Crisi di industria e turismo. I sindaci cebani chiedono aiuto a Chiamparino

  Il presidente della Regione disposto ad un sopralluogo sul territorio valligiano

L’incontro, sabato a Cuneo, tra la Giunta regionale e le Associazioni di categoria, sindacati e sindaci del territorio ha fornito l’occasione ai primi cittadini di Nucetto, Bagnasco, Priola, Garessio e Ormea di esporre al governatore del Piemonte la preoccupante situazione economica dell’Alta Valle Tanaro. In una nota lasciata a Chiamparino, i sindaci denunciano una realtà in ginocchio, contratta nell’industria e turismo, carente di infrastrutture. «Negli ultimi anni – si legge nel documento – il tessuto industriale ha subito un consistente ridimensionamento con la chiusura definitiva della cartiera di Ormea (che negli anni ‘80 aveva più di 400 dipendenti) a cui sono si sono aggiunte le criticità del settore delle acque minerali, dell’indotto dell’auto e del farmaceutico». A Garessio, l’ultimo albergo ha chiuso due anni fa; e a Ormea, dove alcune attività alberghiere, commerciali e di ristorazione tentano la sopravvivenza, lo scorso anno hanno chiuso i battenti ben cinque negozi della centrale via Roma. «Pur avendo la Città ancora più di 1.600 residenti – precisa il sindaco Giorgio Ferraris –, l’attività con il maggior numero di dipendenti è la Casa di riposo, seguita dalle Scuole». «La situazione delle infrastrutture di collegamento – continua il documento – con la chiusura della linea ferroviaria Ceva-Ormea e le mancate realizzazioni dei progetti di miglioramento della SS 28 e dei collegamenti con la Liguria hanno ulteriormente aggravato le difficoltà per le attività locali e i residenti». Si aggiunga il forte calo demografico registrato nella parte alta della valle: «Di fronte alla naturale prosecuzione di questa tendenza sarà impossibile mantenere i requisiti e i servizi minimi per garantire la sopravvivenza di un insediamento sociale che, seppur ridotto, è ancora rilevante». Ferraris: «Il presidente Chiamparino ci ha ascoltati con attenzione e ha accolto il nostro invito per un incontro in valle, tra fine ottobre e i primi di novembre. Abbiamo anche avuto modo di parlare con gli assessori al lavoro e alle attività produttive che ci hanno garantito disponibilità per il nostro territorio».

Scopri anche

Il “Bue d’oro 2022” di Carrù va al governatore Alberto Cirio

Il governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio riceverà la massima onorificenza carrucese del “Bue d’oro”. Nell’albo succede a Fausto Solito, Franco Guarda e Davide Biagini (vincitori 2021). Tra i premiati degli scorsi anni anche...

Garessio: Vigili del fuoco in festa per Santa Barbara

Domenica 4 dicembre, in occasione della festività di Santa Barbara, patrona dei Vigili del fuoco, il personale dei Vigili del fuoco volontari di Garessio, dopo la solenne Messa in onore della patrona, celebrata da...

Mondovì: cinque ditte in gara per il mega-intervento da 800 mila euro sull’Ellero

Sono cinque le imprese che parteciperanno alla gara per il mega-progetto, da 800 mila euro, di messa in sicurezza delle sponde dell’Ellero. Il progetto si avvale di un finanziamento del PNRR e riguarda il...

L’Ufficio postale dell’Altipiano chiuso per lavori dal 19 al 24 dicembre

Poste Italiane ha comunicato al Comune di Mondovì che l’Ufficio Postale di Mondovì Altipiano (Ufficio "Succursale 1" sito in Piazza Monteregale 6-B) sarà chiuso al pubblico dal giorno 19 al giorno 24 dicembre 2022...