Ipercoop sottocosto settembre 2019

A processo per un pugno “volato” alla festa di Capodanno a Prato Nevoso

processo in tribunale cuneo

Era finito a processo per lesioni davanti al tribunale di Cuneo per un pugno che sostiene di non aver mai tirato. Si tratta di L. V., residente in Liguria, che il 31 dicembre 2016 faceva festa con gli amici in una discoteca di Frabosa. Due gruppi di giovani ebbero da ridire e, all’interno del locale, ci furono spintoni e qualche insulto. “Quella notte una pattuglia fece un intervento nella discoteca – ha spiegato il comandante della stazione di Cortemilia – poi ricevemmo una querela. Il ragazzo ferito sosteneva di aver ricevuto un pugno e di aver subito la rottura di un dente incisivo. In effetti la lesione era visibile. La prognosi inizialmente era di 5 giorni, poi la malattia è andata avanti”. L’imputato venne riconosciuto dalla presunta vittima in una serie di foto mostrate dai carabinieri ma la sua versione è molto diversa. All’udienza del 4 luglio è prevista la sentenza.

Cultura a porte aperte 2019