del contratto nazionale delle cooperative sociali. L’art. 1 del contratto definisce l’ambito di applicazione in cui sono previste al punto d) le attività diverse di tipo artigianale, industriale, agricolo, commerciale e di servizi finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Ambiti di intervento che sono coerenti con l’oggetto sociale di Proteo Ambiente Impresa sociale. In questa direzione riteniamo legittima la linea sostenuta dalla nostra associata, su un contratto che vede la firma delle organizzazioni sindacali che ne contestano a Mondovì l’applicazione. Contrasto che è difficilmente comprensibile alla luce del fatto che l'impresa sociale Proteo ha confermato ai lavoratori assorbiti le stesse condizioni economiche del precedente contratto che, come previsto dall’accordo siglato a livello nazionale, include tra gli altri aspetti: gradualità, quattordicesima mensilità, maternità e assistenza sanitaria integrativa. La premessa dello stesso invita le parti firmatarie a valorizzare la cooperazione sociale nella realizzazione dei servizi di welfare e nel contributo fornito sull’inserimento lavorativo quale strumento di sostegno delle fragilità e di superamento delle disuguaglianze». «Non possiamo quindi che ribadire – afferma il presidente di Confcooperative Cuneo, Alessandro Durando - che il contratto nazionale delle cooperative sociali appena siglato dalle organizzazioni datoriali e sindacali più rappresentative sia riconosciuto e ne sia rispettata l’applicazione. Un riconoscimento doveroso alla luce della chiusura della trattativa sostenuta».

Chirurgia Laser Difetto Visivo

Chirurgia laser per correggere il tuo difetto visivo: scopri se sei idoneo

Miopia, astigmatismo, ipermetropia, presbiopia - Non lasciare che la paura di togliere gli occhiali ti impedisca di fare le cose che ti piacciono: vieni l’8 e 19 aprile al Centro Abax di Cuneo per...

RI-FONDAZIONI: Raviola in SP, Gola in CRC e Robaldo punta al “tris”

Le ruote hanno girato in meno di 24 ore. «Mi lascio alle spalle otto anni di impegno in CRC e si apre una nuova sfida in Compagnia San Paolo». Lunedì 15 aprile Ezio Raviola...
Distretto di Mondovì, due nuovi medici di famiglia titolari

Due nuovi medici di famiglia per Garessio, Ormea e Mombarcaro

Dal 2 maggio si inseriranno due nuovi medici di medicina generale con massimale autolimitato a mille pazienti fino al conseguimento del diploma di formazione specifica in Medicina Generale: Dr.ssa Denise Barbiero con ambulatorio principale in...

Un grande impianto a biogas a Lequio Tanaro? Nasce il Comitato del “no”

Si leva il coro dei "no", a Lequio Tanaro, in relazione ad un progetto per la realizzazione di un impianto a biogas sui terreni adiacenti alla storica cascina "Pellerina", vicino alla Fondovalle Tanaro, sopra...

Lamentele per il distributore h24 all’Altipiano, il titolare: «Mi spiace. Chiuderemo tutte le notti...

Dopo un primo accordo con l'Amministrazione comunale - LEGGI QUI - e un successivo intervento politico del Centrodestra - LEGGI QUI -, il titolare del distributore automatico di snack e bevande di corso Italia...
Nord Sud Castello Cigliè

Nord vs Sud: la disfida dei vini “Al Castello” di Cigliè

Venerdì scorso si è svolto il secondo appuntamento delle “4 sere Al Castello” di Ciglié, con l’intero ristorante dedicato all’evento “Bolle al buio - Sicuri di essere grandi intenditori di bollicine?”, in cui vini...