«Per una pastiglia di ecstasy si può morire. Perché l’ho fatto? per curiosità e ignoranza»

Giorgia Benusiglio, salvata miracolosamente grazie ad un trapianto, parla ai ragazzi delle scuole. Questa sera, alle 21, appuntamento al “Baretti”

Giorgia Benusiglio, Mondovì

«Perché l’ho fatto? per curiosità e ignoranza, non pensavo si potesse morire per un'assunzione. Ma con la droga non si può scendere a compromessi: per una pastiglia di ecstasy si può morire e prima o dopo tutti pagano il conto con le sostanze». Giorgia Benusiglio va dritta al punto con i ragazzi delle classi prime degli Istituti Superiori di Mondovì, riuniti giovedì mattina 6 giugno al teatro “Baretti” di Mondovì (secondo appuntamento venerdì mattina). Giorgia è una ragazza che a 17 anni è stata miracolosamente salvata grazie ad un trapianto di fegato, dopo aver assunto una piccola quantità di ecstasy e da quel giorno ha deciso di trasformare la sua esperienza in una lezione di vita, informando e parlando ai ragazzi dei rischi legati all'assunzione di droghe. Per questo i donatori di sangue della Fidas Monregalese (insieme al Comune di Mondovì) hanno voluto questo incontro, unito alla visione del film “La mia seconda volta”, ispirato alla sua storia.
Giorgia si è rivolta ai ragazzi in maniera diretta e senza filtri, parlando della sua esperienza senza nascondere nulla e invitando i ragazzi a riflettere: «Non vi dico cosa fare o promuovere il proibizionismo. Ma vorrei che vi chiedeste: sarei in grado di sopportare pesanti interventi chirurgici, vivere con una grossa cicatrice, prendere farmaci per tutta la vita? Sarei in grado di sostenere il senso di colpa? Ho visto i miei genitori impotenti chiedersi dove avevano sbagliato. Loro non c’entravano nulla, ma quell'errore è irrecuperabile. Non so quali siano i vostri sogni, ma io in dovuto abbandonare molti dei miei. Mi sono giocata la libertà e quel gesto mi porterà alla morte. Fatevi queste domande per voi stessi. Oggi sono un trapiantato e chi è in questa condizione ha poco tempo, deve vivere ogni giorno come se fosse l'ultimo. È una seconda possibile limitata e non possiamo tornare indietro. Adesso sapete e la scelta su cosa fare sarà solo vostra».
Appuntamento, per tutta la cittadinanza, anche giovedì sera alle 21 al “Baretti” sempre con la proiezione del film “La mia seconda volta”.

Scopri anche

Furti e truffe ad anziani, arrestata banda di “professionisti”. Hanno colpito anche nel monregalese

Erano veri professionisti dei furti in casa di anziani. Agivano in pochi minuti: uno si accertava che la casa fosse vuota, un altro faceva da palo e quindi il primo entrava e faceva "pulizia"....

Grandabus lancia “Mo”, il QR code parlante che rivela in tempo reale la posizione...

Si chiama “Mo” ed è un vero e proprio QR code parlante pensato e creato da Grandabus, il consorzio che gestisce il trasporto pubblico locale in provincia di Cuneo, per offrire a tutti gli...
mercato altipiano produttori locali

Mondovì: sperimentazione al mercato dell’Altipiano, area dedicata ai produttori locali

Prenderà il via il prossimo 8 febbraio il nuovo assetto sperimentale e provvisorio (sei mesi) del mercato rionale dell’Altipiano che ogni mercoledì mattina, come da tradizione, si distende tra gli spazi di piazza Monteregale....

Mondovì: si demolisce l’ex rifiuteria in piazzale “Ravanet”

Era, fino a oggi, uno degli angoli più squalificati della città di Mondovì. L’ex rifiuteria Acem abbandonata di piazzale Giardini, per tutti “piazzale Ravanet”, è un sito in completo degrado. Un anno e mezzo...

Incidente tra camioncino e auto a Frabosa: interviene l’elisoccorso

Incidente sulla Provinciale 237 a Frabosa Sottana, sulla strada che porta verso Prato Nevoso nella mattinata di oggi (lunedì 30 gennaio). Coinvolti un camioncino e un'auto, finiti fuori strada. È atterrato nel parcheggio della...

Mondovì, lite tra pensionati nel parcheggio del supermercato: intervengono i Carabinieri

Ha colpito il contendente con una catena per chiudere la bicicletta, durante la lite scoppiata nel parcheggio del supermercato in via Cuneo a Mondovì, nei giorni scorsi. A seguire, dopo una segnalazione, è subito...