Murazzano: è morto “Sahara”, il cucciolo di dromedario bianco

Al Parco Safari sono deceduti anche tre lupi canadesi, si indaga su un possibile avvelenamento

Tristi notizie arrivano purtroppo dal Parco Safari di Murazzano. "Sahara", il rarissimo cucciolo di dromedario bianco, nato la scorsa settimana all'interno dell'area, infatti è morto a soli tre giorni di distanza dal parto, molto probabilmente per cause naturali. «I primi 15 giorni di vita degli animali in generale sono sempre molto delicati – spiegano dal Parco Safari –. Purtroppo il nostro piccolo di dromedario è vissuto soltanto pochi giorni. Ora l'animale sarà inviato all'Istituto zooprofilattico di Torino per tutti gli esami del caso». La morte del dromedario non è il solo fatto triste di questi giorni al Parco Safari; una decina di giorni fa infatti gli operatori del Centro avevano rinvenuto le carcasse di tre lupi neri canadesi, animali che erano stati inseriti nel contesto murazzanese soltanto qualche mese fa. «Per quanto riguarda la morte dei tre lupi canadesi, la situazione potrebbe essere più grave – aggiungono dal parco –. Alcuni indizi infatti ci hanno fatto pensare ad un possibile avvelenamento degli animali. Per questo motivo l'Istituto zooprofilattico sta eseguendo tutti gli esami necessari sui lupi, per capire quali siano state le cause della morte. Se le analisi confermeranno il decesso per avvelenamento, sicuramente sporgeremo denuncia. Sul caso comunque sono già state avviate anche le indagini della Procura».

Uno dei lupi canadesi ritrovati morti nel Parco

In seguito a questa serie di tristi avvenimenti, nella giornata di ieri (giovedì 2 maggio), i tecnici della Asl di competenza e gli uomini del reparto Carabinieri Forestali hanno eseguito una serie di controlli mirati, al Parco Safari. Sono stati esaminati i documenti degli animali in custodia, i laboratori e l'intera area dedicata agli animali e non è stata riscontrata alcuna irregolarità.

Cultura a porte aperte 2019